1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. cichi

    cichi Membro Junior

    Pacifico che in caso di separazione, l'assegnatario della casa coniugale, anche se non proprietario, sarà soggetto passivo dell'IMU.
    Ma se entrambi sono proprietari di una casa, si separano e tornano ad abitare ognuno a casa sua, godranno entrambi della agevolazione prima casa?
    In caso di risposta affermativa, quali sono i riferimenti normativi?
    Grazie.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    A mio parere la normativa stessa dell'IMU.
    L'assegnatario della casa coniugale, sarà soggetto passivo dell'IMU.
    E' soggetto passivo in quanto vi risiede e vi dimora abitualmente.
    Cambiando tale situazione, residenza anagrafica e dimora abituale, perde il diritto di abitazione.
    saluti
    jerry48
     
  3. cichi

    cichi Membro Junior

    SI, ma tu parli di casa coniugale. Io, invece parlo della casa di mia proprietà, che non è mai stata casa coniugale. Quindi mia moglie (separata) è sicuro che può beneficiare della agevolazione prima casa. Anche io posso beneficiarne, dopo la separazione?
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Art. c.c. 179 non costituiscono oggetto della comunione e sono beni personali dei coniugi: i beni, di cui prima del matrimonio, il coniuge era proprietario.
    Dunque sei proprietario al 100% di un immobile.
    Tua moglie è proprietaria al 100% di altro immobile.
    Coniugi separati: (aggiornamento IMU di Aprile 2012)
    è importante il requisito di dimora abituale, per cui la doppia IMU agevolata è possibile soltanto se i coniugi hanno effettivamente due vite separate.
    saluti
    jerry48
     
  5. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Puntualizzo quanto detto da Jerry48 perchè la normativa dell'IMU prevede che l'agevolazione della tassa ridotta è estensibile anche nel caso in cui uno dei coniugi, proprietario di altra casa in altro Comune, pur in carenza di separazione legale, vi risieda per motivi, ad esempio, di lavoro.
    Quindi, la moglie godrà della riduzione e così pure il marito.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina