1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Enrico70

    Enrico70 Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti,
    vivo da circa un mese in un appartamento in affitto sito in una zona artigianale della mia città. Premetto che l'abitazione è in ottimo stato, infissi, pavimenti e impianti nuovi, di circa 110mq al primo piano sopra agli uffici del locatore e la proprietà confina con una carpenteria e con il capannone del proprietario stesso. Sono venuto a visionarlo i primi giorni di agosto e ho firmato il contratto di locazione per un canone di €500 mensili. La scelta è stata, lo ammetto, frettolosa e quasi obbligata visto che possiedo 2 cani e non ho trovato altra soluzione con giardino. I problemi sono cominciati con la ripresa dell'attività lavorativa della carpenteria che produce un inquinamento acustico che oscilla tra i 65dB e gli 80dB (misurati) per quasi tutta la giornata. In più l’uso assiduo del carrello elevatore a gasolio comporta oltre ad un’elevata rumorosità, l’inquinamento dell’aria nella cucina che si affaccia proprio sul piazzale della carpenteria e di altre camere. Tutto ciò mi costringe a tener chiuse le finestre per tutta la giornata con tutti i disagi che ne conseguono. Mi sembra di vivere in un bunker. L’appartamento è anche privo di garage e della possibilità di irrigare il giardino se non chiedendo il permesso al locatore dato che l'accesso al pozzo è sito nella mia proprietà ma il quadro elettrico per l’attivazione della pompa è collocato nella proprietà del locatore. Il tetto del capannone di proprietà del locatore e adiacente alla camera da letto e richiede un intervento di riparazione dato che durante le giornate ventose (e soprattutto le serate) alcune parti della copertura generano forti rumori tanto da impedire il buon riposo. Vorrei chiedere al proprietario la riparazione del tetto del capannone così da poter riposare la notte, la possibilità di usare il pozzo tramite l'installazione nella mia proprietà di un interruttore che comanda la pompa e soprattutto la riduzione del canone che non trovo adeguato visti i disagi che comporta la vicinanza con la carpenteria e l'assenza di un garage (in centro si trovano appartamenti delle stesse dimensioni con garage per la stessa cifra....).
    Come devo comportarmi? Ci sono le prerogative per tale richiesta? Ci sono delle leggi che riguardano casi come il mio? Grazie.
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per la riduzione del canone direi di no, ma per risolvere il contratto ed andartene da lì ci sono tutti gli estremi.
    Se il posto è "invivibile" per il rumore, la puzza e via dicendo, non è che con la riduzione del canone diventa "vivibile", almeno non mi sembra.
    Se tutti i problemi che lamenti sono veri direi che l'unica via di uscita è andarsene da lì, a meno che i problemi non siano una scusa per pagare di meno di quanto richiesto.
     
    A romrub e masagu piace questo messaggio.
  3. Enrico70

    Enrico70 Nuovo Iscritto

    Ciao. No i problemi esistono non sono scuse per pagare di meno. Mi dispiace andar via perché ho appena finito di traslocare e non è facile trovare in affitto con giardino. Questo è un bell'appartamento e la zona, fuori dall'orario lavorativo, è bella e tranquilla. Cioè, non è che sia invivibile. Forse ho esagerato un po'. Trovo solo un po' alto il canone viste le condizioni ambientali ed essendo comunque fuori dal centro. Poi posso sbagliarmi ed è per questo che ho postato il problema. Per avere i vostri consigli e opinioni.
     
  4. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Forse l'appartamento che abiti, era destinato,al proprietario del capannone, od al custode, trovandosi all'interno di una zona artigianale. Credo che quando lo hai visionato, sapevi benissimo, di non andare a vivere in una villetta, ma in un appartamento adiacente un'attività produttiva, quindi, le considerazioni e conclusioni dovevi farle prima. L'alternativa, è quella di mettersi in giro, per trovare un nuovo appartamento, con la possibilità di far stazionare i tuoi due cani ( cosa difficile ), ed ad un canone per 110 metri quadri sotto i 500 € , cosa altrettanto difficile !
     
    A masagu piace questo elemento.
  5. rsa

    rsa Membro Attivo

    Mi sembra veramente ridicolo dire che 500 euro di affitto mensile sia eccessivo per un appartamento di 110 mq. E' un prezzo fin troppo a buon mercato, io non affitterei mai a un prezzo cosi basso, il locatore non si ripaga nenche delle tasse e imposte.
    Ma cosa pretendi di viverci gratis???
     
    A possessore e masagu piace questo messaggio.
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Da me 60 mq sono affittati a 750 euro più spese condominiali l'affitto misembra equo,la vicinanza con un'attività produttiva ti era nota (il capannone non era certo mimetizzato) se poi alla resa dei conti i rumori sono eccessivi non ti resta che andar via.
     
    A possessore piace questo elemento.
  7. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Come vedi e leggi caro Enrico70, siamo tutti sulla stessa strada, o ti accontenti o lasci.
     
    A possessore piace questo elemento.
  8. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Una casa così grande, meno di 500 euro al mese. Ridicolo. Scusatemi, ma io i locatari così li invito personalmente a risolvere anticipatamente il contratto. Altrimenti, se ne stiano zitti e buoni, hanno firmato un contratto e il canone è quello.
     
    A celefini e piace questo messaggio.
  9. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Come vedi dalle opinioni espresse nei post precedenti il canone va discusso prima di firmare il contratto, non dopo. Se ritieni che sia troppo alto in rapporto ai difetti che hai scoperto dopo averci abitato, trovati un altro appartamento e risolvi il contratto con il dovuto preavviso.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina