1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. kika

    kika Nuovo Iscritto

    Salve a tutti!
    Sono una nuova iscritta, con un grande bisogno di avere risposte da persone competenti!
    Nel 2005 ho ereditato un appartamento in Sardegna, dopo sei anni circa, scopro che la piantina ( se si chiama così... :confuso: )
    del catasto è diversa rispetto a quella del progetto iniziale.
    La casa risulta più grande di circa 10mq.
    Preciso che la mia abitazione risulta perfettamente uguale alla pianta del catasto.
    Inoltre in mio possesso ho l'atto notarile dove risulta :
    " La parte venditrice dichiara che la costruzione è stata effettuata in base alla licenza edilizia n. 555.............
    e successive varianti, e ne garantisce la perfetta esecuzione a regola d'arte, con rispetto dei diritti dei terzi ".
    Cosa dovrei fare per sanare questa situazione?
    Visto che tutto è nato in seguito al mio desiderio di ampliare il terrazzo...
    Help me please!!!
     
  2. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Secondo quanto scrivi credo che per iniziare, bastino delle semplici verifiche dei documenti riguardanti la casa.

    Come prima cosa, se non vuoi procedere da sola, devi affidarti ad un tecnico del luogo dove si trova la casa e farti procurare tutta la documentazione edilizia/urbanistica della stessa.

    Devi verificare che le varie concessioni/autorizzazioni/permessi edilizi citati nell'atto di vendita corrispondono effettivamente con i lavori svolti.

    Con il progetto ultimo approvato fai la verifica delle dimensioni e se veramente ci sono 10 mq in più bisogna capire se è sbagliato il progetto o se è stato edificato di più senza concessione.

    Se c'è l'ampliamento e questo non è stato autorizzato, allora il tecnico deve verificare la possibilità di sanatoria (che varia da regione a regione ed anche da comune a comune).
    Se puoi sanare tranquillamente e l'abuso è stato fatto dal precedente proprietario, allora puoi ottenere una rivalsa nei suoi confronti.

    I vizi sulla casa si prescrivono dopo 10 anni dalla costruzione, ma i difetti chiamamoli occulti, cioè quelli taciuti dal venditori si prescrivono entro 1 anno dalla scoperta.
     
    A kika piace questo elemento.
  3. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Hai subito trovato quello che cercavi per competenza salvo verificare quello che scrivi.
    Concordo integralmente con Massimo ... ti serve un buon tecnico per verificare la situazione catastale e semmai dopo un buon avvocato per tutelarti.
    Luigi De Valeri:daccordo:
     
  4. marlon

    marlon Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se l'abuso esiste bisogna verificare se sanabile mediante accertamento di conformità che comporta in linea di massima il pagamento al doppio degli oneri concessori - legge 10/77 (opere conformi realizzate senza concessione edilizia).
     
    A kika piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina