1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. stella del sud

    stella del sud Nuovo Iscritto

    Ho aquistato casa con cantinola. Nell'atto risultava la posizione e la piantina di entrambe firmate dall'ingegnere e dalla parte venditrice . Dopo l'acquisto ho ristrutturato casa, ma quando si è trattato di fare aggiusti nella cantina, è nato il problema. Non avendone avuto la chiave d'ingresso poichè al momento della vendita non mi è stata data, io e il responsabile della ristrutturaz abbiamo chiesto chiarimenti all'ingegnere che verbalmente ha affermato dove fosse.
    Da premettere che tutte le cantinole avevano la serratura per cui rotta la serratura (la cantina era vuota)abbiamo ristrutturato. Giorni fa scopro che la cantina non è mia ma di un proprietario (che ha fittato ad un inquilino che non usa la cantina) e che dice sia sua.
    Parlo con il responsabile dei lavori e dico" Guarda che io non ti pago perchè avresti dovuto essere tu a non crearmi il danno"...( poichè il responsabile dei lavori è anche la persona che lavora dal notaio in cui è stato venduta la proprietà e che ha seguito anche la pratica durante la vendita) ...andiamo a veder meglio il tutto e si scopre che la mia cantinola,quella risultante dall'atto di vendita è già occupata da un'altra persona che nell'atto non ha la piantina ma ha le stesse coordinate nord sud etc ...in effetti due proprietarie sulla stessa cantinola...Insomma oltre al danno anche la beffa...sugli atti catastali risulta che siamo proprietarie della stessa cantinola.
    Le abitazioni sono case popolari siamo andati all'ACP e davvero risulta l'impiccio...ora stiamo attendendo una chiarificazione ma a me chi mi paga del disagio di una ristrutturazione della quale mi viene richiesto ripetutamente il pagamento...dell'impossibilità di sapere di chi è realmente ad oggi il reale proprietario della cantinola che ho ristrutturato...dei costi che ho dovuto pagare per risalire ai vari eredi prima di arrivare a capire all'ACP se realmente la cantinola è dell'altra proprietaria o la mia...insomma e la persona che me l'ha venduta non ha colpe? E il notaio? e l'ingegnere che ha autorizzato verbalmente di entrare nella cantinola che ho ristrutturato? e il responsabile dei lavori al quale mi sono affidata? ...In questo impiccio e da questo impiccio vorrei uscirne non dico bene ma almeno che ognuno sappia dei propri errori ed io dei miei
    grazie a chi vorrà rispondermi
     
  2. stella del sud

    stella del sud Nuovo Iscritto

    help qualcuno mi aiuta?
     
  3. Camillo49

    Camillo49 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    So già che la mia risposta non ti piacerà, ma questi accertamenti avresti dovuto farli prima.
    All'IACP forse riuscirai a verificare qualcosa di più. Certamente sarà difficile farti rimborsare per la ristrutturazione effettuata nella cantina altrui. Il notaio, che secondo me è responsabile almeno quanto te, porebbe darti una mano a risolvere il tutto.
    Saluti.
     
  4. ferrari domus

    ferrari domus Nuovo Iscritto

    Se tutti gli appartamenti hanno una cantina di pertinenza probabilmente c'è stato un errore nella loro spartizioneo nel loro accatastamento (se hanno un sub definito). Deve essere compito del tuo venditore identificare e definire qual'è la pertinenza dell'appartamento che hai acquistato.
     
  5. GIANLUCA69

    GIANLUCA69 Membro Ordinario

    Professionista
    Innanzi tutto occorre risalire al dante causa originario di quella cantina -probabilmente l'ente costruttore avrà nell'atto costitutivo e/o nello statuto e/o nel regolamento condominiale indicato e rappresentato con planimetria, il vincolo pertinenziale con un solo appartamento tra quelli assegnati- e da lì valutare se la cantina è da considerare pertinenza del tuo appartamento -come per l'appunto avrebbe dovuto accertare, ed ha dichiarato in atto, il notaio al quale ti sei rivolto- oppure di altro appartamento del medesimo complesso residenziale. Nel qual ultimo caso, la responsabilità è prima di tutto del tuo dante causa che ti ha garantito dall'evizione, ed in parte del notaio -e del visurista a cui lo stesso si è affidato- i quali non hanno correttamente adempiuto ai loro obblighi di diligenza. La cantina non puoi rivendicarla, ma ti spetta il risarcimento comprensivo del prezzo e delle spese sostenute ai sensi degli artt. 1484, 1483, co. 2 e 1479 c.c.. Se, al contrario, risulta che la cantina è sempre stata pertinenza dell'appartamento da te acquistato, allora, o si tratta di un mero errore catastale da rettificare con apposita procedura e a cui far seguire le dovute doglianze verso l'attuale detentore senza titolo della medesima, oppure significa che, o la venditrice o sua precedente dante causa, hanno, con atto separato, ma non trascritto, ceduto la cantina all'attuale detentore o suo dante causa -e allora vale la regola di cui all'art. 2644, co. 2, c.c. e la cantina dovrà spettare a te- oppure che, tanto la cantina, quanto lo stesso tuo appartamento, sono stati venduti due volte dalla stessa venditrice o suoi danti causa -ed allora oltre all'art 2644 c.c., occhio anche all'usucapione-, ovvero, si tratta di vendita da parte di proprietario di altro appartamento che erroneamente abbia ritenuto che la cantina in questione fosse una pertinenza del suo bene -in questo caso occorre guardarsi dal pericolo di intervenuta usucapione-. Ricapitolando: controlla il titolo di acquisto del sedicente proprietario della cantina e ricerca tramite notaio, presso la Conservatoria RR II, la storia traslativa del tuo appartamento ed anche attraverso le conoscenze ricevute presso l'IACP. Buona fortuna.
     
    A stella del sud piace questo elemento.
  6. stella del sud

    stella del sud Nuovo Iscritto

    vi ringrazio di:amore: tutti per avermi risposto...ad oggi dopo una ricerca l'ente costruttore è responsabile...
    ...ma la sorpresa più grande è stata quella di scoprire che all'ACP la mia cantina esiste ed è proprio quella che corrisponde a quella disegnata nell'atto di vendita dal notaio ed è occupata dall'altra proprietaria la quale ha scoperto che pur essendo mensionate nel suo atto di vendita le coordinate riferibili al luogo in cui debba essere...non risulta esistente e quindi lei non avrebbe cantinola...in effetti gli appartamenti son otto e otto le cantinole per cui la ricerca sarà nello stesso luogo tra quelle che son lì...ovviamente all'ACP han preso tempo per capir bene le cose ...ma io adesso come dovrò regolarmi con chi ha ristrutturato la cantinola? Chi l'ha ristrutturata ne ha responsabilità o è la mia la responsabilità? Avrebbe dovuto accertarsi meglio prima di fare i lavori avendone curato lui stesso la visura catastale? Le spese della ristrutturazione poi per quanto siano state fatte in una proprietà che non è la mia, comunque credo siano da recuperare, da rimborsare perchè credo sia stato fatto un lavoro che ne ha migliorato lo stato a vantaggio di chi l'aveva lì abbandonata...
     
  7. stella del sud

    stella del sud Nuovo Iscritto

    avrei dovuto rivalermi nei confronti di chi oggi occupa la mia cantinola e mi ha procurato il disagio di non aver a disposizione un bene del quale non posso usufruirne.. ...momentaneamente pur essendo entrata in una cantinola che non è la mia e ristrutturata nella peggior situazione, almeno ho potuto metter dentro le mie cose altrimenti non avendone spazio in casa avrei dovuto fittare un locale per riporre ciò che ho e seppur piccolo avrei dovuto pagarmne le spese...:triste::occhi_al_cielo:inoltre la proprietaria che occupa la mia cantinola si è interessata al problema perchè deve vendere la sua casa e la cantinola e quindi dovendo vendere ci tiene a che tutto sia rimesso in ordine...siamo entrambe in attesa di novità..che pasticcio però!
     
  8. stella del sud

    stella del sud Nuovo Iscritto

    ps altra novità... la cantinola che ho ristrutturato( reclamata da un proprietario dicendomi questa è la mia...si è scoperto dalla sua piantina dell'IACP e che ho visionato io stessa) non è la sua e ad oggi non so di chi sia non avendone reclamato nessuno la proprietà...io credo che ognuno di queste persone che abitano nello stabile abbiano occupato bonariamente negli anni addietro le cantinole che erano libere e forse alcuni pur essendone i proprietari non le hanno nemmeno usate, come quella che vuota pensavo non fosse di nessuno e quindi ho ristrutturato. In tal caso però ribadisco che l'errore fatto da colui che mi ha fatto i lavori esiste e non avrebbe dovuto farli se non dopo essersi assicurato che fosse tutto a posto essendo la persona che dal notaio ha curato le visure il luogo in cui la cantinola è situata e non aprire e ristrutturare avrebbe dovuto fermarsi e non mi avrebbe creato problemi ad oggi come mi devo comportare? Il disagio nel quale vivo e le tensioni accumulate chi me le paga?Avrei potuto dire alla persona che occupa la mia cantinola esci fuori la ristrutturo e tu ti arrangi avrei pagato chi mi ha ristrutturato quella sbagliata e amen e invece...le mie cose sono in giro per casae nella cantinola sbagliata sto attendendo che alla signora diano una risposta affinchè recuperi quella sua (dall'ACP dovranno vedere quale è...) e tutto è sospeso...mah! che impiccio è la vita...
     
  9. GIANLUCA69

    GIANLUCA69 Membro Ordinario

    Professionista
    non è molto chiaro quello che hai scritto: la cantinola rappresentata ed identificata, presumo anche catastalmente, di cui al tuo atto di acquisto, è quella che hai ristrutturato? se è così il problema è di chi te l'ha venduta, qualora risultasse che la cantinola appartiene ad altro proprietario, oppure di chi la sta occupando abusivamente, qualora nel suo titolo di acquisto non figuri la rappresentazione e l'identificazione catastale di quella stessa cantinola che hai ristrutturato; in altre parole, se chi occupa la cantinola, non dispone di un titolo idoneo a legittimarne la proprietà su di essa, sarà lui a doversi preoccupare non te.. non ho capito quale è il profilo giuridico che t'impedisce di ritenerti la legittima proprietaria della cantina..semmai è importante sapere da quanto tempo è occupata la cantinola e da chi e, se chi te l'ha venduta l'aveva mai occupata prima
     
  10. stella del sud

    stella del sud Nuovo Iscritto

    gianluca69 quella che ho ristrutturato non è la mia ma di un'altro proprietario...ma a parte l'impiccio mio.... ho capito che è da anni che tutti coloro che hanno in possesso un tipo di cantinola ne occupano alun'altra...e forse non ci terrebbero ad occupare ognuno quella di proprietà ma rimanere in quella che occupano essendosene impossessati bonariamente nei tempi passati...ed io avendo una cantinola libera non essendo di mia ma usata dagli ex proprietari per usucapione potrei esserne proprietaria?
     
  11. GIANLUCA69

    GIANLUCA69 Membro Ordinario

    Professionista
    guardiamo se ho capito: la cantinola ristrutturata è diversa da quella indicata nell'atto di acquisto ma corrisponde a quella occupata per più di vent'anni da chi te l'ha venduta o da suoi danti causa? se è così per il presente puoi anche non far nulla e goderti il diritto sulla cantinola -chiunque intenda rivendicarne la proprietà dovrà fondare il suo diritto su un titolo idoneo, quale un atto di acquisto in cui è enunciata l'esatta indicazione di quella cantinola-, ma, se un domani vuoi disporne vendendola o affittandola occorre allineare la titolarità del bene alla situazione catastale e quest'ultima alla situazione reale e per far ciò occorre fondare la legittimazione a disporre della cantinola su un titolo idoneo che nel tuo caso non può che non essere una sentenza di usucapione con la quale venga dichiarata in tuo favore l'appartenenza del diritto a seguito di possesso ultraventennale maturato in capo a te ed ai tuoi danti causa (precedenti possessori). la situazione è intricata e capisco il tuo disagio, ma con un pò di buona volontà da parte di chi ti ha messo in quest'impiccio dovresti riuscire a venirne fuori...ciao
     
  12. stella del sud

    stella del sud Nuovo Iscritto

    GIANLUCA 69 per avere la proprietà di diritto per usucapione qual'è il procedimento da attuare? C'è bisogno di un atto o di procedimenti che impegnino avvocati e spese extra? Come definire che il mio diritto è stato acquisito tramite chi in passato ha goduto di quella proprietà che oggi è la mia?:fiore::)grazie
     
  13. GIANLUCA69

    GIANLUCA69 Membro Ordinario

    Professionista
    Il diritto si acquista per usucapione col possesso ultraventennale continuo, non interrotto, pacifico, non clandestino, ma perché tale modo di acquisto abbia valore legale occorre una sentenza di usucapione con la quale venga dichiarata l'avvenuta usucapione; nel tuo caso occorre dimostrare, tramite testimoni, che negli ultimi venti anni chi ha posseduto la cantinola è la stessa persona che ti ha venduto il bene o chi ad esso l'ha in precedenza venduto (in caso il tuo venditore non abbia posseduto la cantinola per più di venti anni). Il titolo di provenienza della cantinola non sarà, quindi, l'atto di vendita rogitato dal notaio, quanto la stessa sentenza di usucapione. Trattandosi di causa avente ad oggetto un diritto reale è soggetta a mediazione civile sebbene sul punto non vi sia unanimità di vedute e si possa non ritenerla obbligatoria per tutta una serie di ragioni giuridiche che sarà il tuo avvocato a spiegarti. Infatti, tanto per l'esperimento della mediazione, se ritenuta obbligatoria (io propendo per il no), quanto per la causa civile è opportuno -mediazione- o necessario -causa civile- che tu ti faccia assistere da un avvocato. Il contradditorio davanti al mediatore ed al giudice dovrà essere tra te ed i soggetti che in base ai registri immobiliari risultano proprietari della cantinola. spero di esserti stato di aiuto. ciao.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina