1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. proiettisaxs

    proiettisaxs Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,

    Ieri mi sono imbattuto in una grana "burocratica" legata alla successione.

    Mio padre era cointestatario di un CC corrente con mia madre presso una filiale BNL. Il Conto era il rosso ed essendo inutilizzato da anni abbiamo deciso di chiuderlo e non portarlo in successione.

    Recatomi nella filiale la scortese dipendente mi ha detto che non può essere chiuso perchè va obbligatoriamente portato in successione.

    Io ho innanzi tutto sanato la situazione debitoria portando il conto con un attivo di € 35,00 (30 sono i costi di chiusura del CC) ma mi chiedo perchè sono costretto a portarlo in successione se tanto non ci sono attivi alla data della morte?

    La signora ha risposto che non si può perchè mio padre era proprietario di immobile, :shock: è possibile?

    grazie anticipatamente per la risposta.
     
  2. franco394

    franco394 Nuovo Iscritto

    credo che l'impiegata della bnl si sia espressa male, non è nelle sue competenze sindacare se vorrete o meno mettere nella denuncia di successione il cc, probabilmente la ragazza voleva dire che in presenza di un immobile la denuncia di succesione va fatta, quindi..
    il notaio al quale dovrete rivolgervi,per sistemare la successione dell'immobile saprà consigliarvi al meglio. per la mia esperienza in casi del genere, si richiede con una lettera alla banca la chiusura del cc, visto che chiederanno la firma di tutti gli intestatari sarà sufficiente allegare un certificato di morte del deceduto. saluti
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'operato della banca è del tutto corretto.
    L'art. 48, comma 3 del T.U. n. 346/90 dispone che:
    "I debitori del defunto ed i detentori di beni che gli appartenevano non possono pagare le somme dovute o consegnare i beni detenuti agli eredi, ai legatari e ai loro aventi causa, se non è stata fornita la prova della presentazione, anche dopo il termine di cinque anni di cui all'art. 27, comma 4, della dichiarazione della successione o integrativa con l'indicazione dei crediti e dei beni suddetti, o dell'intervenuto accertamento in rettifica o d'ufficio, e non è stato dichiarato per iscritto dall'interessato che non vi era obbligo di presentare la dichiarazione. (omissis)."
    Pertanto l'informazione fornita dall'impiegata è stata precisa e opportuna, dato che, esistendo beni immobili nella successione, è obbligato alla presentazione della dichiarazione di successione.
    La falsa dichiarazione che potrebbe rendere alla banca (che non vi è obbligo di presentare la dichiarazione) sarebbe ben presto scoperta.
    Il comma 5 dell'articolo sopra indicato prevede infatti che: "Le dichiarazioni di inesistenza dell'obbligo di presentare la dichiarazione della successione ricevute dai soggetti, di cui ai commi 2, 3 e 4, devono essere trasmesse entro quindici giorni all'ufficio del registro competente".
     
    A possessore piace questo elemento.
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Per quanto detto sopra, tale prassi è del tutto "irrituale".
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il notaio non è necessario.
     
  6. franco394

    franco394 Nuovo Iscritto

    irrituale vuol dire poco usata? posso garantirti per esperienza diretta maturata in oltre 30 anni che le chiusure di cc avvengono al 99% nel modo da me indicato. nessuna banca chiede una dichiarazione relativa alla denuncia di successione e l'impiegata non credo sapesse che vi è un immobile si è "attaccata" solo per un problema di statistiche interne, i suoi capi non sono contenti quando si estingue un cc.chiara comunque e corretta la tua esposizione, visto che ci sei mi dici come agire per la succesione senza il notaio e/o un patronato? grazie ciao
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se non la chiedono è semplicemente perché nessuno ha notificato alla banca il decesso dell'intestatario (o di uno dei cointestatari del conto). Quindi se la banca "non sa", è ovvio che una richiesta di chiusura/estinzione del conto che risulti presentata dall'intestatario (o da un cointestatario, nel caso di cointestazione del conto) non può che essere "normalmente" gestita.
    E' ovvio che se non lo si sa fare in proprio, bisogna ricorrere ad altri. Io avevo segnalato che l'intervento del notaio non è obbligatorio.
     
  8. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sono corrette le affermazioni di Nemesis, io ho provveduto personalmente alla dichiarazione di successione compilando il MODELLO 4 e presentando i seguenti documenti:
    Certificato di morte o autocertificazione
    Stato di famiglia del defunto al momento del decesso
    Autocertificazione stato di famiglia erede/i
    Visure catastali fabbricati e terreni aggiornate
    Certificato di destinazione urbanistica dei terreni elencati in successione
    Documentazione bancaria del saldo cc e deposito titoli al momento del decesso e movimenti riguardanti i 4 giorni antecedenti il decesso
    Prospetto di autoliquidazione imposta ipotecaria, catastale,di bollo e tassa ipotecaria
    Quietanza di pagamento F23
    Eventuale richiesta agevolazione prima casa in duplice copia.
    Una volta in possesso della documentazione e riempito il MOD 4 lo presenti all'agenzia delle entrate entro 12 mesi dal decesso.
    Una volta registrato all'agenzia delle entrate con volume e numero hai 30 giorni di tempo per recarti all'agenzia del territorio per le volture catastali (sono a pagamento, l'importo non lo ricordo).
    Le copie della dichiarazione dovranno essere almeno 3, una per l'agenzia delle entrate, una per te e una in marca da bollo da 14,62€ da consegnare alla banca per la chiusura dei rapporti.
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se l'hai presentata nel 2012, al posto dei certificati avresti dovuto presentare solamente dichiarazioni sostitutive.
     
  10. edera083

    edera083 Membro Junior

    mi sembra alquanto strana come richiesta... ma visto che dipende dal contratto firmato, io al posto tuo invierei innanzitutto una raccomandata con ricevuta di ritorno alla direzione generale della tua banca,spiegando il tutto, attenderei i 30 giorni necessari per la risposta, con il quale gia dovrebbero darti delucidazioni e indicazioni precise, e se non fossi soddisfatta delle risposte, mi rivolgerei all'obudsman bancario (che funziona un po come l'isvap per le assicurazioni)
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La richiesta è perfettamente corrispondente agli obblighi che la legge prevede. Tali obblighi di legge sono del tutto indipendenti dal contratto firmato.
     
  12. fausto manca

    fausto manca Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nemsis chiarisce bene la portata dell'art. 48, 3° comma del T.U. dell'imposta di successione e donazione ma mi sembra che ne tragga una conclusione errata: il debitere del defunto non può pagare i suoi debiti agli eredi se questi ultimi non hanno dimostrato di averli dichiarati all'A.D.E (salvo il caso di esenzione). Nel caso prospettato, invece, il defunto non aveva un credito verso la banca ma un debito ne consegue che non é tenuto ad indicarlo in denuncia di successione e la richiesta della banca é arbitraria, sempre che non si tratti di una incompressione. Soltanto nel caso l'entità dell'asse ereditario e il rapporto di parentela comportino il pagamento di imposta di successione, e in presenza di un ammontare elevato della passività nei confronti della banca, gli eredi avrebbero la convenienza di documentare tale debito al fine di riceverne un beneficio in sede di determinazione dell'imposta dovuta.
     
    A Nemesis piace questo elemento.
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Effettivamente, era quello che avevo pensato subito dopo aver risposto la prima volta. Poi, nelle repliche, mi sono (ri)dimenticato di precisare.
     
  14. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'ho presentata nel 2010, se adesso con la semplificazione fiscale sono solo autocertificazioni meglio ma non so se per la destinazione urbanistica dei terreni possa valere l'autocertificazione, solo per quelli mi ci sono voluti tre mesi di attesa, gli altri in un paio di giorni li ho fatti.
     
  15. proiettisaxs

    proiettisaxs Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti per le risposte precise. La cosa incredibile è che mi sono recato ad un altra banca dove la situazione era la stessa e il tutto è stato chiuso in 10 minuti!!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina