1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. muresca

    muresca Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno! Ho da poco acquistato una villetta semi indipendente che confina con un condominio, dotata di un po' di verde, un piano seminterrato dove si trova il garage ed una cantina (la cui superficie corrisponde circa a quella del piano superiore) il tutto di altezza circa 2.5mt. Al piano rialzato si trova la abitazione vera e propria per circa 92mq.
    Guardando le rendite catastali il garage appartiene alla categoria C6 con il suo relativo valore, invece la cantina contribuisce alla rendita del resto dell'appartamento in categoria A7.
    La mia domanda è questa: c'è modo di "declassare" la cantina permettendo di abbassare il numero di vani sotto la categoria A7 per poter pagare meno tasse?
    Grazie per l'attenzione
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    A quali tasse ti riferisci?
     
    A essezeta67 piace questo elemento.
  3. Ollj

    Ollj Ospite

    Certo che esiste; deve far effettuare una istanza di revisione della rendita catastale; senta un professionista e veda il da farsi (occhio a non spendere denari e poi vedersi rigettare la domanda)
     
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ti consiglio di vedere la categoria e classe degli immobili circostanti che, se non ho capito male, sarebbero come il tuo. Se li dovessi riscontrare differenti potresti fare un foglio di osservazioni in catasto.
     
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    è normale che un accessorio (cantina) annesso alla casa sia incluso nella rendita principale però essendo accessorio è inserito con le superfici ridotte, non devi declassare proprio nulla
     
    A casanostra e alberto bianchi piace questo messaggio.
  6. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E questo avviene anche per la Tarsu.
     
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    non è detto, la TARSU non utilizza la superficie catastale ma quella reale
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ricordando che quella tassa non esiste più dal 1° gennaio 2013, sostituito dalla TARES e successivamente dalla TARI.
     
  9. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Assolutamente vero. In Italia cambiano i nomi delle, tasse, delle imposte e balzelli vari ma purtroppo non cambiano i politici e la mala amministrazione.
     
  10. Ollj

    Ollj Ospite

    Rammentarsi che per la TARI, la superficie reale è applicata ancora ora in via eccezionale; la legge dispone che a regime sia rilevante solo 80% della superficie catastale ("il passaggio superficie catastale si avrà dal 1° gennaio successivo all'emanazione del provvedimento del Direttore dall’agenzia delle Entrate con il quale si attesta l’avvenuto allineamento tra i dati catastali e la numerazione civica”.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  11. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Per le planimetrie trattate con la vecchia procedura sarà comunque sempre una superficie nominale, presunta. Ovviamente le nuove, digitali, saranno reali.
     
  12. muresca

    muresca Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    La tari
     
  13. muresca

    muresca Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Aggiungo carne al fuoco: in caso di ristrutturazione (aggiungo un bagno stringendo quello esistente e modificando leggermente il corridoio, il tutto spostando una paretina leggera) da dichiarare in comune con DIA (o simili) anche per accedere alle detrazioni la rendita catastale viene automaticamente aggiornata(ovviamente immagino verso l'alto...)?
    Grazie
     
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Le variazioni della consistenza e quindi della rendita catastale, avviene in seguito alla presentazione della docfa in variazione ovvero in seguito ad un sopralluogo di verifica d'ufficio.
     
  15. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    non è detto, se la rendita è coerente la variazione semplice che hai descritto potrebbe non variarla, sarà il tecnico che elaborerà il DOCFA a proporre la nuova rendita e potrebbe benissimo essere la stessa, l'Uffiocio potrebbe obiettare ma anche no, su un A/7 non credo
     
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Aumentare l'unità di un servizio comporta l'aumento di un terzo di vano, per cui, sapendo che la variazione avviene solo con 1/2 di vano, verificando la precedente consistenza, potrebbe aumentarti di 1/2 vano o restare invariata.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina