1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Elena Mirela

    Elena Mirela Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Slave,io abito in affitto da sei anni,questo mese o ristrutturato la casa ha spese mie perche la proprietà non spende niente per la casa,avendo tanta umidità e muffa ho fatto un po di lavori e anche mobili novi perché non avevo,ho sempre pagato il affitto con regolarità ,ma ultimo contratto fatto per 2 anni (perché abbiamo fatto contratti con scadenza ha due anni)scadenze a novembre,la proprietaria questi giorni mi ha detto che la banca se prende la casa perché lei non ha pagato il prestiti che la fatto.Io ora che ho spesso soldi con la restrizioni cosa devo fare,continua ha pagare il affitto?mi posso buttare fori se non pago,ho anche 3 bambini minori?come mi devo comportare ?aiutatemi..grazie
     
  2. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Devi rivolgerti subito al SUNIA, sindacato inquilini (gli inquilini sono persone che vivono in affitto, come te). In ogni provincia c'è almeno un ufficio.
     
    A Elena Mirela piace questo elemento.
  3. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Temo che hai poco da fare. Se la proprietaria è persona seria puoi cercare di accordarti a non pagare affitto sino all'equivalente delle spese da te sostenute. Altrimenti, fatti aiutare ,anche dal SUNIA, e contesta l'ambiente malsano che hai preso in affitto.
     
    A Elena Mirela piace questo elemento.
  4. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' quasi una costante universale il fatto che la muffa si trovi solo negli appartamenti dati in locazione!
     
    A essezeta67 piace questo elemento.
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    vero perché il proprietario e dimorante con chi si dovrebbe lamentare? con se stesso.
     
    A essezeta67 piace questo elemento.
  6. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    sicuramente fino alla scadenza del contratto non avrai problemi, non pagare l'affitto potrbbe non essere la selta migliore in quanto ti mette in cattiva luce con tutti quelli che internerranno (custode per conto del tribunale, ecc.)
    Senti i sindacati che ti hanno consigliato
    Tieni conto comunque che il custode per il tribunale ha interesse che l'immobile sia occupato da chi lo tiene bene
     
  7. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Dovrebbe emergere negli interventi a questo forum!
     
  8. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Verissimo, la mia camera da letto è rivolta a nord, sotto la mia c'è quella di un mio inquilino, l'ho affittata a settembre 2014. Nel 2014 tutto ok, nel 2015 tutto ok, a marzo 2016 mi ha detto che c'è la muffa.
    A gennaio 2016 gli è nato un bambino e nella camera da letto hanno una temperatura che per me è insopportabile (saranno minimo 22/23 gradi.
    Guarda caso solo in quella stanza hanno quella che loro chiamano muffa (per me è condensa).
     
  9. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    la muffa è una spora che attacca dove l'umidità è alta, ci può essere umidità senza muffa ma non muffa senza umidità, quando poi inizia a manifestarsi, cioè si insedia nell'ambiente, è un disastro
     
    A Luigi Criscuolo piace questo elemento.
  10. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    D'altronde qualche ecologo dice: per ogni bambino nato occorre piantare un albero. Beh, in questo caso non si tratta di un albero, ma sempre di un prodotto del mondo vegetale.:)
     
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    a volte l'aumento della temperatura dell'aria di una stanza, se non è seguita da un aumento di temperatura dei muri, porta inevitabilmente alla formazione della condensa e da qui alla creazione delle muffe.
     
  12. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    mi aspetto che un proprietario di casa scriva:"anche io ho la muffa negli angoli del soffitto e sopra alle finestre, ma non mi lamento, ci convivo e basta."
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    beh personalmente io in casa, quando funziona il riscaldamento, con l'accensione pomeridiana ho 22,6° sto benissimo; posso stare seduto davanti al pc per ore e non sentire il bisogno di coprirmi con golf. Ma anche alla mattina dopo le 3 ore iniziali di erogazione la temperatura della casa non scende sotto 20,5°. Mi è capitato di soggiornare in inverno nella Siberia asiatica vicino a Ekaterininburg: fuori ci ranno stati 19° sotto zero ma negli appartamenti c'erano 25/26°: sono rimasto colpito nel vedere, guardando fuori dalle finestre, negli appartamenti le persone in canzoncini corti a torso nudo (maschi adulti e bambini) e le donne coperte con quei vestiti che da noi le donne usano per coprirsi temporaneamente prima di arrivare in spiaggia. Nonostante le temperature dell'aria nelle stanze fossero così elevate non ho trovato tracce di condensa e di muffa.
     
  14. Elena Mirela

    Elena Mirela Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
     
  15. Elena Mirela

    Elena Mirela Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Io la casa lo pressa non in condizioni molto buoni per poter abitare,ma ogni anno abbiamo cercato di rifare qualcosa.ma questo anno abbiamo messo persino parquet ,vasca da bagno e isolante termico ai muri di una stanza(perché la casa non cela il fondamento) insomma ho spesso un bel po di soldi ,io lo So ché la proprietaria non ha colpa perché la banca se prende la casa,ma almeno doveva avvertirti ché cella problemi così io non spendevo dei soldi(si tratta di più di 3500 euro che lo spese)lei sapeva da più di un anno,però mi ha detto che lei vive con soldi del affitto,che la banca ha preso tutto.Mi dispiace ma cosa devo fare ,per favore datemi un consiglio come mi devo comportare? Grazie
     
  16. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    come ti è già stato detto la tua situazione non è difendibile: cioé se la proprietaria di casa non ha pagato le rate del mutuo della casa che ti ha affittato, o le rate di un prestito dove la casa che abiti è stata data in garanzia, è logico che la banca pignori la casa stessa ovviamente per venderla per cercare di rientrare almeno della quota capitale anticipata alla signora.
    E' così in tutti i paesi del mondo.
    Da quello che hai scritto sembra che la proprietaria di casa da tempo sapeva che la casa l'avrebbe persa, ma siccome le facevano comodo i soldi dell'affitto, non ti ha detto nulla.
    Sempre se ho interpretato correttamente quello che hai scritto, non sembra che la casa sia stata costruita bene : non ha le fondamente, o probabilmente il vespaio, per cui i muri di casa erano umidi e avevano muffa.
    Se il luogo da dove scrivi è in Toscana in questo sito trovi gli indirizzi provinciali del SUNIA (associazione degli inquilini)
    sunia.it - Sedi Toscana
    Consigli:
    Devi sapere entro quanto tempo la banca metterà all'asta la casa. Tieni presente che la banca vorrà vendere la casa senza persone che ci abitano dentro, prima di tutto perché sarà meno difficile vendere una casa libera da una casa con dentro una famiglia con minori, sfattabile dopo alcuni anni. secondo perché una casa libera da vendere vale di più di una casa occupata. Può darsi che aspetterà fino a novembre 2016, mese in cui scade il tuo contratto d'affitto.
    Se l'affitto scade a novembre 2016 e la proprietaria di casa ti ha già detto che non intende o non può rinnovarti il contratto d'affitto, se non paghi l'affitto la proprietaria, dopo 3 mesi di mancato pagamento, può iniziare la pratica di sfratto per morosità; inizia una procedura che può durare diverso tempo che si accavalla con le procedure della banca per farti uscire di casa.
    Ti devi mettere il cuore in pace in tempi brevi dovrai lasciare la casa che abiti; magari se metti in atto tutte le strategie possibili per resistere potrai durare fino a maggio 2017.
    Nel frattempo se tu e tuo marito avete due redditi sicuri, avendo conosciuto la banca potete chiedere di riscattare la casa con il nuovo sistema "rent to buy" cioé pagare una specie di affitto per diversi anni fino al pagamento del valore della casa. Se però non paghi le rate stabilite perdi tutti i soldi versati.
     
    A Elena Mirela piace questo elemento.
  17. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    tutto corretto quanto sopra ma tieni conto anche di altre cose:
    dal momento in cui la banca emette inl decreto ingiuntivo e il tribunale decide di mettere la casa all'asta e il momento in cui l'asta andrà aggiudicta, passeranno alcuni anni, in particolare se la casa è in condizioni non proprio ottimali
    il custode nominato dal tribunale si occuperà di custodire il bene e di gestire la cosa e non credo procederà immediatamente ad uno sfratto che comunque prima di diventare esecutivo trascorrerà del tempo
    in tutto questo tempo, se riuscirai a stare lì e trattaqre bene la casa potrai abitarci senza dovere nulla a nessuno
     
    A Elena Mirela piace questo elemento.
  18. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Può darsi che per stare a quella temperatura vengano pagati.:)
     
  19. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    guarda che il costo del teleriscaldamento russo, se lo paga un europeo facendo il cambio euro/rublo è conveniente, se lo paga un russo che viene pagato in rubli costa come in Italia.
     
  20. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @Elena Mirela , nessuno qui ha fatto commenti sulla regolarità del contratto. Un contratto biennale dubito sia regolare. Rientra tra quelli a canone concordato secondo accordi territoriali? Non credo.

    Non ti sarà di grande aiuto, ma se questo fosse vero, potresti ottenere una conversione del tuo contratto in un 4+4. E anche la banca dovrà rispettare la nuova scadenza.

    Fai esaminare la tua situazione a qualche associazione inquilini . Potrai forse ritardare la risoluzione.
     
    A Elena Mirela piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina