1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Qualcuno mi sa dire se è vero che pensa il sostituto di imposta a trattenere e versare acconti e saldi della cedolare secca (invece che versarli di volta in volta con l'F24), una volta che sul mod. 730 viene indicato che l'immobile è soggetto a tale tassazione? Il caso: un immobile affittato con cedolare secca a giugno 2012; a novembre ho versato l'unico acconto dovuto; ora, sul mod. 730, ho dichiarato tale affitto e l'acconto versato: se ho ben capito, a giugno non devo fare l'F24 per il saldo 2012 e il primo acconto 2013, nè, a novembre, dovrò fare l'F24 per il secondo acconto perchè ci penserà il sostituto a fare tutte le opportune trattenute...o no? Grazie dell'attenzione.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Il versamento della cedolare secca (sia in acconto che a saldo) va sempre effettuato con il modello F24, anche per quei contribuenti che si avvalgono dell’assistenza fiscale e presentano la dichiarazione dei redditi al sostituto d’imposta, ad un CAF o ad un professionista abilitato.
     
  3. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Potrebbe anche darsi che quello che dici sia corretto: ma allora perchè nel Quadro F del modello 730, alla riga F6 della Sezione V, verrebbe indicato al sostituto di non effettuare o di effettuare in misura minore i versamenti per la cedolare secca?
     
  4. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Sì, verranno versati dal sostituto d'imposta, con trattenuta sugli stipendi di luglio e novembre.

    Se si vuole utilizzare il modello F24 si deve utilizzare il modello UNICO e non il 730.:)
     
    A JERRY48 piace questo elemento.
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    @dolly:fiore:
    Riconosco l'errore e chiedo venia:confuso:
    L'imposta si paga nel 2013 con modello F24, se si presenta il modello UNICO, o con trattenute a cura del sostituto d'imposta (datore di lavoro o Ente di previdenza), se si presenta il modello 730. L'aliquota è pari al 21% per contratti a canone libero e al 19% per contratti a canone concordato. In caso di versamento con modello F24 i codici tributo da indicare nella Sezione Erario sono 1840 (1^ rata di acconto), 1841 (2^ o unica rata di acconto), 1842 (saldo anno precedente). Essendo il 2012 il primo anno di applicazione della cedolare secca, gli acconti si verseranno dall'anno 2013 in base al metodo storico (95% della cedolare secca dovuta nell'anno 2012). Il reddito da canoni di locazione viene interamente tassato, non beneficiando di alcuna deduzione forfettaria (per il 2012 pari al 15%, dal 2013 ridotta al 5%). Per approfondimenti si rinvia al provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 7 aprile 2011, alle circolari 26/E del 1° giugno 2011 e 20/E del 4 giugno 2012 della stessa Agenzia, scaricabili dal sito istituzionale. In presenza di reddito imponibile annuo per redditi diversi da quelli di locazione superiore a € 15000 (oltre tale soglia, dal 2013 l'aliquota IRPEF ordinaria è pari al 27% del 95% del reddito di fabbricati, ovvero 25,65%), è sicuramente conveniente aderire all'opzione per la cedolare secca, pari al 21% o al 19%.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina