1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Cristinamary

    Cristinamary Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    e' vero che e uscita la legge che non si possono più fare variazioni catastali, i docfa, senza allegare i permessi comunali o le dichiarazioni di inizio lavori e relative asseverazioni.? Da quando catasto e comune si stanno allineando?
    Non riesco a trovare la legge.
    Chi me la sa indicare?
     
  2. studiopk

    studiopk Membro Attivo

    Professionista
    Dipende dal tipo di pratica catastale.

    In linea generale vanno indicati sempre gli estremi della pratica edilizia (num. protocollo e data).

    Saluti
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L’art. 19, c. 14 del D.L. n. 78/10, convertito dalla Legge n. 122/10, dispone che “All’articolo 29 della legge 27 febbraio 1985, n. 52, è aggiunto il seguente comma: «1-bis. Gli atti pubblici e le scritture private autenticate tra vivi aventi ad oggetto il trasferimento, la costituzione o lo scioglimento di comunione di diritti reali su fabbricati già esistenti, ad esclusione dei diritti reali di garanzia, devono contenere, per le unità immobiliari urbane, a pena di nullità, oltre all’identificazione catastale, il riferimento alle planimetrie depositate in catasto e la dichiarazione, resa in atti dagli intestatari, della conformità allo stato di fatto dei dati catastali e delle planimetrie, sulla base delle disposizioni vigenti in materia catastale. La predetta dichiarazione può essere sostituita da un’attestazione di conformità rilasciata da un tecnico abilitato alla presentazione degli atti di aggiornamento catastale. Prima della stipula dei predetti atti il notaio individua gli intestatari catastali e verifica la loro conformità con le risultanze dei registri immobiliari.»”.
    Ti riferivi a questo?
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    non mi risulta
    in realtà un allineamento esiste, più che altro è un controllo
    è il comune che alla chiusura di qualsiasi P.E. chiede l'aggiornamento catastale o una dichiarazione che non vi sono state modifiche rilevanti dal punto di vista catastale

    questo ormai da parecchi anni, pena sanzioni non proprio irrilevanti
     
    A Cristinamary piace questo elemento.
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' vero, è 'solo' un controllo, ma un controllo viene fatto secondo normativa. Ciò che si fa in amministrazione non è lasciato alla fantasia dei tecnici degli organi pubblici, ma è prescritto dalle norme (leggi, decreti, circolari), con tanto di 'nome e cognome'.
    In questo caso qual'è la normativa?
     
  6. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    a memoria il TU 380...
     
  7. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Benvenuto al geom. Per combinazione sono un suo cliente..... dalla provincia di Roma....
     
  8. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' per caso la norma che ho qui allegato? Grazie.
     

    Files Allegati:

    • tu380.pdf
      Dimensione del file:
      277,8 KB
      Visite:
      9
  9. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    si, è quello

    sicuramente prevede l'aggiornamento catastale nel caso di richiesta di certificato di agibilità, poi questo è esteso atutte le P.E. per le quali si modificano le caratteristiche rilevanti ai fini catastali
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Scusa ancora, P.E. significa 'Pratiche Edilizie' o qualcos'altro? Grazie.
     
  11. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    si, scusa il tecnicismo, significa Pratica Edilizia e si riferisce a qualunque provvedimento sia certificato dal professionista che emesso dall'amministrazione dietro richiesta
     
  12. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie e buon lavoro!
     
  13. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    l'art.24 el'art.25 dove si parla dei contenuti dell'agibilitò si parla del catasto anche se la legge che si rifà alla domanda in questione è proprio quella che hai postato tu:

    E posso assicurare che viene molto rispettata specialmente quando di mezzo oltre al compratore ed al venditore c'è un banca che deve dare un mutuo per l'acquisto, la prima cosa che controllano sono proprio le concessioni edilizie ed il catasto se combaciano.
     
  14. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie per il sollecito riscontro!
     
  15. Cristinamary

    Cristinamary Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    E quindi se un tecnico fa una variazione di una planimetria solo al catasto senza vedere se c'è documentazione in comune , fa un'illecito, anche se non varia la consistenza?
     
  16. Cristinamary

    Cristinamary Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    E quali sarebbero le pratiche catastali che permettono questo?
     
  17. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    no, il tecnico deve rilevare la situazione esistente al momento della variazione che va ad operare, è il proprietario che deve avere presentato una pratica edilizia ogni volta che fa dei lavori. La pratica catastale la firma il proprietario assieme al tecnico, il tecnico dichiara sostanzialmente la veridicità di quanto rappresenta sull'atto catastale, il proprietario avalla la cosa per conferma e per la variazione del valore catastale
    il tecnico cosciente mette in guardia il proprio cliente che gli chiede di censire al catasto delle opere realizzate abusivamente
    Le sanzioni applicate dai comuni sulla ritardata o non effettuata presentazione delle variazioni al catasto, sono in capo al proprietario titolare della P.E., il tecnico commette un illecito penale quando assevera il falso nelle dichiarazioni relative alla P.E.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  18. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    in effetti nella relazione del DOCFA puoi inserirli ma non mi risulta siano obbligatori
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  19. studiopk

    studiopk Membro Attivo

    Professionista
    Esatto, proprio in relazione tecnica allegata al DOCFA.

    E' un piccolo passo aggiuntivo, in questo modo permettiamo a chiunque visualizzi la pratica di risalire al permesso edilizio che ha richiesto tale variazione.

    Confermo il Dpr 380 indica di allegare variazione catastale insieme a richiesta di agibilità.

    Attenzione comunque, a volte anche se non è richiesta l'agibilità va comunque effettuata la variazione catastale.

    Saluti a tutti.
     
  20. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    infatti
    ogni lavoro che comporti variazioni planimetriche e/o altre che possano influire sulla stima della rendita catastale, prevede che venga aggiornato il catasto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina