• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

vitt1

Membro Supporter
Proprietario Casa
Buongiorno a tutte/i,
ho intenzione di mettere il cappotto sulla mia parte di un'abbinata ( il vicino non è interessato ). Il fronte di una è arretrato rispetto all'altra per cui nella mia proprietà sul davanti si affaccia un po' di parete esterna del vicino che, a sua volta, dietro, vede la mia. A giorni arriva il termotecnico con il direttore lavori per il sopralluogo per il 110% e mi diranno cosa fare per quella parete. Sulla mia parete che affaccia sulla proprietà del vicino è anche appoggiato il lato corto di un suo balcone aggettante. I vicini sono civili ma abbastanza testardi. Vorrei sapere quali altri mezzi suggerite per poter ridurre l'uso della loro proprietà di uno spessore pari al cappotto:
  1. escluderei gli "spezzadita";
  2. aprirei con la "moral suasion"
  3. aggiungerei la "economic suasion"
  4. giocherei il jolly della rimozione della loro unità esterna del clima che è stata attaccata alla mia parete senza avermelo chiesto.
ogni altro suggerimento legale è benvenuto
grazie
Vittorio
P.S. quella superficie non influenza il calcolo del 25% minimo ma rappresenta un ponte termico
 

griz

Membro Storico
Professionista
potresti optare per un pezzetto di cappotto di spessore inferiore o farlo all'interno sempre con uno spessore minimo
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
potresti optare per un pezzetto di cappotto di spessore inferiore o farlo all'interno sempre con uno spessore minimo
Da quanto mi ha spiegato un "professionista" se si interviene vi sarebbe obbligo di raggiungere un determinato indice di trasmittanza per il muro su cui si interviene.
Della serie che un normale muro privo di isolamento ci devi aggiungere almeno 15 cm.
Su questa base è contrario a far posizionare un "cappotto" su villino degli anni '80 (doppio muro) perchè si andrebbe a ridurre il passaggio di una scala di servizio esterna.

Sincermente mi pare una baggianata se su una piccola parte (anche fosse una intera parete) si usa uno spessore ridotto quando su almeno il 25% del'involucro si rispetta il limite.

Temo che nel caso di @Vitt al vicino che siano 15 cm. o anche soli 5 cm. non muta la risposta.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Da quanto mi ha spiegato un "professionista" se si interviene vi sarebbe obbligo di raggiungere un determinato indice di trasmittanza per il muro su cui si interviene.
Della serie che un normale muro privo di isolamento ci devi aggiungere almeno 15 cm.
Su questa base è contrario a far posizionare un "cappotto" su villino degli anni '80 (doppio muro) perchè si andrebbe a ridurre il passaggio di una scala di servizio esterna.
non faccio il termotecnico ma so la prestazione dell'immobile viene calcolata nella sua globalità, non sarà certo 3 mq di isolamento inferiore a quanto previsto dalle norme a comprometterla, poi ognuno fail pignolo quanto vuole. sulla risposta da parte del vicino, condivido
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
non sarà certo 3 mq di isolamento inferiore a quanto previsto dalle norme a comprometterla,
Figurati...nemmeno fosse una parete di 30 mq. muterebbe la sostanza...ma siccome la firma la mettono loro non si ha possibilità di ribattere.

Qui riportano i valori...ma forse non è aggioranto:

E tini conto che per il 110 chiedono valori più stringenti che rispetto a ristrutturazioni col 50.

A cercarne altri si rischia anche peggio.
 
Ultima modifica:

griz

Membro Storico
Professionista
Figurati...nemmeno fosse una parete di 30 mq. muterebbe la sostanza...ma siccome la firma la mettono loro non si ha possibilità di ribattere.
eh si.. l'Agenzia delle Entrate verrà a misurare lo spessore dell'isolamento su tutti i muri, mah...

il link parla di valori massimi... non dovrebbero essere i minimi?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
eh si.. l'Agenzia delle Entrate verrà a misurare lo spessore dell'isolamento su tutti i muri, mah...
Convengo sul fatto che difficilmente potranno fare controlli accurati e generalizzati...ma tu vivresti con tale "spada di Damocle"?

Senza contare il problema dei ponti termici che vanno calcolati.= se fai il cappotto (specie nelle aree qui al Nord) devi allargare i fori luce per risvoltare e quindi smontare i serramenti.

Per come è concepito per fare un vero intervento devi far uscire la gente da casa...o trovare ditte tanto brave da fare l'intervento sul singolo foro finestra in giornata.
 

vitt1

Membro Supporter
Proprietario Casa
grazie a tutti per i contributi. Da un approccio preliminare con il termotecnico mi sembra che il problema importante ( assodato che si copre almeno il 25 % della superficie totale ?, disperdente ? ) sia l'eliminazione dei ponti termici e quindi anche spessori ridotti possono risolvere il problema ( spero che ad es. 5 cm sulla parete che affaccia dal vicino non gli creino problemi e superino il vaglio dell'asseverazione ). Per la luce delle finestre dipende da quanto varia il rapporto aeroilluminante e quindi non è sempre necessario allargare i fori. Vi aggiornerò sulle proposte di spessori, oltre ai 15 cm che già so, anche per altre parti della casa, tipo soffitto portico che non fa da base a un vano riscaldato. buon fine settimana.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Convengo sul fatto che difficilmente potranno fare controlli accurati e generalizzati...ma tu vivresti con tale "spada di Damocle"?
a parte che probabilmente anche dichiarando in progetto la situazione non sorgerebbero problemi, per verificare gli spessori dovranno incaricare un tecnico, il che mi sembra impossibile, rimane che i controlli che faranno dovranno per forza essere formali
 

griz

Membro Storico
Professionista
Io credo che finisce come i controlli sulle Dichiarazioni (redditi, IVA etc)...ne setacciano un 10%.

Resta il fatto che hanno 8 anni di tempo.
faranno quello che faranno ma un accertamento tecnico sulle opere è impossibile, per questo sostengo che le pignolerie siano stupide, per quanto ho imparato il tecnico deve interpretare e non leggere e basta
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
faranno quello che faranno ma un accertamento tecnico sulle opere è impossibile
Guarda cosa si sono inventati per il 110...e poi lo si chiedono come mai non c'è stata la corsa al lavoro:

 

griz

Membro Storico
Professionista
Guarda cosa si sono inventati per il 110...e poi lo si chiedono come mai non c'è stata la corsa al lavoro:

certo! Questi vendono il software! Non credo possano essere di riferimento per l'Agenzia delle Entrate :)
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
certo! Questi vendono il software! Non credo possano essere di riferimento per l'Agenzia delle Entrate :)
Pensi che creino un software senza che ve ne sia una necessità d'uso?

Agenzia delle Entrate non entra sulle questioni "tecniche"...per quelle ci pensa il MISE in combinazione con MEF ed ENEA.
 

vitt1

Membro Supporter
Proprietario Casa
buonasera, primo aggiornamento. Oggi ho comunicato ai vicini l'intenzione di fare un sopralluogo, concesso, ma per il resto muro di gomma. Nessuna volontà di rinunciare anche alla minima superficie che verrebbe occupata dallo spessore del cappotto.
Domanda: immagino che la presenza del mio affaccio sulla loro proprietà, e viceversa, implichi una sorta di servitù perchè per farne manutenzione devo necessariamente accedere alla loro proprietà quindi, legalmente, quella parete è mia e il vicino non può toccarla, neanche appendendo un quadro, o mi sbaglio? Posso fare rimuovare condizionatore e tutto quanto sta attaccato al mio muro?
grazie anche per gli eventuali riferimenti normativi
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
buonasera, primo aggiornamento. Oggi ho comunicato ai vicini l'intenzione di fare un sopralluogo, concesso, ma per il resto muro di gomma. Nessuna volontà di rinunciare anche alla minima superficie che verrebbe occupata dallo spessore del cappotto.
Domanda: immagino che la presenza del mio affaccio sulla loro proprietà, e viceversa, implichi una sorta di servitù perchè per farne manutenzione devo necessariamente accedere alla loro proprietà quindi, legalmente, quella parete è mia e il vicino non può toccarla, neanche appendendo un quadro, o mi sbaglio? Posso fare rimuovare condizionatore e tutto quanto sta attaccato al mio muro?
grazie anche per gli eventuali riferimenti normativi
Se il vicino ha il condizionatore attaccato alla tua parete, buon senso vorrebbe che ti facesse fare i lavori. Dipende da quanto ci tieni ai rapporti amichevoli. Ad un loro diniego io staccherei il motore del condizionatore e lo metterei davanti al loro portone giusto per fare capire a cosa servono certi atteggiamenti. Ovvio che se già ha un simile atteggiamento, non sei in rapporti idilliaci
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Domanda: immagino che la presenza del mio affaccio sulla loro proprietà, e viceversa, implichi una sorta di servitù
Nessuna "servitù" automatica se non quella di veduta/affaccio per le eventuali finestre esistenti.
L'eventuale "accesso per manutenzione" è solitamente concesso per mituo scambio...ma se ti viene negato ti tocca ricorrere ad un Giudice che lo imponga.


Posso fare rimuovare condizionatore e tutto quanto sta attaccato al mio muro?
Non se sono decorsi 20 anni da quando lo hanno installato (usucapione di servitù) o se hai loro concesso con accordo scritto.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

davideboschi ha scritto sul profilo di Laura Casales.
SE vuoi che ti rispondano, crea una nuova discussione. Clicca in alto nella banda nera su "Nuova discussione", scegli l'area tematica (potrebbe essere "Area legale - Locazione affitto e sfratto) e poni lì la domanda.
Buongiorno. Mio figlio è stato sfrattato. Il proprietario dice che non pagava da diversi mesi. Ma è stato dimostrato tramite bonifici davanti al giudice che non era vero! Lui per ripicca ci ha abbassato la potenza del contatore. È da tre mesi che mio figlio non paga più l'affitto. Purtroppo per mancanza di lavoro per la pandemia. La corrente mio figlio l'ha sempre pagata in nero. Ho bisogno di un consiglio!
Alto