1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. naralis

    naralis Membro Attivo

    ciao a tutti..
    scusate se riprendo questa discussione ma volevo sottoporvi il mio problema.
    io ho da poco acquistato un appartamento all'asta che purtroppo era abitato da persone senza contratto che sto cercando di sgomberare (con le buone).
    Detto questo mi è arrivata la lettera dell'amministratore di condominio nel quale chiede di leggere i numeri del contatore personale dell'acqua per l'invio della cifra da pagare
    Detto questo se l'inquilino attuale non paga ne rispondo io lo stesso anche se l'amministratore sa che io non vi ho abitato nell'ultimo anno (si riferisce a quel periodo la lettura)
    Faccio notare che sono diventato ufficialmente prorpietario dal 04/01/2011.
    Specifico che pagherò le spese condominiali dell'anno precedente e attuale come da legge per acquisti all'asta ma le utenze come l'acqua(di casa prorpia e non condominiale) non penso proprio di doverle pagare.
    Sbaglio??
    Aspetto vostri lumi sulla questione.
    Ringrazio ed a presto
     
  2. ninosabbath

    ninosabbath Nuovo Iscritto

    L'acqua tocca al vecchio proprietario, ma come rivalerti? fai prima a pagarla tu, la bolletta
     
  3. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Se ti sei fatto scrivere la formula esecutiva di sfratto nel decreto di trasferimento non dovresti avere molte lungaggini (a meno che non siano residenti portatori di handicap o anziani)
    Se all'asta e' andato "occupato" sicuramente l'alloggio avra' avuto un prezzo adeguatamente ribassato a compensazione dei richi e dei costi che avrebbe dovuto sopportare l'aggiudicatario

    Se il contatore fosse personalmente intestato a chi occupa la casa non ci sarebbero problemi in capo a te se gli occupanti non pagano, ma se ne esiste uno unico contatore condominiale con suddivisione condominiale allora e' un problema, nel senso che tocca a te pagarla sino a quando resteranno nella casa
    Giustamente prova (con le buone) magari offrendo una "buonuscita" a volte costa meno e avendolo lilbero prima "rende" di piu'
    Saluti Marco ;)
     
  4. naralis

    naralis Membro Attivo

    Ciao Marvco...
    grazie per i consigli..ma volevo spiegarti meglio...
    io dicevo con le buone perchè ho parlato con questa famiglia di stranieri che è in affitto abusivo.
    al decreto non ho ancora fatto apporre la formula esecutiva perchè spero non ce ne sia bisogno...dopo il 5 febbraio se non se ne vanno la farò apporre e inizierò l'iter di sfratto.
    per quanto riguarda l'utenza dell'acqua il contatore è dentro ogni immobile sotto il lavandino della cucina.
    Il fatto che la lettera sia stata inviata ora e che il decreto di trasferimento sia stato effettuato il 4 gennaio penso provi assolutamente che io non ho usufruito anche se l'amministratore lo sa già.
    In caso non pagassi dite che il condominio si potrebbe rivalere su di me?
    Premetto che io le spese condominiali dell'anno in corso e precedente le pagherò come dice la legge.
    Ringrazio ed a presto
     
  5. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Ciao,
    per quanto il decreto di trasferimento,
    per esperienza personale con il tribunale di Torino , la formula esecutiva dello sfratto va richiesta prima dell'emissione del decreto di trasferimento in modo che sia contenuta nello stesso (generalmente all'ultimo punto dell'Atto)
    Quindi penso tu sia oramai in ritardo per farla apporre dato che il Decreto di trasf. e' stato emesso il 04/01/2011 (anche se spero per te di sbagliarmi o che a Bergamo il tribunale conceda l'apposizione successiva)

    per quanto riguarda l'acqua ribadisco il concetto che se l'intestazione dell'utenza e' in capo agli utilizzatori (ovvero ricevono direttamente la bolletta da chi gestisce a Bergamo le forniture idriche) saranno di loro competenza le eventuali morosita'
    Se invece esiste un contatore sotto il lavello ma e' solo condominiale per una piu' equa ripartizione dei consumi ed esiste un solo contatore "ufficale" dell'azienda idrica Bergamasca intestato al Condominio , allora i consumi saranno a carico tuo se non li saldano gli occupanti.

    Saliti Marco ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina