1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. masagu

    masagu Membro Attivo

    Cari tutti,
    ho acquistato circa 2 anni fa una casetta di pochi mq tramite agenzia immobiliare. Adesso, per esigenze personali, ho necessità di acquistarne una più grande. Vorrei quindi vendere quella il mio possesso prima. Nella proposta di acquisto ho notato che è stato segnato che la casa era priva di qualsiasi ipoteca e/o gravame. Al momento del rogito però viene fuori che c'è un'ipoteca non più afflittiva in quanto trascorsi ormai più di 30 anni e saldata per intero. Sull'atto infatti è specificato chiaramente che trattasi di ipoteca non più afflittiva. Il notaio, fatto l'atto, mi ha comunicato che avrebbe provveduto a cancellarla. Non ho ancora avuto modo di fare una visura ipotecaria per verificare se è stato fatto ma prima di comprare casa ho visto che vi erano delle difficoltà per la cancellazione in quanto la banca, a quanto pare, è fallita e quindi l'ipoteca non era di semplice cancellazione. Ad ogni modo cosa posso fare se l'ipoteca risulta ancora? Legge Bersani? E inoltre posso rivalermi sul venditore che ha dichiarato nella proposta di acquisto che la casa era libera da ogni gravame? Vi è possibilità, pur se remota, di restituire (rivendere) casa al proprietario per questo motivo o chiedere un risarcimento? Thanks ;)
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Allorché il soggetto qualificato per autorizzare la cancellazione dell'ipoteca non sia reperibile per sottoscrivere l'atto notarile di assenso, non resterà che rivolgersi alla magistratura.

    Accertato il regolare e completo pagamento del debito, che andrà ampiamente dimostrato, (non c'è stata una nuova ipoteca trascorsi i venti anni), il giudice potrà disporre con una propria ordinanza che l'ipoteca venga cancellata.
     
    A possessore piace questo elemento.
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Restituire casa? No, perché nel rogito c'è scritto che la parte acquirente "ACCETTA E ACQUISTA", e non mi risulta che tu abbia inserito condizioni restrittive che limitavano l'efficacia di tale clausola (anche perché se vi fossero state, la parte venditrice non avrebbe venduto).
    Chiedere un risarcimento? No, perché nel rogito hai dichiarato, tra le (tante) righe, che non hai nulla da eccepire e che accetti l'immobile nello stato di fatto e di diritto in cui si trova(va).
     
    A JERRY48 piace questo elemento.
  4. masagu

    masagu Membro Attivo

    Grazie Jerry, grazie possessore..dubbi chiariti in parte.....Jerry che intendi dire esattamente con "rivolgersi alla magistratura nel caso in cui non fosse cancellata"? Non c'è altro modo? Io potrei fare qualcosa qualora risultasse ancora dalla visura ipotecaria che farò a breve? ;)
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Con "Reclamo" verso il Tribunale.
    Che può fare il notaio stesso.
    Prima fai la visura catastale e ipotecaria e poi ti comporti di conseguenza.
     
  6. masagu

    masagu Membro Attivo

    Ottimo Jerry...thank you! ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina