1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mario adelchino

    mario adelchino Nuovo Iscritto

    Come mi devo comportare? Immobile locato nel febbraio 2011. Dal modello 730/2012 risulta IRPEF da pagare per la locazione + il 95% di anticipo IRPEF 2012 calcolata sull’IRPEF dovuta nel 2011, il tutto rateizzato in 4 rate + una trattenuta finale prevista per novembre. A febbraio 2012 ho optato per la cedolare secca. In merito a questo cambio di regime avrei due quesiti:

    1) Qual è la base imponibile per il calcolo della cedolare secca del 21%, considerando un canone mensile di € 500? € 5500 o € 6000, visto che il contratto è partito il 01/02/2012; 11 o 12 mensilità?
    2) Posto che per le scadenze giugno e novembre 2012 non è dovuto l’acconto sulla cedolare secca per chi ha optato per questo regime solo dal 2012, quando e quanto dovrò versare per la cedolare secca 2012? Come posso ridurre gli acconti IRPEF? In sede di dichiarazione 730 a giugno 2013 nella sezione V del quadro F, oppure sono costretta a usare l’F24?

    Grazie in anticipo.
     
  2. lineagotica1945

    lineagotica1945 Membro Junior

    La cedolare ha come base il 100% del canone percepito e non del canone percepibile.
    Per il calcolo devi verificare scadenze e metodologie sul sito dell'agenzia delle entrate. Se non è cambiato nulla rispetto all'anno scorso le istruzioni di calcolo del 730 dicono:
    Acconto Ordinario = 0,95 x Imposta Cedolare
    Acconto con differimento = 0,92 x Imposta Cedolare

    Se l’importo definito “Acconto con differimento” è inferiore a euro 257,52 l’acconto deve essere corrisposto in un'unica soluzione, a novembre. Se invece il predetto importo, è maggiore o uguale a euro 257,52, l’acconto va ripartito in due rate con le modalità di seguito descritte:
    Prima rata = 0,40 x Acconto Ordinario
    Seconda rata = Acconto con differimento - Prima rata

    La prima e la seconda rata semplificando i singoli passaggi, possono essere determinati pervenendo al medesimo risultato anche con la seguente modalità:
    Prima rata = 0,38 x Imposta Cedolare
    Seconda rata = 0,54 x Imposta Cedolare

    L'acconto IRPEF lo dovevi ridurre indicando la cifra nel rigo F6 del 730, oramai è troppo tardi per la modifica. Hai comunque la possibilità di non versare l'acconto di novembre inviando una comunicazione al tuo sostituto d'imposta entro il 30/09/2012.
     
  3. mario adelchino

    mario adelchino Nuovo Iscritto

    La circolare 20/E del 4 giugno chiarisce che chi ha optano per la cedolare secca nel 2012 non è tenuto al versamento dell'acconto dell'imposta sostitutiva. In virtù di ciò, visto che a giugno non ho versato acconti di cedolare secca, chiedevo se posso compensare l'IRPEF in acconto del 2012 con il versamento del saldo 2012 +acconto 2013 della cedolare secca nel modello 730/2013. Grazie.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina