1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Accettando ai sensi dell'art.1358 c.c. un assegno a titolo di caparra confirmatoria per la locazione di un immobile,assegno dell'importo di una o due mensilità del canone,specificando che al perfezionamento del contratto di locazione detto importo diviene l'anticipo di altrettante mensilità dei canoni di locazione,si DEVE specificare per iscritto nel contratto di caparra ANCHE le CONDIZIONI di GARANZIA richieste sul contratto?

    Ad esempio:
    -fideiussione bancaria
    -assicurazione incendio
    etc
     
  2. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Quello che lei chiama "il contratto di caparra" è la proposta che il conduttore le invia.
    Se lei, in sede di accettazione, inserisce clausole che il proponente non aveva inserito, non sta accettando la proposta bensì sta formulando una controproposta che, a sua volta, dovrà essere accettata dall'originario proponente.
    La proposta e l'accettazione devono contenere tutte le clausole salienti del successivo contratto (soprattutto quando si parla di locazione, visto che non vi sarà il passaggio intermedio del contratto preliminare come invece accade per le compravendite).
    Quindi è assolutamente opportuno che il locatore indichi, sin da subito, le garanzie che pretenderà al momento della stipula della locazione.
    Il mio consiglio è quello di farsi assistere da un professionista nella scelta della tipologia di locazione (concordato oppure no) e nella conseguente redazione del testo contrattuale.
    Un contratto di locazione ben fatto, cioè conforme agli effettivi e concreti interessi delle parti, evita il futuro contenzioso e, purtroppo, non sempre i mediatori immobiliari hanno gli strumenti giuridici per assistere pienamente le parti in questa fase.
     
  3. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Mille grazie Avvocato
    Purtroppo c'e'yanta gente che indecisa.
    Quindi l'immrdiato versamento di una caparra confirmatoria in sede gia'di visita del locale e'fondamentale.
    Ovviamente la caparra a contratto firmato diviene canone di locazione pagato.
    Impossibile precisare fin da subito le garanzie richieste.
    In genere e'una fideiussione bancaria di sei mesi di canone.
    Ma capita che il proponente conduttore magari in banca gliela negano.
    Si puo'soli genericamente scrivere nel contratto di caparra confirmatoria che viene richiesta una garanzia di 6 mensilita' a copertura del rischio mancato pagamento canoni locazione.
    Poi se sara'una fideiussione bancaria,una fideiussione in proprio,un deposito fruttifero a garanzia,si vedra'.
    Moltissimi conduttoti scappano solo al proporre di recarsi da un avvocato per stipulare il contratto.
    Non e'semplice...
     
    A Avvocato Luigi Polidoro piace questo elemento.
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Neanche gli avvocati sempre hanno gli strumenti giuridici aggiornati, questi aggiornamenti sono più consoni alle agenzie che agli studi legali
     
  5. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Dipende che agenzie....
    C'e'tanta mediocrita'in giro.
     
  6. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Redigere un contratto di locazione rientra fra le attività tipiche di uno studio legale che si occupi di diritto civile (avendo come materia di elezione il diritto immobiliare e la gestione del patrimonio immobiliare).
    Purtroppo molti pensano che basti prendere un qualsiasi formulario e cambiare i nomi e, a volte, le stesse agenzie immobiliari hanno tale approccio. Non tutte naturalmente.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :stretta_di_mano: io stipulavo contratti su carta carbone, per avere le copie, e vigeva raramente l'obbligo della registrazione, più delle volte bastava una stretta di mano, e l'affare era fatto, ora chi più ne ha più ne mette, e ti fregano ancora
     
    Ultima modifica: 13 Luglio 2015

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina