1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. 01track

    01track Membro Junior

    Salve a tutti ! Ho un problema serio.
    Vivo al terzo piano di una palazzina in cui ogni appartamento ha una canna fumaria che passa nel bel mezzo del mio appartamento. Di tanto in tanto la canna fumaria dell'appartamento al primo piano si incendia e provoca lesioni sul muro interno alla mia abitazione oltre al fatto, ben più grave, che mi arriva fumo e puzza (e presumo monossido di carbonio). Tale situazione era antecedente a quando ho acquistato l'appartamento ma vorrei porvi rimedio definitivamente, costringendo il proprietario dell'apartamento al primo piano a spostare la canna fumaria sul muro esterno. Lo sò, è antipatico ma non me la sento di rischiare la vita insieme agli altri componenti il mio nucleo familiare. Cosa posso fare ? Ci sono normative in merito ? Grazie a tutti.....:confuso:
     
  2. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Hai segnalato questa situazione per iscritto alla ASL e, per conoscenza, ai Vigili del Fuoco?
     
  3. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    La canna fumaria, così come descritta, per le conseguenze che provoca è senz'altro pericolosa e fuori norma, pertanto, ove ci sia un amministratore condominiale lo avverta immediatamente affinchè assuma urgenti iniziative per rinuovere in via defintiva il potenziale pericolo, altrimenti esponga il caso all'ASL competente.
    3.5 Apparecchi di utilizzazione)
    La classificazione in tipi degli apparecchi a gas, secondo il metodo di prelievo dell’aria
    cmburente e di evacuazione dei prodotti della combustione, è stabilita dalla UNI 10642.
    3.5.1 Ubicazione
    3.5.1.1 Gli apparecchi di cottura devono sempre evacuare i prodotti della combustione in
    atmosfera esterna mediante apposite cappe, che devono essere collegate a camini
    singoli, a canne fumarie collettive ramificate ad uso esclusivo delle cappe o direttamente
    in atmosfera esterna.
    Le cappe aspiranti elettriche (CEI EN 60335-2-31 + A1) devono evacuare in apposito
    camino singolo o direttamente in atmosfera esterna.
    In relazione a quanto sopra, le cappe filtranti (cioè prive di scarico in atmosfera esterna)
    non sono idonee allo scopo.
    In caso non esista la possibilità di installazione della cappa, è consentito l'impiego di un
    elettroventilatore, installato su finestra o su parete affacciate sull'esterno, da mettere in
    funzione contemporaneamente all'apparecchio, purchè siano tassativamente rispettate le
    prescrizioni inerenti la ventilazione, di cui in 4.4.

    L'uso del termine canna fumaria è generalizzato, sempre nella UNI 7129 trovi anche:

    5.3.2.3- l'uso delle c.c.r. consente solo l'allacciamento ai condotti secondari di apparecchi alimentati con il medesimo combustibile, del medesimo tipo e con portate termiche
    nominali che non differiscono più del 30% in meno rispetto alla massima portata termica allacciabile; lo scarico delle esalazioni delle cappe delle cucine deve avere una canna collettiva ramificata o camini singoli adibiti solo a tale uso;

    D'altra parte non possiamo pensare alla canna fumaria come ad un tubo che parte da un apparecchio a combustione interna e basta. Anche nel caso della cucina,la cappa e successivo tubo di evacuazione, hanno stessa funzione della canna fumaria.
    Nella cucina a gas ci sono i bruciatori, come in caldaia, avviene una combustione, come in caldaia, c'è un'emissione di gas/fumi di scarico, come in caldaia, quindi ci vuole una canna fumaria! Non confondiamo la canna fumaria, anche se posta al servizio della cucina, con il condotto di ventilazione entro il quale far confluire gli aspiratori per il ricambio dell'aria ambiente.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x 01track, se hai acquistato con un servizio esistente non vi è che una cosa sola convocare l'assemblea straordinaria del condominio esporre il problema, e trovare un accordo amichevole dello spostamento dei tubi fumari, in caso di non approvazione rivolgersi alle autorità competenti che sono molto rigide, per questioni simili, ho risolto questo problema con una canna fumaria di un forno di pizzeria, sempre col buon senso, ciao adimecasa:daccordo:
     
  5. 01track

    01track Membro Junior

    Grazie mille ma ..... potresti essere più chiaro rispetto al mio problema ? Forse perchè non sono della materia ma ho capito solo in parte quello che mi hai detto.
    Grazie ancora

    Aggiunto dopo 3 minuti :

    Nel condominio non è che andiamo tanto d'accordo e non credo che la soluzione si possa trovare in assemblea condominiale.
    Chi sono le Autorità competenti ?
    A quale normativa dovro' fare riferimento ?

    Grazie comunque....
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x 01track le autorità competenti sono: i vigili del fuoco x la sicurezza, l'asl x l'igiene e la salute. il tecnico comunale x l'abitabilità, l'amministratore x il buon vivere in unione, e potrei elencarne altri, ciao adimecasa:daccordo:
     
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se aspetti ancora, dovrai segnalare la situazione ai Vigili del Fuoco e basta, se aspetti un po' di più, non sarà più necessario né possibile chiamare nessuno. E guarda anche se l'assicurazione del fabbricato copre il danno! :shock::shock::shock::shock::shock:
     
  8. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Salve,
    presumendo che i vigili del fuoco siano gia' intervenuti , ed abbiano gia' verbalizzato qualcosa, fatti fare una copia del verbale di intervento invii copia all'amministratore con lettera raccomandata di richiesta perentoria di messa in sicurezza ritenendo responsabile l'amministratore ed il condominio per danni a cose e persone
    Quindi accorci i tempi di intervento

    PS altro pensiero personale ... una canna fumaria si incendia quando residui incombusti si fissano alle pareti della canna e quando successivamente in occasione di una prolungata accensione la temperatura raggiunge picchi alti si incendiano causando danni a tutto il condotto.
    Tale evento si concretizza molto piu' facilmente quando si brucia legna rispetto a combustibili quali il gas
    negli ultimi tempi con l'avvento/moda delle stufe a pellets e camini in salotto e' tornato alla ribalta un vecchio mestiere ...quello dello spazzacamino

    Sono certo che esiste una qualche vecchia regolamentazione che obbliga i proprietari di canne fumarie ad effettuare le dovute pulizie ad intervalli regolamentati

    saluti Marco ;)
     
  9. remi

    remi Nuovo Iscritto

    Buongiorno sono un installatore di stufe a legna e pellett e iscritto all'albo dell'Anfus quindi so per certo che una canna fumaria che ha preso fuoco (si vede che ha bruciato un po’ di tutto ) non ha più le caratteristiche che aveva, cioè quando si innesca l'incendio dentro alla canna fumaria arriva ad temperature fino a 1000° gradi quindi se è composta di tubo d'acciaio ha perso le sue caratteristiche e potrebbe essersi deformato quindi non più idoneo da sostituire, comunque potresti chiamare anche uno spazzacamino ( iscritto all'albo )con il video ispezione e lasciarti una sua dichiarazione di come ha visto il condotto .
    il buon senso e pulire almeno una volta all'anno la canna fumaria o ogni 40/50 quintali di legna .
    saluti
     
    A Marco Costa piace questo elemento.
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    La risposta è centrata quella del posatore istallatore remi, la canna incendiata oltre a non aver avuto manutenzione adeguata cosa à bruciato??? nel tempo, i fattori sono tanto e senza notizie certe si può solo presumere e nient'altro ciao adimecasa:daccordo:;)
     
  11. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Risposta semplice per 01trak: ,visto che siete tre appartamenti e ognuno di voi ha una propria canna fumaria che passa all'interno del tuo appartamento,ciascuno di voi deve intubare la propria canna di scarico fumi,mediante un tubo di rame che parte dalla caldaia ed arriva oltre il tetto.Questo è importante ed obbligatorio perchè,con il tempo, si possono creare delle piccole crepe nel vecchio condotto in muratura,con conseguente passaggio di fumi e monossido.
    Infatti,Se qualcuno di voi avesse già cambiato la caldaia da poco tempo senza adottare le precauzioni di cui sopra mi sembra impossibile che la ditta installatrice abbia rilasciato l'obbligatorio "certificato di conformità" perchè l'impianto non è a norma.Chi di voi tre è in possesso della certificazione a norma?
    Ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina