1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. demin

    demin Membro Attivo

    salve a tutti,ho comprato una casa all'asta il mese scorso e siccome e disabitata da + di 10 anni devo fare molti lavori di rifacimento,incluso il tetto piano con guaina bituminosa.e qui viene il bello,la ditta che eseguira i lavori a trovato due cavi enel bt poggiati tranquillamente sulla guaina e quindi non puo' procedere.oltrettutto abbiamo trovato una scatola di derivazione senpre enel che serve tre appartamenti nel mio balcone chiuso a vetri.contattando l'enel per l'attivazione visto che da dieci anni la casa non e' servita,ho chiesto chiarimenti sul da farsi e loro hanno risposto che possono passare dove vogliono, e se voglio ricollocare la linea e spostare la scatola devo pagare tutto io.non contesto la servitu di passaggio ma fili buttati ovunque scatole interne a case non mi sembrano il massimo della sicurezza.se qualcuno puo' darmi dei suggerimenti lo ringrazio anticipatamente.
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'ENEL non può "passare dove vuole", soprattutto all'interno di abitazioni private.
    L'ENEL ha competenza fino al pannello del contatore, che può trovarsi fuori o dentro l'abitazione privata e comunque in luogo da non arrecare pericolo o disturbo all'abitazone stessa.
    Probabilmente avendo trovato la casa disabitata hanno agito indisturbati nel modo che più andava loro a genio.
    E' chiaro che se tu devi rifare il tetto o togliere le scatole dal tuo balcone puoi pretendere che l'ENEL sposti le sue cose, ma ovviamente dovrai sostenerne tu le spese.
     
    A celefini piace questo elemento.
  3. demin

    demin Membro Attivo

    grazie dell interesse,è la mia prima casa quindi esperienza zero.dovro informarmi se essendo in condominio(anche se senza amministratore),e visto che le linee sono comuni,la spesa possa essere divisa.
     
  4. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Beh può anche CAPITARE che il vento spazzi via i cavi e che CROLLI il muro dove c'è la scatola, il quel caso loro dovranno ripristinare l'inconveniente e tu dovrai fare i lavori di manutenzione dei particolari,,,,,ops stà arrivando la stagione invernale vuoi vedere che sono stato premonitore?:fiore:
     
  5. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Dici ... il primo "tornado" italiano su Latina ? :risata:
     
  6. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certo che una tromba d'aria risolverebbe qualcosa? Secondo me "la toppa sarebbe peggiore del buco". O no? Conviene che chiami l'Enel e gli fai fare un preventivo per lo spostamento del cavo e relatva scatola di dervazione. E' gratuito e non impegnativo. Poi deciderai.
     
  7. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma vedete ragazzi che non è che si vuole essere furbi per non pagare, ma perchè gli altri devono esserlo?..... e fragrci dei soldi che non ci spetta pagare? se fossi stata in casa l'enel passava sul mio terrazzo? vi ricordate la barzelletta dell'avvocato: qui vinciamo noi qui abbiamo raggione noi qui gli facciamo il servizio, mentre qui VOI le prendete, avvero quando si vince VINCIAMO insieme all'avvocato quando si perde PERDE perde solo il cliente.
    NON E' GIUSTO :fiore::fiore:
     
  8. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tanto per chiarire: L'Enel non puo' passare "dove gli pare". Purtroppo ci sono ancora degli imbecilli, a tutte le latitudini, che, tanto per non perdere tempo, asseriscono ypuna simile idiozia. Purtroppo sono dei dipendenti Enel che poi, in alcuni casi (trppo pochi, per la verita') si domandano come mai vengono sospesi o licenziati.....
    Sgombrato il campo da tale assurdita', mi corre l'obbligo di qualche precisazione sull'atteggiamento dell'Azienda dove ho lavorato per quasi 40 anni. Se ul nostro amico ha trovato i cavi bt posati sul tetto, significa che quando sono stati posati, qualcuno gli ha dato il pernesso. Evidentemente, il vecchio proprietario. Cosi' dicasi per la scatola di derivazione che serve altre tre utenze e che -adesso- e' "dentro" la veranda. Evidentemente la stessa e' stata costruita dopi il posizionanento della linea bt e relativa scatola di detivazione. Una volta appurato che la linea e' stata costruita per fornire energia al fabbricato, va da se' che l'eventuale spostamento andra' concordato con l'Enel in quanto, sicuramente, la servitu' e' ormai usucapita. E l'Enel non ha nessuna difficolta' a farla dichiarare in giudizio (eventuale).
    L'unica strada percorribile e' quella che ho gia' suggerita. Ossia: richiesta di preventivo per lo spostamento, magari corredata dall'indicazione di un percorso alternativo. Come ho gia' detto, e' gratuito, non vincolante e....se il tecnico che si presentera' per concordare l'operazione verra' accolto con cordialita' e senza prevenzioni, il risultato sara' senz'altro positivo.
     
  9. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina