• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

gattaccia

Membro Attivo
Proprietario Casa
salve
sto per affittare alla società di un mio amico un bilocale uso abitativo per i suoi operai, che non metteranno la residenza
ho letto un po' e ho le idee confuse:
leggo sul sito dell'Agenzia delle Entrate, domande sui contratti:

Posso optare per la cedolare secca se il conduttore è una società che intende adibire l'immobile ad abitazione dei propri dipendenti?
No, sono esclusi dal campo di applicazione della cedolare secca i contratti di locazione conclusi con conduttori che agiscono nell'esercizio di attività di impresa o di lavoro autonomo, indipendentemente dal successivo utilizzo dell'immobile per finalità abitative di collaboratori e dipendenti.

però sul web c'è anche giurisprudenza a favore
quindi?

grazie
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
sto per affittare alla società di un mio amico un bilocale uso abitativo per i suoi operai,
Si tratta di un contratto di locazione uso foresteria, per il quale non è attualmente possibile optare per la cedolare secca.

Avrei una domanda in merito:
il conduttore di un contratto uso foresteria può essere solamente una società di capitali (s.p.a. o s.r.l.)?
E' possibile stipulare questo contratto con una società di persone (s.n.c. o s.a.s.), oppure con una ditta individuale? Ovviamente sempre per uso foresteria dei dipendenti/collaboratori.

Il tuo conduttore @gattaccia , che tipo di società è?

Grazie.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Avrei una domanda in merito:
il conduttore di un contratto uso foresteria può essere solamente una società di capitali (s.p.a. o s.r.l.)?
A me risulta di si:
e la motivazione, relativamente a questo contratto atipico, se non ricordo male è legata ad una disposizione di tipo contabile, che prevede appunto il trattamento di queste spese di locazione uso foresteria, nella contabilità obbligatoria prevista per le società di capitale.

Ho dato una spiegazione piuttosto approssimativa, ma credo in sostanza corretta.
 

gattaccia

Membro Attivo
Proprietario Casa
Si tratta di un contratto di locazione uso foresteria, per il quale non è attualmente possibile optare per la cedolare secca.

Avrei una domanda in merito:
il conduttore di un contratto uso foresteria può essere solamente una società di capitali (s.p.a. o s.r.l.)?
E' possibile stipulare questo contratto con una società di persone (s.n.c. o s.a.s.), oppure con una ditta individuale? Ovviamente sempre per uso foresteria dei dipendenti/collaboratori.

Il tuo conduttore @gattaccia , che tipo di società è?

Grazie.
non mi ha ancora mandato i dati, ma è una società con più di 30 operai che montano ponteggi, quindi immagino una srl...

ne approfitto per dirti che mi è saltato il contratto concordato di cui parlavo nell'altro 3d, affitto a lui perchè pare che il mio amico dell'agenzia abbia litigato con i papabili conduttori per via della cucina nuova che mi è arrivata con 2 settimane di ritardo, forse non si fidavano più, boh...meglio così, tranne per il fatto che non saprò nulla dell'attestazione con altra associazione, di cui parlavamo

comunque grazie a tutti per le risposte, niente cedolare
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
la motivazione, relativamente a questo contratto atipico, se non ricordo male è legata ad una disposizione di tipo contabile, che prevede appunto il trattamento di queste spese di locazione uso foresteria, nella contabilità obbligatoria prevista per le società di capitale.
Interessante, non lo sapevo.

Però non sarebbe il mio caso, che invece è il seguente.

Fra qualche mese si libererà un trilocale di proprietà di un mio parente.
L'ha proposto in locazione ad un suo conoscente, che è un torinese titolare di una società di manutenzioni con sede in Liguria.
A questo signore farebbe comodo quell'appartamento per starci lui con il figlio (che è socio) e/o con qualche collaboratore, quando lavorano in Torino e provincia.
So che è una piccola impresa, con pochi collaboratori, forse neppure dipendenti ma artigiani con partita IVA che lavorano in subappalto. Non so se sia una s.r.l. oppure una s.a.s.

Ho avanzato l'ipotesi di fare un contratto uso foresteria, così la società può dedurre i relativi costi nella propria dichiarazione dei redditi. Ma devo verificare se è possibile.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Dunque: nonostante non mi spieghi come mai sono spariti i segnalibri che avevo messo si "Immobilio" , credo di aver rintracciato alcuni riferimenti normativi che riguardano il contratto foresterie.
In particolare il post #37 di:
Contratto uso foresteria: è ancora stipulabile?

Purtroppo Pennylove (una risorsa preziosa di immobilio) non si fa più sentire da molto tempo.

Il fatto curioso però è che l'art. citato di fatto è stato soppresso.

Ecco cosa diceva nel 7° aggiornamento (valido fino al 31.12.2003)
Art. 62 Spese per prestazioni di lavoro 1. Le spese per prestazioni di lavoro dipendente deducibili nella determinazione del reddito comprendono anche quelle sostenute in denaro o in natura a titolo di liberalita' a favore dei lavoratori, salvo il disposto del comma 1 dell'articolo 65. 1-bis. Non sono deducibili i canoni di locazione anche finanziaria e le spese relative al funzionamento di strutture recettive, salvo quelle relative a servizi di mensa destinati alla generalita' dei dipendenti o a servizi di alloggio destinati a dipendenti in trasferta temporanea. I canoni di locazione anche finanziaria e le spese di manutenzione dei fabbricati concessi in uso ai dipendenti sono deducibili per un importo non superiore a quello che costituisce reddito per i dipendenti stessi a norma dell'articolo 48, comma 4, lettera c). Qualora i fabbricati di cui al secondo periodo siano concessi in uso a dipendenti che abbiano trasferito la loro residenza anagrafica per esigenze di lavoro nel comune in cui prestano l'attivita', per il periodo d'imposta in cui si verifica il trasferimento e nei due periodi successivi, i predetti canoni e spese sono integralmente deducibili. (8)

In altro sito si fa riferimento alla finanziaria 2000-2001 e ad una circolare Agenzia delle Entrate del 2011
 

gattaccia

Membro Attivo
Proprietario Casa
scusate ma quindi come si fa un contratto uso foresteria?
durata libera basta che il conduttore sia una società di capitali?

e il codice è sempre L1?
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Come faccio a leggere una risposta al quesito sottoposto
Alto