1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. manangelo

    manangelo Membro Junior

    Posso affittare due camere con bagno a lavoratori, nell'appartamento dove vivo, utilizzando la cedolare secca e senza avere una licenza da affittacamere?
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certo che puoi.
    L'affittacamere è un'attività che si svolge in forma imprenditoriale, mentre non lo è quando un privato affitta due camere della propria abitazione.
    Unica cosa a cui dovrai fare attenzione è il fatto che se il reddito degli affitti supera quello catastale della tua abitazione non avrai più diritto alla deduzione IRPEF.
    Per maggiori chiarimenti vedi i thread simili a questo già dibattuti in questo forum.

    Ti riepilogo:

    Per quanto riguarda l'IRPEF, dalle istruzioni di Unico PF 2011.
    "Per l’abitazione principale è prevista una deduzione dal reddito complessivo di un importo fino all’ammontare della rendita catastale dell’unità immobiliare stessa e delle relative pertinenze."
    E più avanti...
    "..se l’unità immobiliare è utilizzata come abitazione principale ed una parte è concessa in locazione, la deduzione dal reddito complessivo, rapportata alla quota di possesso, spetta soltanto se, dopo aver effettuato il confronto tra la rendita di colonna 1 (reddito catastale rivalutato) e l’importo di colonna 5 (canoni di locazione ridotti del 15%), l’unità è assoggettata a tassazione sulla base della rendita catastale, ovvero l'importo di colonna 1 è maggiore di quello di colonna 5."

    Per l'ICI:
    Visto che il Dlgs 504/92 istitutivo dell'ICI non specifica il caso di locazione parziale della abitazione principale, ma si limita a definire "intendendosi per tale, salvo prova contraria, quella di residenza anagrafica" e poi... "Per abitazione principale si intende quella nella quale il contribuente, che la possiede a titolo di proprietà, usufrutto o altro diritto reale, e i suoi familiari dimorano abitualmente.", la detrazione per la prima casa è sempre possibile nei casi di cui sopra, anche qualora una parte di essa sia locata.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina