• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

marefix

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buonasera,sono proprietario di un appartamento sito al piano terra con annessa scala esterna di mia proprietà che scende ai box.
Due mesi fà,sono venuti ad abitare dei nuovi condomini che,essendo sprovvisti di telecomando e "familiari" di altri condomini,hanno avuto la brillante idea di sbloccare il cancello e lasciarlo sempre aperto!!
Ho contattato l'elettricista che fà le riparazioni,pensando che il cancello fosse guasto,ma proprio lui mi ha confermato la "manomissione del cancello.
Ho avvisato l'amministratore dell'accaduto e dopo 20GG.ha spedito a tutti i condomini(6famiglie)l'avviso di non tenere aperto il cancello.
risultato.........è passata una settimana ma il cancello è ancora aperto.
vi chiedo:
1° come posso precedere,visto che ho 2 bimbi che con il cancello aperto,potrebbero finire in strada????

2° Se subissi un furto,potrei avvalermi su chi manomette il cancello???
Insomma vorrei mettere un avviso per "spaventare" e far capire che la cosa è grave??
IN ATTESA VI RINGRAZIO!:rabbia::rabbia::rabbia::rabbia:
 

Alessia Buschi

Membro dello Staff
Membro dello Staff
Professionista
Ciao,
se il cancello è stato veramente manomesso, l'avviso dell'amministratore sul non lasciarlo aperto, è del tutto fuori luogo.
1) Comincia col tempestarla di telefonate e fax, facendole presente anche il problema dei bambini e che se il cancello rimane aperto, potreste avere delle visite sgradite durante la notte e, visto che è suo compito, fornire ai nuovi propiretari la chiave o il tecomando del cancello, visto che è un loro diritto;
2) No, perchè non hai prove che siano stati loro e se li citi all'amministratore come possibili fautori del danno, rischi una denuncia per diffamazione.

Per far capire la gravità della cosa, l'unica soluzione è la 1° che ti ho dato. E' suo preciso compito e dovere provvedere alla salvaguardia del condominio e far riparare ciò che è stato rotto. (in mancanza di colpevole, lo pagano tutti).
Saluti.
 

fenik67

Nuovo Iscritto
Una delucidazione su questo caso (ne ho uno simile nel mio condominio): qualora si tempesti l'amministratore come consigliato al punto 1), e nel frattempo però si subisca un furto, si può citare l'amministratore per negligenza come concausa del furto?
Grazie, saluti.
 

tovrm

Membro Senior
Proprietario Casa
Per evitare lungaggini, io manderei una raccomandata A/R all'amministratore dettagliando tutte le circostanze riscontrate (senza fare nomi, se non hai le prove) e mettendolo in mora. Se l'amministratore non è fesso, farà subito sistemare il cancello.
Poi andrei a parlare con lui e, solo a voce, riferirei su chi cadono i sospetti di manomissione del cancello, invitandolo a parlare con i nuovi inquilini circa il problema da loro creato.
Non so a quanto possa servire, ma nella raccomandata puoi chiedere all'amministratore di fare una denuncia contro ignoti per i danni subiti per la manomissione. Dubito, comunque che possa servirti a qualcosa di concreto a meno che di tale denuncia non venga data notizia a tutti i condomini.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Il peggior difetto di chi si crede furbo è quello di pensare che gli altri siano stupidi
Alto