• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Inquilina21

Nuovo Iscritto
Conduttore
Buongiorno a tutti,
Vivo in un appartamento in condominio e i miei vicini hanno installato una stufa a pellet un mese e mezzo fa. Subito hanno messo lo scarico della canna fumaria a muro non rispettando la normativa. Dopo un mese di sollecitazioni hanno portato la canna fumaria al tetto. Per una settimana è andato tutto bene e non ho più sentito nessuna puzza. Poi i signori hanno deciso di mettere uno scarico condensa all'inizio della canna fumaria, senza tappo ed è tornata la puzza, si infiltra addirittura dalle finestre perchè non ho serramenti di alluminio. Secondo voi quello scarico senza tappo in quel punto della canna fumaria è regolare? Grazie a chi mi aiuterà
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Poi i signori hanno deciso di mettere uno scarico condensa all'inizio della canna fumaria, senza tappo ed è tornata la puzza, si infiltra addirittura dalle finestre perchè non ho serramenti di alluminio
Spiegazione "surreale"...un scarico condensa sul terminale del camino di una stufa a pellet...ed i tuoi serramenti fanni filtrare la puzza perché non sono di Alluminio???!!!???
 

Inquilina21

Nuovo Iscritto
Conduttore
Spiegazione "surreale"...un scarico condensa sul terminale del camino di una stufa a pellet...ed i tuoi serramenti fanni filtrare la puzza perché non sono di Alluminio???!!!???
Beh io la puzza la sento. Quello che è surreale è dover vivere in base alla stufa di altre persone visto che non posso arieggiare casa mia quando voglio. E fai conto che ho il tutto attaccato alla mia finestra. Surreale è la mancanza di rispetto di certi individui.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Quello che è surreale è dover vivere in base alla stufa di altre persone visto che non posso arieggiare casa mia quando voglio. E fai conto che ho il tutto attaccato alla mia finestra. Surreale è la mancanza di rispetto di certi individui.
Permettimi di correggerti sul corretto uso delle parole: non vedo nulla di "surreale" nel comportamento "incivile" delle persone...tant'è che è una "peste" che stà tornando in voga.

Ma scrivere che senti la "puzza" (suppongo intendi l'odore di bruciato ligneo) perchè non hai le finestre di alluminio è una sciocchezza.
Serramenti in Alluminio, Legno o Pvc non permettono il passaggio di odori se sono ben fatti a prescindere dal materiale.
Ma se tu apri le finestre per arieggiare e sei a poca distanza da un camino (anche se con terminale a tetto) su cui poi hanno praticato un foro (se ho capito il senso del tuo "scarico condensa) è ovvio che in certe giornate o con certe "correnti" il fumo ti possa tornare in casa.

Informali del fatto e se non provvedono minaccia denuncia.
 

Inquilina21

Nuovo Iscritto
Conduttore
Permettimi di correggerti sul corretto uso delle parole: non vedo nulla di "surreale" nel comportamento "incivile" delle persone...tant'è che è una "peste" che stà tornando in voga.

Ma scrivere che senti la "puzza" (suppongo intendi l'odore di bruciato ligneo) perchè non hai le finestre di alluminio è una sciocchezza.
Serramenti in Alluminio, Legno o Pvc non permettono il passaggio di odori se sono ben fatti a prescindere dal materiale.
Ma se tu apri le finestre per arieggiare e sei a poca distanza da un camino (anche se con terminale a tetto) su cui poi hanno praticato un foro (se ho capito il senso del tuo "scarico condensa) è ovvio che in certe giornate o con certe "correnti" il fumo ti possa tornare in casa.

Informali del fatto e se non provvedono minaccia denuncia.
Vivo in una casa vecchia con finestre fatte male che lasciano filtrare aria e di conseguenza anche fumo. Ovvio che non arieggio più quando sento l'odore di fumo di pellet ma non trovo normale non poter più essere libera in casa mia. Penso che i miei vicini abbiano trovato un escamotage per fare sfiatare la canna fumaria ma in questo modo è quasi come avere la canna fumaria a muro. Non discuto il fatto che la stufa a pellet sia "alla moda" ma il diritto di altri non dovrebbe prevaricare sul mio. Volevo solo sapere da chi se ne intende se sia regolare mettere un pezzo con un foro aperto in quel punto della canna fumaria perché il vicino ha il diritto di scaldarsi ma anch'io ho il diritto di non respirare i suoi fumi inquinanti.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Volevo solo sapere da chi se ne intende se sia regolare mettere un pezzo con un foro aperto in quel punto della canna fumaria
Se rileggi ti ho scritto di intimare al vicino la chiusura del foro (di cui non specifichi dimensione) minacciando denuncia se non provvede.

Il tutto ammesso e non concesso che da tale foro fuoriesca fumo di scarico (cosa probabile visto che le stufe a pellet sono con scarico "forzato".
 

Inquilina21

Nuovo Iscritto
Conduttore
Se rileggi ti ho scritto di intimare al vicino la chiusura del foro (di cui non specifichi dimensione) minacciando denuncia se non provvede.

Il tutto ammesso e non concesso che da tale foro fuoriesca fumo di scarico (cosa probabile visto che le stufe a pellet sono con scarico "forzato".
È un foro di 2 cm di diametro circa posto all'inizio della canna fumaria a pochi centimetri dal muro. E prima che montassero quel "raccoglitore" di condensa avevo smesso di sentire puzza di pellet, solo ogni tanto quando c'era vento come ha detto anche lei nella sua precedente risposta. Il disagio allora era accettabile perché passeggero e minimo.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Cosa significa “a pochi centimetri dal muro”? Vuoi dire dal confine? Puoi postare una foto?
Ma le stufe a pellet, necessitano di canne fumarie con scarico condensa o con sezione di ispezione e raccolta residui, ben più ampia di 2 cm?
 

Inquilina21

Nuovo Iscritto
Conduttore
Cosa significa “a pochi centimetri dal muro”? Vuoi dire dal confine? Puoi postare una foto?
Ma le stufe a pellet, necessitano di canne fumarie con scarico condensa o con sezione di ispezione e raccolta residui, ben più ampia di 2 cm?
Intendevo che hanno installato il raccoglitore per condensa all'inizio della canna fumaria, vicino a dove sbuca dal muro del loro appartamento. Il raccoglitore ha nella sua parte bassa un tubicino di circa 2 centimetri di diametro dal quale gocciola continuamente acqua perché aperto, senza tappo.
 

davideboschi

Membro Junior
Proprietario Casa
Se esce acqua vedo improbabile sia quello che determina l'odore di fumo.
@Inquilina21 si riferisce a un camino come in figura, con uno scarico condensa ottenuto installando una T invece di una curva a 90°, e tappando il ramo inferiore della T con un apposito raccordo munito di un bocchettone, attraverso il quale la esce condensa che si forma nel camino. Logico che essendo lo scarico forzato, dal bocchettone, oltre alla condensa, esce anche un po' di fumo.

Per evitare l'inconveniente, si può collegare lo scarico condensa a un tubo che porti la condensa lontano così che anche il fumo se ne andrà lontano. Oppure si installa un sifone che permetta la formazione di un "tappo" liquido, per cui la condensa uscirà comunque, mentre il fumo sarà trattenuto dal liquido
.camino.jpg
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Logico che essendo lo scarico forzato, dal bocchettone, oltre alla condensa, esce anche un po' di fumo.
Potrebbe essere...molto dipende dalla dimensione del tubo, dalla spinta del ventilatore e dalla bontà del tiraggio.
In tal caso si torna al finale di quanto scritto al post 4
 

Inquilina21

Nuovo Iscritto
Conduttore
Se @Inquilina21 dice che esce fumo, vuol dire che esce fumo e non serve prendere in considerazione i parametri dello scarico.
Ma siccome le soluzioni ci sono e sono poco onerose, tanto vale metterle in pratica.
Grazie per la comprensione. Infatti non ho motivo di inventare nulla, sono quasi due mesi che questa situazione va avanti. Posso chiedere a quali soluzioni si riferisce?
 

davideboschi

Membro Junior
Proprietario Casa
Come ho scritto sopra (scorri la pagina in alto):
1) tubo per allontanare la condensa e il fumo, il tubo dovrà essere in discesa e arrivare (presumibilmente) fino alla base dell'edificio dove scaricherà possibilmente in un tombino
2) sifone.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Cara 21 la canna fumaria per fare tanta condensa sicuramente non è coibentata ossia la canna fumaria per normativa e di conseguenza segue la legge, deve essere a doppia parete, ossia è un tubo dentro a un'altro si vende cosi, oppure coibentata con lana vetro per coloro che dopo aver acquistata la canna normale, che costa la metà dell'altra, si ritrova a combattere con l'acqua di condensa che si crea nella canna fumaria, quel tappo che dici tu di norma DEVE essere chiuso è un tappo di ispezione o tuttalpiù come suggerisce Davide può essere allungato per farlo scaricare da qualche parte ma dovrebbe avere uno scarico anche esso dedicato e a norma, tu senti la puzza perché non è il fumo che esce dal foro ma è l'acqua puzzolente che assume un odore come se fosse l'asfalto nel mese di agosto sotto al sole, puoi rivolgerti ai vigili come ti sei rivolta la prima volta, la signora deve avere la certificazione della canna fumaria e dell'istallazione della stufa, non solo ma ultimamente, e non lo sapevo, proprio qui su Propit mi hanno tirato le orecchie dicendomi che per montare/istallare una canna fumaria deve essere richiesta una SCIA, una persona che conosco ha istallato una canna fumaria fino al tetto e i vigili gli hanno fatto una multa che sarebbe costata almeno un migliaio di €uro, pertanto la tua vicina sta rischiando grosso e se sono intervenuti i vigili anche loro non si sono comportati bene se hanno permesso l'istallazione di una canna fumaria non coibentata.
Facci sapere
 

Inquilina21

Nuovo Iscritto
Conduttore
Cara 21 la canna fumaria per fare tanta condensa sicuramente non è coibentata ossia la canna fumaria per normativa e di conseguenza segue la legge, deve essere a doppia parete, ossia è un tubo dentro a un'altro si vende cosi, oppure coibentata con lana vetro per coloro che dopo aver acquistata la canna normale, che costa la metà dell'altra, si ritrova a combattere con l'acqua di condensa che si crea nella canna fumaria, quel tappo che dici tu di norma DEVE essere chiuso è un tappo di ispezione o tuttalpiù come suggerisce Davide può essere allungato per farlo scaricare da qualche parte ma dovrebbe avere uno scarico anche esso dedicato e a norma, tu senti la puzza perché non è il fumo che esce dal foro ma è l'acqua puzzolente che assume un odore come se fosse l'asfalto nel mese di agosto sotto al sole, puoi rivolgerti ai vigili come ti sei rivolta la prima volta, la signora deve avere la certificazione della canna fumaria e dell'istallazione della stufa, non solo ma ultimamente, e non lo sapevo, proprio qui su Propit mi hanno tirato le orecchie dicendomi che per montare/istallare una canna fumaria deve essere richiesta una SCIA, una persona che conosco ha istallato una canna fumaria fino al tetto e i vigili gli hanno fatto una multa che sarebbe costata almeno un migliaio di €uro, pertanto la tua vicina sta rischiando grosso e se sono intervenuti i vigili anche loro non si sono comportati bene se hanno permesso l'istallazione di una canna fumaria non coibentata.
Facci sapere
La ringrazio per la risposta. La prima volta non mi sono rivolta ai vigili ma ho minacciato denuncia e richiesta di risarcimento danni. I vicini hanno eseguito il lavoro tra amici, tra l'altro fatto male con mille curve, con una piccola canna né coinbentata né doppia. Per una settimana non ci sono più stati disagi poi hanno deciso di montare un raccoglitore di condensa, senza tappo e ho anche visto fumo bianco uscire da quel foro oltre al forte odore di pellet. Ora l'amministore di condominio dice che se ne occuperà lui. Se non lo dovesse fare seguirò il suo consiglio e chiamerò i vigili.
 

Umberto GF

Membro Junior
Professionista
Canna fumaria non coibentata, tappo anti condensa ... assente. Lavori fatti alla circa, quasi ci siamo ... forse ... pressappoco! Una cosa non capisco nel complesso di questo disagio: i pellet vengono incentivati dallo Stato con "bonus" .... da alcune analisi sembrerebbe che i pellet inquinino di più degli altri tipi di riscaldamento .... E lo stato acuisce la battaglia contro l'inquinamento .... cose da pazzi! In questo Paese a volte si fa spesso il contrario di quello che dovrebbe essere fatto. Tornando alla canna fumaria: o le cose sono in regola o non lo sono. Un bravo vigile verifica, notifica quanto rilevato all'Ufficio Tecnico che accerta la regolarità o meno dell'impianto; se è irregolare irroga le sanzioni e fa le ordinanze .... e poi? Se sono persone "civili" tutto torna normale, con tante scuse, ma se per caso ... non lo sono? Purtroppo deve essere valutato ogni aspetto in questo paese a volte ... "poco" civile ... .
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera, sono nuova di qui, e devo capire come entrare nel Forum
Buongiorno. Dopo aver messo in vendita la casa scopro che esiste una scrittura privata fatta tra mio padre e mio zio (quest'ultimo defunto) per la vendita di due spazi divenuti poi terrazzi i quali sono stati accatastati ma il documento in questione non è stato autenticato quindi c'è il catasto c'è la provenienza ma non la SCIA. Come risolvo?
Alto