• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

gabriella2013

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti,

esiste una norma circa la percentuale che si può chiedere come caparra al compromesso per la vendita di un immobile?

vi ringrazio in anticipo
Gabriella
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Non esiste nessuna norma, dipende dalla volontà delle parti, che devono trovare un accordo anche su questo punto, oltre che sulla cifra finale, sulle date per preliminare e rogito, ed eventuali altre clausole.
Fino a qualche anno fa ( ho smesso di fare l’agente immobiliare nel 2012), era normale versare circa il 30% al preliminare.
Ora sento che ci si accontenta di meno.

Ma se sei il venditore, nessuno ti obbliga ad accettare proposte che non ti soddisfino in tutti gli aspetti.
Se sei l’acquirente, fai la proposta che ritieni di poter fare, se dicono di no e vogliono caparra più alta puoi sempre rilanciare.
 

gabriella2013

Membro Attivo
Proprietario Casa
Grazie infinite...io sono il venditore e non mi accontenterò di meno perchè già il prezzo di vendita è molto basso....è arrivata una proposta ancora più bassa e a questo punto spero di non vendere...la casa me l'affitto!
 

gabriella2013

Membro Attivo
Proprietario Casa
Spero che ogni tanto la fortuna guardi anche me....ad un prezzo inferiore l'affare lo fa chi compra secondo me....ci ho speso soldi che vendendo come mi consiglia l'agenzia tecnocasa non ci riprendo nè quello che ho speso nè un minimo di rivalutazione dal 2002.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Non conosco l'immobile in questione, ma non è detto che le spese investite in un immobile siano sempre degli investimenti in accrescimento. Potrebbero essere delle spese inutili o superflue, che non concorrono ad incrementare il suo valore.
Infine, se l'affare lo fa una delle parti, l'altra ha preso "un bidono". Generalmente si dice che l'affare si fa in due.
 

gabriella2013

Membro Attivo
Proprietario Casa
Le assicuro che sono spese per lavori molto importanti...tetto del palazzo, rimozione dei cassoni in amianto e sostituzione con cassoni in acciaio, infissi, pittura di tutto l'appartamento...oltre alla ristrutturazione precedente...pavimenti impianti gas, elettrico e idraulico, porte... e creazione di una stanza uso soffitta nel sottotetto ...INSOMMA L'HO RIFATTO TUTTO!
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
D'accordo, ma non volevo sminuire la tua affermazione, volevo solo dire che non è detto che le spese sopportate costituiscono un incremento del valore dell'immobile. in sostanza se tu demolisci il vecchio tetto e lo ricostruisci, non è detto che la spesa va ad aggiungersi al prezzo di mercato dell'immobile precedente ai lavori.
 

gabriella2013

Membro Attivo
Proprietario Casa
No figurati ma se io devo acquistare un immobile ...vedo una casa col tetto da rifare e tutta da ristrutturare e l'altra tutta ristrutturata a mio parere la casa tutta ristrutturata vale di più...
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Certamente, senza alcun dubbio, Ma non è detto che la differenza del valore fra i due sia corrispondente all'onere sopportato per l'intervento edilizio.
 

gabriella2013

Membro Attivo
Proprietario Casa
in questo caso la casa me la tengo....è sicuramente meglio....visto che prima di lavori importanti la valutazione era di 70.000 euro superiore rispetto a quella di oggi...senza contare che non prenderei nulla a titolo di rivalutazione...dovrei vendere al presso che l'ho pagata nel 2002 completamente da ristrutturare....
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
E si, purtroppo il mercato immobiliare è entrato in crisi! La liquidità è diminuita notevolmente e la gente stenta ad arrivare alla fine del mese, salvo che siano stipendiati.
Gli ottimisti ed io sono uno di quelli, cominciano a rivedere la risalita, anche perché non riesco ad immaginare di come sarebbe se dovessimo ancora precipitare. Facciamoci coraggio!
 

gabriella2013

Membro Attivo
Proprietario Casa
penso davvero che già così ci hanno abbondantemente derubati...risalita io non la vedo...e ti assicuro che a fine mese non ci arrivano nemmeno gli stipendiati
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve, mio marito ed io siamo in separazione dei beni e risediamo nella casa di proprietà di mio marito. Abbiamo deciso di trasferirci in un'altra abitazione(situata nello stesso comune) per la quale io sola ho richiesto il mutuo, facendo mio marito da garante, e che verrà intestata a me. Quesito: ai fini fiscali, spostando la residenza di entrambi nella nuova casa in acquisto, la casa di mio marito come risulterà?
Ciao amici, pongo questo quesito:.
Siccome n° 5 condomini su un totale di 8, sono favorevoli che rappresentano 625 millesimi della scala, alla sostituzione del portoncino d'ingresso scala, quindi basta questa maggioranza o il consenso deve essere unanime? Spero di avere risposte a questo quesito al più presto.
Ciao Sammarco M.
Alto