1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ismet

    ismet Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve,
    a decorrere dal primo luglio p.v. affitterò un appartamento ed aderirò al sistema della cosiddetta cedolare secca (aliquota 21%).
    Inoltre, l'appartamento da locare è suddiviso al 50% di proprietà tra me e mia moglie .
    Nonostante mi sia documentato in rete, non nascondo qualche perplessità circa il sistema di pagamento delle imposte.
    Ebbene, cederemo in affitto l'immobile, ad un canone mensile di 530 €, ed effettueremo le previste comunicazioni all'Agenzia delle Entrate (attraverso il modello SIRIA - modalità telematica - in quanto sono abilitato sul sito dell'A.d.E.) mentre all'inquilino non sarà inoltrata la prevista raccomandata, in quanto detta condizione sarà specificata direttamente sul contratto di locazione.
    Entro il 30 novembre c.a. pagheremo (mediante due distinti F24 in quota parte) l'intero importo dell'imposta (pari ad 667,8 €), calcolato sul canone complessivo dell'anno in corso (530x6= 3180 x 0,21= 667,8) .
    Altresì, in adesione alle disposizioni che regolano la cedolare secca, non saranno pagate ulteriori tasse o imposte di alcun tipo.
    L'anno prossimo (2014), invece, eseguiremo entro il 30 giugno il pagamento (sempre con due F24) del 40% dell'importo, quale acconto (530x12=6360 x 0,21=1336x0,40=534€), mentre il 30 novembre eseguiremo il pagamento del saldo pari al 60% dell'imposta di € 802 (530x12=6360 x 0,21=1336x0,60=802 €).
    Il procedimento esposto per l'anno 2014 sarà utilizzato anche per gli altri anni.
    Le modalità così esposte, secondo voi, sono esatte ?
    Saluti.
     
  2. manuela311980

    manuela311980 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    In realta', trattandosi questo del primo anno di opzione per la cedolare secca poteste anche non pagare l'acconto nel 2013 per poi pagare il saldo direttamente nel 2014, ovviamente rapportato alla durata del contratto del 2013:01/07/2013 - 31/12/2013 = 6 mesi. E' giusto invece che l'imposta sia ripartita e pagata separatamente tra i due comproprietari.
     
  3. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ad essere pignoli bisogna aggiungere che l'acconto annuale dev'essere del 95 % e non del 100 %. per cui il residuo 5 % potresti pagarlo l'anno successivo a giugno.
    Ma nessuno te lo impone o te lo vieta.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ma se ha fatto la cedolare secca, quale 95% deve applicare:stretta_di_mano:
     
  5. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ho parlato di acconto annuale che chiaramente dev'essere ripartito in 2 rate. Gli altri dati sono corretti e come già riportato da Manuela, per il primo anno potrebbe anche non versare alcun acconto.
    :stretta_di_mano:
    saluti
     
  6. ismet

    ismet Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Beh.. anche io ho avuto un po di confusione.
    Allora mi è sembrato di capire che potrò procedere al pagamento nel seguente modo [​IMG] (da suddividere tra i due proprietari): Immagine.jpg

    Cosa ne pensate ?
    saluti a tutti
     
  7. Glia

    Glia Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Ciao Ismet. Il tuo topic mi interessa molto, perchè ho una situazione abbastanza simile.
    Anch'io percepisco 530 euro mensili, e il contratto è annuale (il mio va da settembre a settembre). Non ho optato per la cedolare secca (sono stata consigliata male), però a settembre prossimo vorrei seriamente considerare questa opportunità.
    Mi potresti dire, percependo quei 530 euro mensili, a quanto ammonta in totale, in un anno, l'imposta da pagare?
    Altra domanda (da IGNORANTE): se opto per la cedolare secca e ho questo affitto come unico reddito, non dovrò più fare il modello unico e quindi, di conseguenza, non potrò neppure scaricare nulla dalle tasse?
    Grazie a chiunque possa fugare questi miei dubbi :)
     
  8. ismet

    ismet Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    il calcolo è piuttosto semplice:
    530 (canone mensile) x 12 (mesi)= 6.360 € (totale canone annuo)
    applicando all'importo 6.360 la percentuale della cedolare secca pari al 21% si ha:
    6.360 x 0,21= 1335.6 € (quale imposta annua)
    Riguardo invece alla tua affermazione
    non ho ben capito.
    Premesso che:
    l'aliquota IRPEF di tuo interesse è quella del 23% del reddito compresa : da 0 a 15.000 euro;
    si è esonerati dalla presentazione della dichiarazione per limiti di reddito se ci sono le seguenti condizioni:
    Terreni e/o fabbricati: uguale o inferiore a 500 euro
    Lavoro dipendente o assimilato + altre tipologie di reddito: uguale o inferiore a 8.000 euro
    Pensione + altre tipologie di reddito: uguale o inferiore a 7.500 euro
    Pensione + terreni: uguale o inferiore a 7.500 euro (pensione)/ a 185,92 euro (terreni)
    Pensione + altre tipologie di reddito: uguale o inferiore a 7.750 euro
    Assegno periodico corrisposto dal coniuge + altre tipologie di reddito: uguale o inferiore a 7.500 euro (È escluso l'assegno periodico destinato al mantenimento dei figli)
    Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e altri redditi per i quali la detrazione prevista non è rapportata al periodo di lavoro. Esempi: compensi percepiti per l'attività libero professionale intramuraria del personale dipendente dal Servizio sanitario nazionale, redditi da attività commerciali occasionali, redditi da attività di lavoro autonomo occasionale : uguale o inferiore a 4.800 euro
    Compensi derivanti da attività sportive dilettantistiche: uguale o inferiore a 28.158,28 euro
    Nel tuo caso il reddito pari ad € 6.360 ti concederebbe l'esenzione della presentazione della dichiarazione dei redditi, per cui non avresti la possibilità di "scaricare nulla" dalle tasse.
    Ritengo che per te non cambi nulla rispetto ad ora.
    Inoltre, rientrando in esenzione di dichiarazione chi ti ha consigliato di optare per il sistema ordinario credo che abbia fatto bene.

    Rimando queste mie valutazioni ad altri amici del forum, certamente più esperti, i quali potranno magari consigliarti sapientemente.
    Saluti
     
  9. Glia

    Glia Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Ismet, sei stato molto chiaro ed esaustivo... grazie davvero :ok:
     
  10. ismet

    ismet Membro Attivo

    Proprietario di Casa
  11. ismet

    ismet Membro Attivo

    Proprietario di Casa
  12. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tutto corretto: Sic stantibus rebus. ( se il nostro amato Governo non cambia le aliquote e la noremativa)
    Saluti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina