• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

StefyB

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Salve,
ho acquistato un appartamento in un piccolo condominio fatto a gradini (purtroppo non ho foto. Ma quello che intendo è che l'appartamento davanti al mio è coperto in parte dalla mia terrazza e in parte da tetto e così il mio che in parte è coperto dalla terrazza dell'appartamento soprastante, che è anche l'ultimo piano, e in parte da tetto). L'appartamento è dotato di un camino posto sul tetto davanti alla terrazza del vicino dell'ultimo piano (visto dal vicino è ad altezza d'uomo). Fino ad ora è stato utilizzato solo come sfiato per la cucina, ma essendoci spazio per una canna fumaria pensavo di utilizzarlo anche per la stufa. Il vicino però mi presenta il problema dei fumi che finirebbero sulla sua terrazza rendendola, a suo dire, invivibile. Mi chiede pertanto di trovare una soluzione, alzando la canna fumaria. Io ho sostenuto che la stufa a pellets non emette grandi fumi se non all'accensione, ma secondo lui comunque anche se non visibili sempre fumi sono. Quello che volevo chiedere è ci sono dei regolamenti per questo tipo di installazione? Mi può vietare di installare la canna fumaria?
Grazie.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ovvio che ci sono Regolamenti ...e non so cosa tu possa intendere con "non emette grandi fumi"...vorrai mica paragonare la combustione di materiale ligneo con quella del Metano ???!!!

Comunque non puoi fare "autoinstallazione" ma devi rivolgerti ad un tecnico qualificato/autorizzato che saprà dirti se e cosa si dovrà fare.
 

StefyB

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Ovvio che ci sono Regolamenti ...e non so cosa tu possa intendere con "non emette grandi fumi"...vorrai mica paragonare la combustione di materiale ligneo con quella del Metano ???!!!

Comunque non puoi fare "autoinstallazione" ma devi rivolgerti ad un tecnico qualificato/autorizzato che saprà dirti se e cosa si dovrà fare.
L'installazione della stufa la farà comunque un tecnico. Al momento stavamo valutando di installare la canna fumaria visto che sono in corso altri lavori (tinteggiatura, sostituzione porte..). Dovrò quindi contattare l'ufficio tecnico o un geometra per capire se si può fare.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
comunque la regola è che la canna fumaria deve essere portata fino oltre il tetto della costruzione in modo che la bocca della canna superi di almeno 1,0 m il colmo del tetto.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Se la randa del tetto supera i 15 metri, e la canna fumaria esce da tetto quasi in gronda, seconda te deve essere di circa 3 metri?
 

griz

Membro Storico
Professionista
il tecnico della stufa ti saprà indicare come è meglio procedere visto ch epoi dovrà dichiarare la conformità, fai fare un sopralluogo e vedi cosa ti dice
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
comunque la regola è che la canna fumaria deve essere portata fino oltre il tetto della costruzione in modo che la bocca della canna superi di almeno 1,0 m il colmo del tetto.
Le unità immobiliari dovrebbero essere a schiera con andamento scalare. Da quanto indicato da @StefyB, ciascuna, ad eccezione di quella dominante, dovrebbe essere sviluppata in tre parti: quella a monte, parzialmente sovrastata dal terrazzo dell'unità superiore, da un tratto del proprio tetto e da un terrazzo che si estende su parte dell'immobile sottostante. Conseguentemente, per evitare che, rispettando l'altezza di 1 m, il fumo con vento teso possa infastidire gli immobili superiori, ritengo che sarebbe opportuno superare di 1 m il colmo del tetto dell'unità a monte.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Conseguentemente, per evitare che, rispettando l'altezza di 1 m, il fumo con vento teso possa infastidire gli immobili superiori, ritengo che sarebbe opportuno superare di 1 m il colmo del tetto dell'unità a monte.
non mi sembra di aver detto nulla di diverso. Nel caso specifico ci troviamo ad avere sopra a @StefyB solo un altro appartamento per cui come hai scritto tu è sufficiente che la bocca della canna sia di 1,0 m sopra al colmo del tetto dell'unità di monte. Ma se la situazione fosse quella che ci fossero due piani abitati e non uno solo, converrai che quello che sta sopra al vicino della postante si troverebbe lui ad avere lo scarico a livello del suo piano.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
non mi sembra di aver detto nulla di diverso. Nel caso specifico ci troviamo ad avere sopra a @StefyB solo un altro appartamento per cui come hai scritto tu è sufficiente che la bocca della canna sia di 1,0 m sopra al colmo del tetto dell'unità di monte. Ma se la situazione fosse quella che ci fossero due piani abitati e non uno solo, converrai che quello che sta sopra al vicino della postante si troverebbe lui ad avere lo scarico a livello del suo piano.
Forse ho inteso male, ma la norma è che debba superare di un metro il colmo del tetto ed essendo che appena sopra esiste un altra unità immobiliare, il fumo invaderebbe il terrazzo superiore. Ecco perché ho consigliato di superare la quota del tetto di quest'ultima unità. In sostanza dovrebbe essere alta 3 m o 3,5 oltre il suo(del postante) tetto.
 

StefyB

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Quello sopra è l'ultimo piano.... Il vicino mi ha già comunicato l'invio di una raccomandata per tutelarsi e vorrei evitare di iniziare scaramucce inutili, altrimenti ancora prima di conoscerci entriamo in disaccordo. L'appartamento è già dotato di riscaldamento autonomo, però essendo una seconda casa cercavo qualcosa che scaldasse velocemente, valuterò quindi altre soluzioni. Grazie.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Si Gianco ma oltre a superare il colmo del tetto si va a considerare anche la distanza delle finestre ecc. altrimenti anche se ci sono villette adiacenti, non a schiera, molte stufe non potrebbero essere istallate.
Stefy se la stufa è nuova basta aprire il libretto di uso e manutenzione e avrai una panoramica dell'istallazione, poi se invece di essere tu a installare la stufa a pellet fosse il proprietario del piano di sotto tu come ti comporteresti?
 

StefyB

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Si Gianco ma oltre a superare il colmo del tetto si va a considerare anche la distanza delle finestre ecc. altrimenti anche se ci sono villette adiacenti, non a schiera, molte stufe non potrebbero essere istallate.
Stefy se la stufa è nuova basta aprire il libretto di uso e manutenzione e avrai una panoramica dell'istallazione, poi se invece di essere tu a installare la stufa a pellet fosse il proprietario del piano di sotto tu come ti comporteresti?
Stavo solo valutando l'installazione e pensavo di posizionare la canna fumaria per ridurre i lavori in futuro, visto che ora stanno tinteggiando. Non ho quindi un libretto per poter valutare l'installazione.
Beh adesso ho le idee più chiare e se dovesse prendere la stessa decisione il proprietario del piano sotto direi di no anch'io. Effettivamente il fumo si nota meno di quello di una stufa a legna o di un caminetto ma c'è. Probabilmente se fino ad ora lo hanno usato solo come sfiato della cucina un motivo c'è.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Probabilmente se fino ad ora lo hanno usato solo come sfiato della cucina un motivo c'è.
lo sfiato della cucina dovrebbe anche lui arrivare ad 1m sopra il tetto ma diciamo che viene tollerato anche se più discreto, del resto da li non esce fumo, magari odori anche non graditissimi :) ma niente di pericoloso a meno che non ci sia una fuga di gas, l'esalazione della stufa a pellets è decisamente più invasiva
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Ma guarda Griz che forse non è che i residui del gas non siano meno nocivi anzi penso il contrario, poi ritornando al postante se il terrazzo pone la canna fumaria distante dalle finestre, oltre una certa distanza, ora non la ricordo, basterebbe portare la canna fumaria non al tetto ma al disopra del terrazzo di un tot mt, devo trovare le distanze. e sarò più preciso
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Ho trovato un condensato spero che possa essere utile.
Le bocche dei camini devono essere posizionate in modo tale da consentire una adeguata evacuazione e dispersione dei prodotti della combustione e evitare la reimmissione degli stessi nell'edificio attraverso qualsiasi apertura.
A tal fine le bocche dei camini devono risultare più alte di almeno un metro rispetto al colmo dei tetti, ai parapetti ed a qualunque altro ostacolo o struttura distante meno di 10 metri.
Le bocche dei camini situati a distanza compresa fra 10 e 50 metri da aperture di locali abitati devono essere a quota non inferiore a quella del filo superiore dell'apertura più alta.
Pertanto ora si deve vedere il terrazzo quanto è distante dalla finestra, se fosse meno di 10 metri comunque potresti alzarti oltre la quota finestra e non arrivare all'altezza del colmo del suo tetto, ma oltre a questo rileggendo tua hai detto vorrei utilizzare la canna anche per la stufa a pellet, attenzione la canna a pellet può essere intubata nella canna del camino e arrivare al comignolo ma non puoi usare più il camino.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Dimaraz ma è un documento del 2016 e i riferimenti/studi partono dal 2012 ecc. nel 2017 le stufe a pellet hanno avuto una ri-progettazione che ha obbligato i costruttori ad avere una resa del 92% ma sono arrivati al 95% e questo per le stufe piccole per le grandi si sono superati, e poi sinceramente hai mai dato una sniffata a una canna fumaria di una caldaia a gas? e quella a pellet? quella a gas non è respirabile quella a pellet dopo una mezz'ora si, ma permettimi non dico che mi metto con il naso sulla canna e ci resto un'oretta perché cosi facendo risolverei il problema del corona virus
:innocente:
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
nel 2017 le stufe a pellet hanno avuto una ri-progettazione che ha obbligato i costruttori ad avere una resa del 92% ma sono arrivati al 95%
E' evidente che non capisci la materia e ti fai pesino "abbagliare" dalla pubblicità.

Cosa credi che cambi a livello di emissioni una resa del 95% piuttosto che del 92%?
Mica intenderai misurare l'inquinamento prodotto basandoti sulla resa della combustione fra 2 sostanze diverse?
Allora se dessi retta allo strombazzare il rendimento di una gas a condensazione arriva al 107%...ma queste sono solo lucciole per le allodole.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, ho una questione da porvi per chi mi può aiutare : nel condominio, l'impianto citofonico è stato sostituito da un cellulare. Tutte le comunicazioni dei portieri arrivano o tramite WhatsApp o per chiamata vocale. A questo punto, bisogna comunque versare indennità per conduzione di citofono o no? Grazie anticipatamente
perchè non ricevo più propit.it la mattina da almeno 10 giorni? , cosa è successo al mio collegamento? non so a chi rivolgermi , ho provato a reiscrivermi ma , poichè già lo sono , mi hanno risposto che non è possibile, chiedo al gestore del gruppo di ripristinarmi nei collegamenti che avevo prima con propit.it.
Alto