1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marefix

    marefix Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buonasera,sono due anni che abito in un appartamento di nuova costruzione costituito da 9 unità abitative.
    Il cancello elettrico ha da subito avuto problemi,spesso si bloccava aperto o non si apriva nemmeno;tantissimi sono stati gli interventi della ditta installatrice,ma ogni tentativo risultava vano.....pochi giorni o addirittura ore dagli interventi,il cancello si bloccava.
    Ora,dopo aver mandato una raccomandata al costruttore/venditore dove chiediamo espressamente di sostituire l'intero impianto di automazione,ci viene risposto che la ditta non sà più come risolvere il problema e quindi non farà più interventi.....( !?!?!?!?)
    L'amministratore ci sconsiglia di procedere per vie legali per motivi noti a tutti.....e quindi???....cosa possiamo fare????
    PS:Dagli ultimi interventi fatti dalla ditta installatrice,ci siamo accorti che oltre a non avere sistemato il cancello,hanno addirittura montato al contrario le serrature dei singoli bracci ,che servono per "sbloccare" il cancello e renderlo manuale,quindi non si può nemmeno chiuderle.
    Gentilmente accettiamo consigli !!!!
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Non avete molte alternative:
    1) o adire le vie legali ed iniziare un azione contro il costruttore per sua responsabilità (vizio della cosa venduta)
    2) preventivare la spesa per un nuovo intervento condominiale e ripartire il tutto tra condòmini (magari farlo celermenente entro il 2015: abbattereste la spesa del 50%)

    Tutto dipende da quanto certi siate delle vostre ragioni e dall'entità della spesa/danno; personalmente non lascerei perdere la causa legale, ma non è detto che questa sia la soluzione per voi più adatta.
     
  3. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La garanzia di 24 mesi non opera?
     
  4. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Certo che opera; ma andrà pur sempre attivata la via legale per renderla esecutiva; il cotruttore infatti ha già asserito di non voler più intervenire...
     
  5. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' vero, ma il 'cotruttore', come lo chiama lei, forse ignora il concetto di garanzia oppure ha perduto la fattura con cui è stato pagato il cancello!
     
  6. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    chiudete gli occi e interpellate un'altra ditta che sostituisca i motori e quanto necessario, costerà un pochino ma risolverete, inseguire chi ha installato, probabilmente senza saperlo fare vi farà perdere un sacco di tempo ed energie. Ovviamente preoccupatevi delle referenze della nuova ditta
     
    A Dimaraz piace questo elemento.
  7. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E la garanzia del costruttore dove la metti?
     
  8. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Leggi bene:

    La garanzia vale dal momento della consegna...i 24 mesi sono decorsi (o poco ci manca)
    Non mi imbarcherei in una causa dall'esito tutt'altro che scontato.
    Fanno prima a seguire il consiglio di Griz.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  9. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    No Dimaraz; se hanno contestato da subito il vizio la garanzia non si prescrive per decorso dei 24 mesi; chi ha lamentato il danno entro il termine ha diritto che sia risolto e ciò, nonostante i molti interventi, non è mai avvenuto.
     
  10. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Vero "in punta di diritto" (per i privati "persone fisiche")...ma appunto bisogna vedere come abbiano seguito l'iter.

    La ditta ha eseguito, magari maldestramente, riparazioni per 2 anni...ma dubito che per tutto qesto periodo il cancello non abbia mai funzionato.
    Non è dato sapere quale sia il guasto e se lo stesso fosse un difetto all'origine, quale sia l'uso...e quanto tempo sia passato dal momento della posa (magari è li da ben più di 2 anni).

    Trattandosi di Condominio...non vorrei mai iniziare una causa dove il Giudice di turno consideri l'uso intensivo e riduca la copertura a 12 mesi come vale per "l'uso professionale".

    Gazzetta Ufficiale N. 57 del 8 Marzo 2002
    DECRETO LEGISLATIVO 2 febbraio 2002, n.24
    Attuazione della direttiva 1999/44/CE su taluni aspetti della vendita e delle garanzie di consumo.
    IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
    ....
    Ai fini del presente paragrafo si intende per:
    a) consumatore: qualsiasi persona fisica che, nei contratti di cui al comma primo, agisce per scopi estranei all'attivita' imprenditoriale o professionale eventualmente svolta;
    ...
    f) riparazione: nel caso di difetto di conformita', il ripristino del bene di consumo per renderlo conforme al contratto di vendita. Le disposizioni del presente paragrafo si applicano alla vendita di beni di consumo usati, tenuto conto del tempo del pregresso utilizzo, limitatamente ai difetti non derivanti dall'uso normale della cosa.

    ...
    Da non trascurare eventuali condizioni "contrattuali" che dispongano una manutenzione che poi non sia stata sottoscritta
     
  11. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    In corrispondenza di ogni riparazione la ditta dà una garanzia ulteriore, che di solito è di 6 mesi sul componente riparato.
     
  12. marefix

    marefix Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Come ho già detto,dopo gli INUTILI interventi effettuati(la ditta ha sempre fatto tentativi,ma il malfunzionamento si presentava dopo pochi giorni,a volte addirittura il giorno dopo)l'amministratore ha denunciato il difetto al costruttore PRIMA dei due anni dalla scadenza della garanzia.
     
  13. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    abbiamo letto sopra che la ditta installatrice è intervenuta molte volte per rimediare ma non è riuscita, alla fine ha gettato la spugna, i casi sono 2: il cancello presenta difficoltà tecniche particolari, o la ditta è palesemente incapace.
    si può avviare una causa facendo rispettare le regole sulla garanzia o cancellare tutto e ricominciare daccapo, da tenere in conto che mentre si litiga con l'installatore, il cancello non funziona
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  14. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
  15. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se è la ditta è quella installatrice può gettare la spugna (per carità, nessuno gli impedisce di farlo), ma deve fornire un cancello nuovo. O no?
     
  16. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non confondiamo la garanzia che si deve prestare per difetto "in origine" di un prodotto, o di parte di esso, e il difetto dovuta a rottura per deterioramento dovuto all'uso.
    Non è dato sapere se il cancello sia stato realizzato su commessa specifica, su progetto di terza persona, se i "problemi" siano determinati da rottura (fisica) di una parte, cedimento strutturale, logorio d'uso o errata realizzazione/progettazione.

    La sostituzione di un pezzo "in garanzia" e cosa diversa dal sostituire un componente a pagamento (come nel caso dell'auto).
    La seconda equivale ad una vendita e la garanzia è di 2 anni se e solo per soggetto privato.
    La sostituzione del pezzo in garanzia non prolunga la garanzia originale.

    Intentare una causa su un argomento dove possono essere elevate diverse contestazioni da ambo le parti significa affrontare spese non indifferenti senza garanzia di accoglimento.

    Un "cancello nuovo" dopo 2 anni...come no. Infatti vedrai che la Volkswagen adesso cambierà tutti i motori incriminati.
     
  17. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    credo che il problema sia l'automazione , non il cancello
     
  18. marefix

    marefix Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Assolutamente,il problema sta nell'automazione,il cancello è stato automatizato dalla stessa ditta che,appalto alla mano,ha realizzato tutti gli impianti elettrici dello stabile......:confuso:,ripeto gli interventi sono stati almeno una decina e il primo dopo 3 mesi dalla consegna delle chiavi ai primi acquirenti.Premetto che il cancello non è nemmeno sotto il celo aperto,quindi non prende ne sole cocente ne acqua , è situato sotto la copertura del tunnel box,una volte fa il classico "clackkkkk" di apertura ma le ante rimangono ferme,poi si apriva ma poi restava aperto senza chiudersi,altre volte si apre un'anta e l'altra rimane a metà........insomma dopo ogni intervento si presentava un problema diverso.
    Non mi so spiegare perchè la stessa ditta installatrice non si sia avvalsa della garanzia e sostituire l'intero kit,l'unica cosa che sono certo è che hanno cambiato la scheda elettrica....ma dopo poco il cancello è perito......:disappunto:
     
  19. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La fattura e il bollettino di lavoro relativi al lavoro dell'automazione sono nelle mani dell'amministratore? E' importante perché indicano la decorrenza della garanzia da opporre alla ditta installatrice (il fornitore).
     
    A marefix piace questo elemento.
  20. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Certamente questa ditta non sara pubblicizzata per la sua professionalità. Che vergogna!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina