1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Dalam

    Dalam Membro Attivo

    Professionista
    Un saluto a tutti. Sono nuovo del forum e vorrei esporre un problema.

    In sintesi: ho un'agenzia immobiliare a Torino. Da quando è entrata in vigore la Cedolare Secca ho aggiunto nei contratti di locazione che stipulo con tale opzione una clausola chiara ed esplicita di adesione simile alla raccomandata che si utilizza per i contratti già in corso. Ed evito ovviamente di inviare la raccomandata ad un inquilino che peraltro sta pure cambiando residenza....

    1)Avendo letto opinioni contrastanti sull'efficacia della clausola nel contratto faccio telefonare a giugno alla mia impiegata al numero verde dell'AdE. L'addetto conferma alla mia impiegata che se la clausola è presente nel contratto non serve la raccomandata.
    2) A fine settembre un funzionario dell'Ade di Torino mi dice che senza raccomandata la clausola inserita nel contratto rende nulla l'opzione... con conseguenze peraltro gravi per il locatore.
    3) Telefono io al numero verde: mi segno nome operatore e sede di appartenenza. L'operatore con assoluta certezza mi conferma che se la clausola è inserita nel contratto non serve la raccomandata. Ci ride pure sopra sull'assurdità dell'inviare una raccomandata per ricordare una clausola di un contratto appena firmato. Faccio presente all'operatore che ho segnato i suoi estremi, che la risposta è per me importante e che verifichi bene. Si allontana ... torna e mi conferma: se la clausola è inserita nel contratto non serve raccomandata.

    Premesso che mi sembra inaccettabile che un ente pubblico come l' Agenzia delle Entrate dia risposte così differenti a domande peraltro semplici....

    domanda 1) come mi regolo per i nuovi contratti ??
    domanda 2) cosa succede per quelli che ho già fatto senza inviare raccomandata ?
    domanda opzionale .. ) ha senso tutto ciò ??

    Grazie anticipatamente per eventuali chiarimenti
    Luciano
     
  2. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A ChiaraB di Solo Affitti e domenico1963 piace questo messaggio.
  3. Dalam

    Dalam Membro Attivo

    Professionista
    Per Tovrm:

    Ti ringrazio per la risposta ... ma conoscevo il documento e pur rileggendolo non trovo nessuna frase chiara in proposito.... anzi, a pag. 13 in alto si legge " La comunicazione deve essere inviata al conduttore prima di esercitare l'opzione per la cedolare secca e pertanto ... prima di procedere alla registrazione del contratto .... ".
     
  4. Dalam

    Dalam Membro Attivo

    Professionista
    Quesito risolto: aveva ragione Tovrm. La circolare di giugno al punto 8.3 afferma chiaramente che la clausola di adesione alla cedolare secca inserita nel contratto esime dal mandare una raccomandata all'inquilino.
    Sono andato all'Agenzia delle Entrate dove mi avevano detto che la raccomandata era obbligatoria anche se si era inserita la clausola nel contratto .... e dopo lungo peregrinare e discutere .... hanno ammesso che si erano sbagliati... :occhi_al_cielo:
     
    A domenico1963 piace questo elemento.
  5. Tapinaz

    Tapinaz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Io dopo vari esprimenti adotto questa clausola, nel caso di scelta per la cedolare.

    Ai sensi e nei termini dell'art.3 comma 11 DL 23/2011 l'adeguamento Istat non sarà applicato da parte dei Locatori che dichiarano di esercitare con la firma del presente contratto l’opzione di tassazione del reddito della presente locazione con il regime della cedolare secca previsto dalla stessa normativa.
    L’applicazione dell’aggiornamento Istat annuale tornerà applicabile, previa comunicazione ai conduttori con lettera raccomandata, solo in caso di successiva ed eventuale revoca da parte della proprietà della facoltà di tassazione del reddito della presenta locazione con il regime della cedolare secca.
     
  6. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ciao Tapinaz, dovresti indicare che non verrà applicato nessun tipo di aumento del canone, incluso l'adeguamento Istat. Non dovrebbe essere sufficiente la sola esclusione dell'adeguamento Istat.
     
    A Dalam piace questo elemento.
  7. Tapinaz

    Tapinaz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao Tovrm :) Grazie
    Si in effetti si devono intendere tutti gli eventuali adeguamenti del canone.
    La mia clausola è sostitutiva di quella che normalmente utilizzo per l'aggiornamento Istat.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina