1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. sgualdi

    sgualdi Membro Junior

    Vi chiedo aiuto perchè non riesco a capire se devo comunicare all'Agenzia delle Entrate la mia adesione alla cedolare secca.
    Ho stipulato un contratto d'affitto 4+4 in data 14/7/2004, registrato il 16/7/2004 e per il quale ho sempre pagato le registrazioni annuali e dopo i primi quattri anni, le proroghe.
    Devo usare il modello 69 oppure è sufficiente che il prossimo anno, nel 730, dichiari di aver aderito alla cedolare secca? Leggendo sul sito dell'Agenzia delle Entrate non ho capito.
    Ma perchè devono fare le cose sempre così complicate?
     
    A esimbad piace questo elemento.
  2. mofr5107

    mofr5107 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    per il 2011 e contratti in essere antecedenti il 06 apr. 2011 l'adesione alla cedolare secca doveva essere fatta con il modulo 69 entro il 06 giu 2011.
    Quindi per l'anno fiscale 2011 dovrai pagare l'IRPEF in regime ordinario.
    Puoi eventualmente optare per la cedolare dall'anno 2012, visto che la legge prevede di esercitare o revocare l'opzione per ogni singolo anno fiscale.
     
  3. GENGIO

    GENGIO Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    La confusione aumenta. Ma non è come hai riportato. Per i canoni percepiti e relativi all'anno 2010 la cedolare secca non c'entra niente. Per i vecchi contratti non bisognava fare nessuna comunicazione di adesione all'agenzia delle entrate. Bisognava solo inviare la raccomandata all'inquilino e versare l'acconto per la cedolare; tale acconto e/o il saldo di novembre, riguarda i canoni percepiti e da percepire nell'anno 2011.
     
    A massimoca piace questo elemento.
  4. mario marchetti

    mario marchetti Nuovo Iscritto

    Carissimo, quando ho letto la tua risposta, mi è preso un colpo. Fortunatamente ho continuato a leggere ed ho visto la risposta data da Gengio. Capisco che tu voglia fare in modo di aiutare gli altri, ma sarebbe bene, secondo il mio modesto parere, se prima di dare un'informazione errata nel suo complesso, si pensasse anche alle conseguenze ed aventualmente inviare una nota a correzione di quanto affermato. Cosa che mi sembra di non aver letto. Grazie, comunque, per l'impegno dimostrato, ma in futuro cerca di evitare tali errori. Ciao
     
  5. mofr5107

    mofr5107 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Risposta per Gengio e Mario Marchetti.

    Non sono risposte errate ma date da chi è ben informato.
    Gengio è in errore grossolano

    Almeno quando si risponde e necessario leggere bene quanto scritto ed essere informati su su ciò che si afferma..
    Non ho citato l'anno fiscale 2010, ma ho detto che per l'anno fiscale 2011 che sarà dichiarato del 2012 può essere esercitata l'opzione cedolare secca.
    Si può verificare quanto affermo sul sito dell'agenzia delle entrate - cosa devi fare - cedolare secca contratti di locazione- come si esercita l'opzione -
    E ripeto che la cedolare secca si esercita in fase di registrazione del contratto, ma per i contratti in essere registrati prima del 07 aprile 2011 come nel caso in oggetto, la scelta doveva essere esercitata con il mod. 69 entro il 06 giugno 2011.
    Inoltre era necessario informare il conduttore dell'avvenuta adesione con lettera raccomandata.
    Poi devono essere versati gli acconti nella misura dell'85 % del reddito 2011, il primo del 40% entro il 6 luglio 2011 il secondo entro il 30 novembre 2011.
    Il primo acconto non va versato se inferiore a 257,52 €.
    Mi sembra tutto chiaro e non c'è confusione.
    Non aver compilato il mod 69 entro i termini di scadenza ti obbliga per quest'anno a restare nel regime ordinario, oppure seguire le indicazioni di Gengio ed avere grossi problemi con l'agenzia delle entrate.
    saluti.
    MOFR
     
  6. Clematide

    Clematide Membro Attivo

    Scusa, MOFR, ma temo che sia tu a sbagliarti. Trattandosi del semplice pagamento di un'annualità dell'imposta di registro rispetto ad un contratto in corso e già registrato alla data del 7 aprile 2011, vale il regime transitorio dettato per quest'anno: il proprietario che voglia aderire alla cedolare deve inviare la raccomandata all'inquilino entro il 6 luglio e versare l'acconto per la cedolare entro la medesima data. Dopodichè potrà optare per il nuovo tributo l'anno prossimo nella dichiarazione dei redditi da presentare nel 2012 (e relativa al 2011). Tutto qua. ;)
     
  7. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Dalla circolare n. 26/E del 1 Giugno 2011 dell'AdE:

    "Il regime della cedolare secca può essere applicato a partire dal periodo d’imposta 2011 e, in particolare, può essere applicato ai contratti in corso alla data del 1° gennaio 2011, anche se scaduti o oggetto di risoluzione prima del 7
    aprile 2011. L’imposta di registro e l’imposta di bollo già versate, per espressa previsione del decreto legislativo, non possono comunque essere rimborsate.
    Per questi contratti, per i quali sia già stata effettuata, ove richiesta, la registrazione del contratto o sia stata già corrisposta l’imposta di registro dovuta per la risoluzione del contratto, non devono essere presentate opzioni per lacedolare secca, né in via telematica, né presso l’ufficio, e l’eventuale applicazione del nuovo regime di tassazione può avvenire direttamente in sede di dichiarazione dei redditi da presentare nell’anno 2012 per i redditi 2011 (cfr punto 6.2 del Provvedimento).
    Ciò presuppone, naturalmente, che sia stato versato nell’anno 2011 l’acconto della cedolare secca per il medesimo anno, ove dovuto.
    Il medesimo criterio è applicabile anche alle proroghe dei contratti intervenute prima del 7 aprile 2011 e per le quali alla predetta data sia già stato eseguito il versamento dell’imposta di registro. Anche in questo caso il contribuente può avvalersi della cedolare secca direttamente in sede di dichiarazione dei redditi.
    L’applicazione della cedolare secca riferita all’annualità scadente nel 2011 in sede di dichiarazione dei redditi da presentare nell’anno 2012 (redditi 2011), può avere effetti anche per l’annualità contrattuale successiva, vale a dire
    per l’annualità decorrente dall’anno 2011.
    L’applicazione della cedolare secca in sede di dichiarazione dei redditi può riguardare, pertanto, sia entrambe le annualità, vale a dire quella che scade nel 2011 e quella che decorre dallo stesso anno e scade nel 2012, sia una soltanto
    di esse.
    Per l’annualità decorrente dal 2012 e per le successive, in applicazione della regola generale, il contribuente che intenda avvalersi della cedolare secca dovrà comunque, entro i termini previsti per il versamento dell’imposta di registro relativa a detta annualità, esprimere la relativa opzione con il modello 69."


    Quindi... l'opzione per il 2011 si attua con la dichiarazione dei redditi che si presenterà nel 2012 e per quest'anno basta versare entro il 6 Luglio il primo acconto (40% del 85% dei canoni 2011) e comunicare sempre entro la stessa data la decisione all'inquilino. Invece per effettuare l'opzione anche per il 2012 si dovrà presentare entro i termini previsti per il pagamento dell'imposta di registro il mod. 69.
    Chiaro ?

    La risposta di Mofr pertanto è errata, mi spiace.
     
    A maidealista piace questo elemento.
  8. sgualdi

    sgualdi Membro Junior

    Dal sito dell'AdE - >Disciplina transitoria per l'anno 2011:
    "Per i contratti prorogati per i quali il termine per il pagamento dell’imposta di registro non è ancora scaduto alla data del 7 aprile 2011, l’opzione si esercita con il modello 69 - pdf ."
    Nel mio caso sono al 7° anno di contratto (il 3° della proroga) quindi è un contratto prorogato. Inoltre la scadenza per l'imposta di registro è luglio e ancora non l'ho versata.
    Secondo voi devo fare il modello 69?
    non capisco quando parlano di "registrazione" se si riferiscono alla prima registrazione oppure alle registrazioni annuali

    Dal sito dell'AdE - >Disciplina transitoria per l'anno 2011:
    "Per i contratti prorogati per i quali il termine per il pagamento dell’imposta di registro non è ancora scaduto alla data del 7 aprile 2011, l’opzione si esercita con il modello 69 - pdf ."
    Nel mio caso sono al 7° anno di contratto (il 3° della proroga) quindi è un contratto prorogato. Inoltre la scadenza per l'imposta di registro è luglio e ancora non l'ho versata.
    Secondo voi devo fare il modello 69?
     
  9. Tapinaz

    Tapinaz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La tua scadenza annuale per la tassa di registro è il 14.7.2011 (sei al 7° anno).
    Hai scelto la cedolare? Si. Bene. Non versi più la tassa di registro del luglio 2011.
    Hai mandato la raccomandata prima del 6 luglio? Penso di sì, se no falla subito.
    Hai versato o stai versando la 1a rata della cedolare? Non ancora? fai così: canone annuo 1.1/31.12.2011 x 21% x85%x 40%.
    A novembre la 2a rata (l'altro 60%).
    Con questi versamenti tu attui quello che si chiama comportamento concludente, ovvero azione che configura l'accettazione della normativa richiamata
    Il modello 69 non si presenta. L'anno prossimo nel 730 o nell'Unico, riportando i dati di quell'unità nel quadro B dei fabbricati confermerai la scelta. ( se guardi l'UNICO di quest'anno sarà grosso modo la stessa cosa che hanno anticipato per la cedolare della città L'AQUILA)
    (vedi anche questa discussione: http://www.propit.it/f74/unico-2011-cedolare-11940/)

    La recente circolare, in modo del tutto astruso, prevederebbe la compilazione di un modello 69, per questa tipologia transitoria, l'anno prossimo, prima della scadenza dell'annualità contrattuale 2012. Nel tuo caso penso che ciò non accada, perchè scadranno gli 8 anni. Quindi o farai un nuovo contratto oppure una nuova proroga, ovvero situazioni che prefigurerebbero la consegna di un 69 cartaceo (salvo che non opti, in caso di un nuovo contratto, per il Siria telematico).
     
    A sgualdi e massimoca piace questo messaggio.
  10. Roberta64

    Roberta64 Nuovo Iscritto

    Pagine 33-34 della circolare del 1° giugno

    già postato da Mapeit

    Aggiunto dopo 4 minuti :

    Il modello 69 attuale prevede solo quattro opzioni: registrazione. risoluzione, proroga, cessione.
    Diversamente, l'Ade dovrebbe predisporre un modello 69 aggiornato, che comunque dovrà fare tenendo conto di quanto specificato alla pagina 34 della circolare (dove si parla appunto di presentazione di un modello 69 nel corso del 2012 anche per le locazioni rientranti nel regime transitorio).
     
  11. Tapinaz

    Tapinaz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Leggendo bene la circolare si capisce che non è molto chiara in proposito e dipendiamo tutti da interpretazioni che possono sembrare di comodo, ma come detto noi siamo utenti e contribuenti passivi sempre con possibilità di errore.:confuso:
    Ognuno riporta la propria esperienza e opinione in buona fede.

    Al riguardo, mi sto leggendo l'ultima dispensa (la numero 13) del Sole 24 ore, di lunedì 27 giugno, che non posso postare per ovvie ragioni.
    Però, può essere facilmente acquisita online: Normativa fiscale e tributi: leggi, norme, tasse e imposta sul reddito – Il Sole 24 Ore
    Si parla anche di questo argomento alla pagina 4.
     
  12. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Esatto ! E speriamo anche che entro il prossimo anno predispongano un nuovo modello 69 anche nella versione "telematic", altrimenti penso che gli addetti al protocollo delle varie sedi dell'AdE saranno subissati da gente che va a consegnare pacchi di mod. 69 da protocollare uno a uno :shock:
     
  13. mofr5107

    mofr5107 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    La mia risposta in cui affermavo con sicurezza la necessità di compilare il mod 69 per contratti in essere al 07 apr 2011 non era stata data a caso.
    Ho un appartamento con contratto di locazione registrato il 01/05/2010 e optando per la cedolare secca mi sono rivolto all'agenzia delle entrate per una consulenza.
    Mi hanno detto quanto ho riportato nella mia risposta.
    Ho compilato il mod 69 con l'aiuto di un consulente dell' agenzia delle entrate, che ha ritirato e protocollato il tutto e rilasciato regolare ricevuta che ho portato al mio commercialista.
    Ciò e stato fatto alla fine di maggio e prima della circolare n. 26/E del 1 Giugno 2011 che sembra smentire le precedenti direttive.
    Sarebbe interessante capire se l'opzione che ho esercitato in modo che non sembra corretto, sia valida per il 2012.
    Mi viene qualche dubbio.
    Saluti.
    Mofr
     
  14. Tapinaz

    Tapinaz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao Mofr
    probabilmente hai anticipato una procedura a cui dovranno soggiacere tutti quelli che si trovano nella tua posizione di contratti in corso al 7.4.2011.
    Tieni conto che il protocollo accetta la consegna, che poi deve essere lavorata da altro ufficio preposto, con tempi abbastanza lunghi.
    Dovresti essere già in regola, però non so se l'anno prossimo entro il termine del 30.5.2012, cioè quello entro il quale scadeva il termine solito della tua annua di registro, dovrai ripresentare un altro mod.69.
    Entro fine anno dovrebbe uscire una nuova circolare che dovrebbe chiarire questi dubbi.
     
  15. torresi

    torresi Nuovo Iscritto

    ciao a tutti! il mio problema è questo: ho affittato x 1 anno un appartamento a 4 studenti, con adesione alla cedolare secca; il contrato scade il 30 settembre; uno dei ragazzi mi ha fatto pervenire raccomandata con comunicazione di disdetta x gravi motivi (abbandono studio cause economiche)...vero o non vero se ne va a fine giugno, x i tre mesi che non paga, come mi devo comportare con le tasse? posso di fatto togliere la sua quota x i tre mesi dalla sommma complessiva del contratto? a chi, eventualmente, devo comunicare la modificazione??non vorrei pagare le tasse maggiorate x una somma, che di fatto, non percepisco!!!
     
  16. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se hai redatto un contratto con responsabilità in solido a nome di tutti quattro gli studenti, essi sono obbligati in solido a pagarti l'intero canone fino alla scadenza del contratto. Se uno di essi ha dato disdetta, gli altri tre dovranno trovare per tempo chi subentra nel contratto, altrimenti sono obbligati a pagare anche la sua parte.
    In alternativa puoi trovare tu una persona che subentri allo studente che se ne va.
    Riguardo alla registrazione e al problema delle imposte, bisogna vedere come hai registrato il contratto.
    Essendo i conduttori più di tre, avrai registrato presentando il mod. 69.
    In esso avrai inserito il tuo codice fiscale e quelli di tutti e quattro i conduttori.
    Se non è così e hai inserito il codice fiscale di un conduttore solo, direi che è più complicato.
    Nel primo caso presenti un mod. 69 con barrata la casella risoluzione anticipata, inserisci la data della risoluzione con l'inquilino che fuoriesce, nel quadro B il solo codice fiscale del conduttore recedente oltre al tuo, nel quadro C (dati descrittivi dell'atto) metti solo l'importo relativo al canone del recedente, nel quadro D (dati degli immobili) barri la casella P = Parziale, completando gli altri quadri come in fase di registrazione.
    Dovrebbe (dico dovrebbe poiché non vi è certezza) essere sufficiente a scorporare dal canone originariamente dichiarato la parte che non percepirai.
    Se invece in fase di registrazione hai inserito erroneamente il codice fiscale di un solo inquilino, allora sinceramente non saprei come venirne fuori. Prova a chiedere al'AdE un suggerimento.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina