1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. elisa86

    elisa86 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nel mio condominio è stata indetta un'assemblea straordinari per lavori vari, e un ultimo punto dell' ordine del giorno propone:" Divieto di utilizzo delle aree condominiali ai cani, con approvazione di un'ammenda di € 50,00 per i trasgressori".
    Nel condominio ci sono tre cani di media e piccola taglia, compreso il mio, che non creano alcun problema di rumore. Per quello che mi riguarda porto il mio cane al parco tutti i giorni e solo la sera tardi lo lascio un momento per l'ultima pipì nell'area verde chiusa che circonda il palazzo: area che consiste in alberi e uno spazio sterrato misto a erba incolta delimitato da una siepe, dove, né di giorno né di notte va mai nessuno. Ovviamente sono munita di sacchetti, dovesse fare 'altro'.
    domanda n°1: mi si può vietare di passeggiare nel portico o in questo giardino, o in garage, col cane se non sporca, non abbaia e non dà fastidio?
    domanda n°2: è legittimo stabilire un'ammenda e di tale entità e chi dovrebbe essere a controllare, valutare e e denunciare il misfatto e poi riscuoterla?
    Vorrei affrontare l'argomento all'assemblea con cognizione di causa, ringrazio quindi per qualunque risposta
     
  2. Acacerulen

    Acacerulen Membro Ordinario

    in merito informerei in sede di seduta di assemblea che tale deliberazione se assunta è in contrasto con la Legge recentemente approvata ma non ancora pubblicata. Pertanto una norma del genere se approvata adesso sarebbe automaticamente cancellata all'atto della pubblicazione della legge sulla G.U. Farei scrivere a verbale questo, se fosse votata.
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.
  3. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sarebbe interessante conoscere con quale articolo del DDL approvato vi sarebbe un "contrasto".
     
  5. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Allo stato attuale, aldilà di quello che prevede la nuova legge, un divieto del genere costituirebbe una modifica al regolamento di condominio, se questo non prevede tale norma. Le sanzioni irrogabili dall'amministratore, sempre allo stato attuale, non possono superare le vecchie 100 Lire.
    Se il regolamento di condominio è contrattuale, per la sua modifica si richiede l'unanimità dei condomini (presenza + voto favorevole).
    Se il regolamento non è contrattuale per la sua modifica si richiede una maggioranza con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell'edificio.
    In ogni caso, a norma dell'art. 1138 c.c., le norme del regolamento non possono in alcun modo menomare i diritti di ciascun condomino, quali risultano dagli atti di acquisto e dalle convenzioni, ecc...
     
  6. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Concordo con te Mapeit, ma il testo citato da Elisa86 parla di una delibera assembleare a seguito di punto all'ordine del giorno di un'assemblea straordinaria e non di una norma contenuta in un regolamento di condominio (o quantomeno non ne fa menzione).

    Siccome l'assemblea deve essere ancora discussa, Elisa 86 potrebbe intanto portare gli altri condomini a conoscenza della nuova riforma che entrerà in vigore dopo 6 mesi la pubblicazione e nel frattempo non approvare detto punto all'ordine del giorno, proprio in virtù della riforma. :daccordo:
     
  7. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certo, credo che in ogni caso Elisa86 voterà contro e informerà i partecipanti sulle nuove norme ma ... mal che vada, potrà sempre impugnare la delibera a lei sfavorevole se non è stata adottata secondo le norme attualmente in vigore.
     
  8. elisa86

    elisa86 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti per le risposte.:fiore:
    Mi sono guardata il regolamento di condominio, che credo si possa definire contrattuale, provenendo dal costruttore insieme al rogito, una quarantina di anni fa. Non tratta assolutamente l'argomento "animali nel condominio", quindi, se non erro, sarebbe da inserire ex novo nel regolamento.Per la qual cosa mi dite che ci vorrebbe l'unanimità, che non c'e.
    La modifica all'articolo 70 parla di sanzioni per "infrazioni al regolamento".
    Certamente farò presente all'assemblea l'esistenza della nuova riforma in via di appprovazione definitiva.
    Il punto che vorrei capire è se anche l'animale avrebbe diritto, come le persone, a usufrire delle parti comuni del condominio.
    :daccordo:
     
  9. Acacerulen

    Acacerulen Membro Ordinario

    la modifica del Regolamento è automatica in quanto costituisce una regola sancita per legge, E' il Regolamento condominiale che si adatta alle Leggi dello Stato che debbono essere tutte recepite.
     
  10. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Non in quanto animale...:D
    Di riforma e regolamento hanno già parlato in maniera più che esaudiente Mapeit e Alessia Buschi.

    Stante l'attuale situazione che hai descritto, nessuno può impedirti di portare il cane a passeggio nelle aree condominiali.
    Se poi vogliono proprio fare i rompiscatole, però, potrebbero creare non pochi problemi non appena la simpatica bestiola dovesse decidere di vuotare la vescica. In questo caso potrebbero chiamare in causa questioni di igiene...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina