1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. enzolone

    enzolone Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve, sono nuovo del forum. mi chiamo Enzo sto per affittare un appartamento in zona giardinetti, quello sarebbe il mio unico reddito, 900e al mese, secondo voi conviene fare la cedolare secca o il contratto classico ?
    ho letto un po in giro ma non ci capisco niente.
    grazie in anticipo a tutti
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Salvo nel caso che tu abbia rilevanti oneri deducibili e/o detraibili, è conveniente il regime della cedolare secca.
     
  3. enzolone

    enzolone Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    la ringrazio per la risposta. Dato che la casa la fitto a studenti, potrei fare cedolare secca con canone concordato per una stanza e cedolare secca per tutte le altre stanze?
     
  4. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'imposta lorda sull'unico reddito da locazione 2015 da 900*12 euro l'anno prossimo dovrebbe essere:
    1. Con l'imposizione ordinaria:
    23% del 95% di 900*12, ossia 21,85% di 900*12, ossia 2.360 euro
    2. Con la c.s.:
    10% di 900*12, ossia 1.080 euro.
    Allora nel caso:
    1, l'imposta netta sarà pari a quella lorda diminuita di un importo pari alle detrazioni fiscali
    2, l'imposta netta coinciderà con quella lorda.
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'aliquota è il 10% limitatamente ai contratti stipulati secondo le disposizioni di cui agli articoli 2, comma 3, e 8 della legge 9 dicembre 1998, n. 431, relativi ad abitazioni ubicate nei comuni di cui all'articolo 1, comma 1, lettere a) e b), del decreto-legge 30 dicembre 1988, n. 551, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 febbraio 1989, n. 61, e negli altri comuni ad alta tensione abitativa individuati dal Comitato interministeriale per la programmazione economica e a quelli stipulati nei comuni per i quali sia stato deliberato, negli ultimi cinque anni precedenti la data del 29/3/2014, lo stato di emergenza a seguito del verificarsi degli eventi calamitosi di cui all'articolo 2, comma 1, lettera c), della legge 24 febbraio 1992, n. 225.
    Nei restanti casi la cedolare secca si applica in ragione di un'aliquota del 21%.
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Quindi per i redditi derivanti da locazioni con contratti a canone concordato (ad es. 3+2) relativi ad immobili situati in comuni ad alta densità abitativa l'aliquota è il 10%. Giusto?
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sì.
     
  8. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E le addizionali dove le metti ? Mediamente valgono circa il 2% (regionale + comunale).
    Oltre, naturalmente, alle imposte di Registro e di Bollo.
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se il comune è quello di Roma, da cui scrive l'OP, il reddito imponibile ai fini delle addizionali fino a 12.000 euro è esente da quella comunale e l'aliquota di quella regionale, per un reddito imponibile fino a 15.000 euro, è l'1,73%.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  10. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Quindi se il reddito imponibile è circa 10.000 euro, la somma delle addizionali è circa 173 euro. E' corretto?
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sembrerebbe che ~10000·1,73/100 = ~173.
     
  12. enzolone

    enzolone Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    grazie mille, finalmente inizio a capirci qualcosa. Un altra domanda, stavo facendo il calcolo del canone concordato ma la zona in cui si trova la casa non c'è ci sono zone limitrofe ma non riesco a capire quale usare, l'immobile è in via bernardo cennini, quelle vicine sono zona torre maura , torre angela ecc , i valori non sono molto distanti tra le varie zone ma effettivamente non riesco a capire quale usare.
    Un ultima domanda se faccio un contratto a persona dato che sono 3 studenti , potrei fare 3 contratti, uno cedolare secca con canone concordato e due cedolare secca normale ?
     
  13. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Grazie per la conferma.
     
  14. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Grazie per la conferma.
     
  15. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Grazie per la conferma.
     
  16. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' meglio che tu ti rivolga ad un'associazione di piccoli proprietari (ad es., UPPI) per avere un contratto fatto bene.
     
  17. enzolone

    enzolone Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    L'ho fatto ma tra iscrizione e quant'altro spendo un po troppo. credo che il tutto stia sulle 150e. Un ultima domanda i contratti transitori per studenti se non son con canone concordato vanno tassati al 23% per redditi sotto i 15ooo o ci sono agevolazioni ?
     
  18. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'aliquota IRPEF per il reddito fino a 15.000 euro è il 23%. Se si opta per la cedolare secca, l'aliquota (della cedolare secca) è il 21%, anziché quella agevolata del 10%.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina