• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

claudiam2309

Membro Junior
Conduttore
Ciao a tutti!
Sono una studentessa universitaria e ho una stanza in affitto con regolare contratto e non ho la residenza in questo appartamento.
Ho notato che nelle bollette dell'energia elettrica, intestata alla propietaria dell'appartamento, non abbiamo mai notato il canone TV da pagare, cosa che invece capita a tanti miei colleghi e amici, anche loro come me non residenti e con contratto dell'energia elettrica intestato al propietario di casa.
Quindi io sono nel giusto che non pago il canone TV oppure sono nel giusto i miei colleghi ed amici che invece lo pagano?
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
nelle bollette dell'energia elettrica, intestata alla propietaria dell'appartamento, non abbiamo mai notato il canone TV da pagare
Se si tratta di utenza intestata a persona senza residenza anagrafica in quell'appartamento (la proprietaria), il canone TV non viene addebitato.
Se la proprietaria paga il canone per la casa dove risiede, non deve pagarlo nella "seconda casa".
 

claudiam2309

Membro Junior
Conduttore
Se si tratta di utenza intestata a persona senza residenza anagrafica in quell'appartamento (la proprietaria), il canone TV non viene addebitato.
Se la proprietaria paga il canone per la casa dove risiede, non deve pagarlo nella "seconda casa".
Si infatti il contratto dell'energia elettrica è non residente.
Ma è così pure dove sta in affitto un mio amico, però nella bolletta viene addebitato anche il canone TV!
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
dove sta in affitto un mio amico, però nella bolletta viene addebitato anche il canone TV!
Evidentemente quel proprietario ha mantenuto la residenza anagrafica nella casa affittata al tuo amico. Quindi l'utenza energia elettrica è "per residente", e viene addebitato il canone TV in bolletta.

Se quel proprietario in realtà abita altrove, avrebbe dovuto spostare la sua residenza nella casa dove dimora abitualmente.
 

claudiam2309

Membro Junior
Conduttore
Evidentemente quel proprietario ha mantenuto la residenza anagrafica nella casa affittata al tuo amico. Quindi l'utenza energia elettrica è "per residente", e viene addebitato il canone TV in bolletta.

Se quel proprietario in realtà abita altrove, avrebbe dovuto spostare la sua residenza nella casa dove dimora abitualmente.
Il proprietario abita altrove ed infatti pure nelle bollette che arrivano al mio amico c'è scritto non residente.

Ed invece per chi sta in affitto in case dove risiede anche il proprietario di casa, chi deve pagare il canone? Perché nei casi che conosco io il canone viene pagato dagli inquilini, ed il proprietario di casa abita da tutt'altra parte rispetto alla residenza.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
nei casi che conosco io il canone viene pagato dagli inquilini, ed il proprietario di casa abita da tutt'altra parte rispetto alla residenza.
Sono casi non regolari.

I proprietari devono spostare la propria residenza anagrafica nell'immobile in cui abitano realmente, non mantenerla nella casa data in locazione!
Purtroppo molti proprietari mantengono una falsa residenza per non pagare l'IMU sulla casa locata agli inquilini. Ma è un espediente irregolare, perché costituisce evasione dell'IMU, che invece dovrebbero pagare al Comune.

A parte la questione IMU che riguarda solo il proprietario, secondo me il canone TV non deve essere addebitato agli inquilini.

Perché se il proprietario non abita in quella casa deve spostare la residenza altrove, anche se mantiene a suo nome le utenze della casa locata agli inquilini.
Se la sposta altrove, l'utenza energia elettrica della casa data in locazione è del tipo "non residente".
E sui contratti energia elettrica intestati ad utente non residente non viene addebitato il canone TV se quell'utente paga già il canone nella casa dove ha la residenza anagrafica.
 

claudiam2309

Membro Junior
Conduttore
Sono casi non regolari.

I proprietari devono spostare la propria residenza anagrafica nell'immobile in cui abitano realmente, non mantenerla nella casa data in locazione!
Purtroppo molti proprietari mantengono una falsa residenza per non pagare l'IMU sulla casa locata agli inquilini. Ma è un espediente irregolare, perché costituisce evasione dell'IMU, che invece dovrebbero pagare al Comune.

A parte la questione IMU che riguarda solo il proprietario, secondo me il canone TV non deve essere addebitato agli inquilini.

Perché se il proprietario non abita in quella casa deve spostare la residenza altrove, anche se mantiene a suo nome le utenze della casa locata agli inquilini.
Se la sposta altrove, l'utenza energia elettrica della casa data in locazione è del tipo "non residente".
E sui contratti energia elettrica intestati ad utente non residente non viene addebitato il canone TV se quell'utente paga già il canone nella casa dove ha la residenza anagrafica.
Sì, molti proprietari fanno così anche per far pagare di meno agli inquilini, anche per quanto riguarda l'energia elettrica e il gas.
Quindi per fortuna che nelle bollette che arrivano a me non c'è anche il canone, vuol dire che è tutto regolare!
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Tu come conduttrice, se appartieni ad un nucleo familiare dotato di TV e che già paga un canone, certamente non devi pagarne un altro.

Ma avrei qualche riserva in merito alla risposta di @uva, valida nel 99% dei casi.

Mi riferisco al fatto che nelle case di ospitalità (comunità per anziani, case vacanze ecc, che offrono il servizio TV, è previsto un canone speciale, molto più oneroso del domestico. Un appartamento locato a più studenti, come verrebbe a configurarsi? Potrebbe essere un caso limite.
(Nella pratica credo che nessuno andrà mai a contestare la situazione di una utenza non residente, dove l'intestatario abbia un canone su altra utenza)
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Un appartamento locato a più studenti, come verrebbe a configurarsi?
A mio parere si configura come un appartamento condotto in locazione da più inquilini in forza di un contratto per studenti; tipo quello concordato stipulato ai sensi dell'art. 5, c. 3, l. 431/1998.

I contratti di locazione per case vacanze e le strutture per anziani sono cosa diversa.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
A parte la questione IMU che riguarda solo il proprietario, secondo me il canone TV non deve essere addebitato agli inquilini.
Se vogliamo spaccare il capello le cose vanno precisate così:
1-posto che nessuno impone di chiedere un contratto "uso residente" anche se si ha effettivamente residenza in quell'immobile...proprietario od inquilino devono chiedere/pagare il Canone Tv (mediante modulo separato).
2-nel solo caso in esame (contratto uso studente) è esentato il pagamento del Canone Tv nella presunzione che si abbia residenza in altro immobile (quello di famiglia).
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno,sono unica proprietaria di un immobile,ho una mamma di ottanta anni e due figlie che vivono con me,sono divorziata. Vorrei sapere, nel caso in cui dovessi mancare prima di mia mamma,la casa a chi andrebbe?
grazie.
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
*******e
Alto