1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Caparra

Discussione in 'Locazione, Affitto e Sfratto' iniziata da etma, 8 Novembre 2014.

Tag (etichette):
  1. etma

    etma Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Quale è il modo migliore per farsi dare la caparra pari a tre mensilità al momento della firma di un contratto di locazione?
    Grazie a chi vorrà rispondere
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Con denaro contante, se l'importo non supera 1.000 euro.
    Con assegno circolare, se l'importo è pari o superiore a 1.000 euro.
     
  3. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Colui che ha la disponibilità dell'immobile non firmi il contratto se l'aspirante inquilino non intende pagare il deposito cauzionale.
     
  4. AZALEA

    AZALEA Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Io non firmo contratti e non consegno le chiavi, se non dopo bonifico bancario accertato. Mai avuto problemi, facendo così.
     
  5. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Quoto. Eppure c'è gente (ex pazienti di Vanna Marchi?) che dà le chiavi sperando che il conduttore paghi.
     
  6. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Intanto, come ben sottolinea Fr....no, distinguiamo fra caparra e deposito cauzionale. Di solito la caparra al massimo equivale ad una mensilità e con tale funzione ci si garantisce che entrambi onoreranno la firma su un preliminare promissorio (se il candidato inquilino cambia idea il proprietario incamerà la somma o la restituirà raddoppiata se fosse lui a farlo...); mentre il deposito cauzionale che verrà regolarmente indicato sul contratto vero e proprio (quello da registrare all'ADE) ha la funzione di garantire al
    locatore proprietario il rispetto delle condizioni contrattuali da parte
    dell'inquilino. In sintesi la caparra è bivalente e il deposito cauz.monovalente. La differenza non è di poco conto: mia cognata
    invece di scrivere sulla ricevuta a titolo di "caparra" scrisse a titolo di "anticipo" deposito cauzionale e quando la candidata dopo tre giorni cambiò idea pretendendo la restituzione che mia cognata rifiutò
    perchè nel frattempo aveva "perso" altri aspiranti ( vi era stato un annuncio pagato...), ne nacque un contenzioso con l'intervento di un avvocato a difesa della mancata inquilina. E mia cognata restituì a
    malincuore la somma ricevuta. Per il resto ve bene il post di Nemesis.
    Quiproquo.
     
  7. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Non 'in sintesi', ma: 'inoltre'. La valenza è un altro elemento che differenzia i due lemmi.
     
  8. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In sintesi o " sintetizzando" lo puoi intendere in tanti modi...il tuo è corretto dal punto di vista della grammatica e della logica...il mio è come un appunto su una agenda dove prevale l'abbrevazione ai fini
    di una rapida consultazione per un facile distinguo...sono portato a continue abbreviazioni,anche mentali, perchè mi viene dalla musica...
    pensa che ho delle collezioni scritte da me a mano dove varie centinaia di brani mediamente di 32 batture io li riduco a un massimo di 16, qualche volta a 8 fino addirittura a 4. Spesso pago questo mio vezzo in campo medico o altro di simile non comprendendo più il vero significato di quel che ho scritto...Però voglio rassicurarti che mai più dimenticherò che FRADJACONO deriva da JACO e che non userò mai quel nuovo sgorbio che hai adottato e che non se ne capisce il motivo...tu per me resti quello di prima checchè tu ne dica...con o senza il cilindro...CAPPITTO MI HAI??? qpq.
     
  9. etma

    etma Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mi riferivo proprio al deposito cauzionale di tre mensilità.
    Quindi, riepilogando, o bonifico bancario precedente la firma del contratto o assegno circolare?
    Intanto grazie
     
  10. AZALEA

    AZALEA Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Ho fatto un contratto proprio di recente : Deposito cauzionale 3 mensilità ( comprensivo di spese condominiali ) più un mese anticipato ( o tre se l'inquilino preferisce ) pagamento con bonifico bancario effettuato lo stesso giorno del contratto. Personalmente è la forma che preferisco ( giusto per non dover andare in banca a fare versamenti ) ma penso che anche l'assegno circolare vada benissimo. I bonifici però sono due . uno per l'affitto ed uno per la cauzione, così non sorgeranno equivoci quando dovrò restituirla e fine locazione, dedotte , naturalmente le spese o i danni in sospeso.
    ciao
     
  11. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io da musicista l'adotto con una piccola variante...esempio pratico e reale: 500 euro mensili + 90 come acconto spese salvo conguaglio a credito o a debito (escluse le utenze a responsabilità individuale come il telefono il gas e la luce) dove è compreso anche il riscaldamento (essendo trasferibile al locatore). Totale 590 mensili. Di solito il locatario a fine anno va un pò a credito. Mentre per il deposito cauzionale ho depositato su un libretto postale intestato a me 1.200 euro evidenziando nel contratto che a fine dello stesso tale somma comprensiva di eventuali interessi e al netto di spese tenuta sarà restituita al locatario. Prima della stipula sottoposi a un funzionario
    ADE la cervellotica soluzione e la risposta fù: al fisco non interessa..la cosa ha solo valenza privata...a un legale UPPI la risposta fu: se l'ha accettata firmandola, non potrà contestare dopo...Qualcuno di voi potrà obiettare: se ti ha dato 1200 euro in contanti è un illecito...!!!
    Sarà, non sarà...ma chi mai ce lo verrà a contestare??? quiproquo.
     
  12. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io da musicista l'adotto con una piccola variante...esempio pratico e reale: 500 euro mensili + 90 come acconto spese salvo conguaglio a credito o a debito (escluse le utenze a responsabilità individuale come il telefono il gas e la luce) dove è compreso anche il riscaldamento (essendo trasferibile al locatore). Totale 590 mensili. Di solito il locatario a fine anno va un pò a credito. Mentre per il deposito cauzionale ho depositato su un libretto postale intestato a me 1.200 euro evidenziando nel contratto che a fine dello stesso tale somma comprensiva di eventuali interessi e al netto di spese tenuta sarà restituita al locatario. Prima della stipula sottoposi a un funzionario
    ADE la cervellotica soluzione e la risposta fù: al fisco non interessa..la cosa ha solo valenza privata...a un legale UPPI la risposta fu: se l'ha accettata firmandola, non potrà contestare dopo...Qualcuno di voi potrà obiettare: se ti ha dato 1200 euro in contanti è un illecito...!!!
    Sarà, non sarà...ma chi mai ce lo verrà a contestare??? Fradjacono???Con i suoi lemmi blindati??? Credo proprio di no!!! quiproquo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina