• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

#1
Salve, dopo l'APE non veritiera che non ho ancora affrontato in sedi deputate, essendo molto rallentata dalle problematiche fisiche che non mi permettono di agire quanto velocemente vorrei , ora la proprietà rifiuta di occuparsi del cancello automatico "isterico" ( siamo già in disputa per la muffa e le infiltrazioni di cui discutiamo da due mesi ,arrivate dopo un iniziale triennio di pace ) e mi liquida (la luna di miele è finita) esortandomi ad usare le chiavi (cosa che non so fare, a parte la scomodità e le mie difficoltà fisiche ) e non il telecomando, non avendo intenzione di farmi ancora la grazia di intervenire personalmente, come talvolta anche senza successo addirittura da parte dell'installatore ! Sottolineo che tale cancello lo condivido con lo stesso proprietario che abita poco distante e che ha la servitù per il locale sottostante la mia mini-villetta, cioè un garage-rimessa di attrezzi agricoli a motore (e maleodoranti quando messi in moto a lungo, anche per oltre 30 minuti, regalandomi i relativi e densi gas tossici che mi penetrano in casa attraverso la finestra al di sopra e anche nelle zone esterne circostanti, limitandomene l'uso ) e che ne fa un uso molto frequente anche in orari sgradevoli ma che ho comunque sempre tollerato per semplice cortesia.
E' vero che il problema rientra nella manutenzione a mio carico e non nel dovere del locatore pur essendo un difetto di installazione, tanto per cambiare ?
Ringrazio in anticipo per opinioni, esperienze e suggerimenti.
P.S. : NON NE POSSO PIU'
 

Gianco

Membro Storico
#2
Ma se anche lui utilizza il telecomando, si sarà accorto del problema o è solamente un problema che la menti tu? Se così è prova a consultare un esperto che ti elimini questi dubbi. Magari è solo un problema di batterie ossidate.
 
#3
Ma se anche lui utilizza il telecomando, si sarà accorto del problema o è solamente un problema che la menti tu? Se così è prova a consultare un esperto che ti elimini questi dubbi. Magari è solo un problema di batterie ossidate.
Tempo fa mi disse che il suo telecomando non funzionava per il garage (abbiamo tecomandi gemelli , ciascuno con entrambi i pulsanti ) e che - dopo un cambio di batteria inutile - da allora avrebbe usato le chiavi della saracinesca... Quando il blocco avveniva al cancello - sia a lui che a me - l'ho visto armeggiare insieme al padre factotum e meravigliarsi con me dell'isteria del cancello che fa quello che vuole... Io ho anche l'opzione in casa del pulsante sotto il citofono, ma segue le stesse modalità alternative... insomma, non posso mai fidarmi. Per questo chiedevo se non fosse il caso di un intervento tecnico serio, e - soprattutto - a chi dei due toccherebbe l'onere ? E' finita la "luna di miele", e non voglio più essere "carina" con quelle persone ipocrite e bugiarde.
E, comunque, Gianco, grazie davvero per il gradito omaggio della attenzione che ricevo.
P.S. DOVE POSSO REPERIRE UN ELENCO DI PERITI "SICURI" IN ZONA MONTEFIASCONE ESSENDO I MIEI ANTAGONISTI IVI ABITANTI DA GENERAZIONI, PIUTTOSTO NOTI, E LUI ADDIRITTURA UN POLIZIOTTO, PER AVERNE UN SERIO E COMPETENTE VAGLIO DELLA MUFFA ED INFILTRAZIONI ?
 

Gianco

Membro Storico
#4
Il sistema più sicuro per ottenere un consulente è quello di rivolgerti all'ordine professionale che te ne consigli uno valido che abbia sede nel tuo circondario.
 
#5
DOVE POSSO REPERIRE UN ELENCO DI PERITI "SICURI" IN ZONA MONTEFIASCONE
secondo me me ti devi rivolgere ad un avvocato, di solito gli avvocati sono circondati da diversi di periti. Poi, presente il tuo perito, chiedi all'ASL di fare un sopralluogo nella casa che abiti per via della eccessiva umidità.
Per quanto riguarda il cancello elettronico potrebbe essere sufficiente cambiare la scheda che regola la movimentazione del cancello stesso. Però prima assicurati che non ci siano anomalie elettromagnetiche che disturbano la ricezione del segnale del telecomando.
 

Gianco

Membro Storico
#6
Tutte operazioni che un profano non è in grado di svolgere o verificare. Solo un perito elettrotecnico senza dover scomodare e pagare un avvocato potrebbe proporre la soluzione tecnica.
 
#7
GRAZIE a Gianco come a Luigi Criscuolo. Leggo ora.
Faccio tesoro delle indicazioni e suggerimenti.
Quando "operativa" racconterò gli sviluppi.
Per ora, cerco di acquisire ogni informazione utile mentre sono ancora in attesa di ristabilirmi per affrontare anche fisicamente la situazione tutta cui mi ribello perchè frutto solo di ipocrisia , cattiveria e fuga meschina e sciocca di responsabilità, dato che le infiltrazioni negate ci sono e che la casa da loro trascurata si vendicherà nel tempo, comunque.
 

RickRB

Membro Junior
#8
Provo a dare qualche suggerimento, in ordine di importanza, per la parte tecnica avendo da poco avuto problemi simili. Faccio riferimento ad un cancello automatico a due ante con bracci elettromeccanici.

Possibili cause:
1) Fotocellule: provare ad escluderle dalla scheda (di solito basta un ponticello con filo elettrico)
2) Scheda elettronica e ricevente telecomando: spruzzare disossidante per contatti e pulire
3) Chiave esterna: spruzzare disossidante per contatti e pulire, provare a escludere,
4) Finecorsa motori
5) Cuscinetti motore
6) Regolazione forza motori
7) Interferenze
 
#9
Provo a dare qualche suggerimento, in ordine di importanza, per la parte tecnica avendo da poco avuto problemi simili. Faccio riferimento ad un cancello automatico a due ante con bracci elettromeccanici.

Possibili cause:
1) Fotocellule: provare ad escluderle dalla scheda (di solito basta un ponticello con filo elettrico)
2) Scheda elettronica e ricevente telecomando: spruzzare disossidante per contatti e pulire
3) Chiave esterna: spruzzare disossidante per contatti e pulire, provare a escludere,
4) Finecorsa motori
5) Cuscinetti motore
6) Regolazione forza motori
7) Interferenze
Grazie, innanzi tutto.
Ho letto le importanti indicazioni, ma purtroppo devo fermarmi a ciò in quanto non ho assolutamente il giusto temperamento tecnico et similia capace di investire le proprie scarse energie in attività che mi sono ostiche. Mi basterebbe sapere con sicurezza se tocca a me - inquilina - l'intervento riparatore (qualunque fosse) o al padrone di casa.
Un caro saluto
 

Gianco

Membro Storico
#10
Essendo un difetto nel funzionamento dovrà essere il proprietario a provvedere alla sistemazione dell'anomalia: tu intervieni nella sostituzione del materiale di consumo a tua disposizione.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

moralista ha scritto sul profilo di robertomarte.
Auguri per il compleanno, conserva la delibera dell'assemblea, e in caso di infrazione potresti incolpare i dissenzienti
Salve,dal 20 settembre 2017 sono venuto ad abitare con una famiglia a cui ho prestato la mia opera di badante per un loro cugino gravemente ammalato, che è deceduto dopo un mese,la famiglia di sua spontanea volontà mi fece la proposta di rimanere a vivere con loro fin quando non avrei trovato un'altra lavoro ma non mi avrebbero pagato per dare una mano in casa,mi dovevo accontentare di vitto e alloggio
moralista ha scritto sul profilo di luciano155.
ma non c'è neanche il profilo di luciano155
tanti auguri a tutti buone feste e tante belle cose lella
anche x marinarita grazie della comprensione ...comunque c'e' legge nuova x tutelare proprietari case ….noi alla fine da 1 giugno 2013 a 7 luglio 2017 mai pagato affitto 4 anni piu' spese tribunale avvocati tasse ...ecc. se pagava onestamente l'affitto tutti i mesi non sarebbe in questa situazione le lasciano meta' stipendio….tanti anni ...non so se ne valeva la pena non pagare l'affitto ….giustizia e' fatta
Alto