1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. tunisino

    tunisino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Sono in procinto di affittare un appartamento con un nuovo contratto agevolato 3+2. Vorrei sapere dagli esperti come fare per decidere se mi conviene scegliere la cedolare secca oppure no. Per comodità aggiungo che il mio reddito imponibile da lavoro è di circa € 10.000,00, il canone stabilito con il contratto agevolato è di € 500,00 mensili quindi € 6.000,00 annui. Nel mod. 730 dell'anno scorso l'aliquota IRPEF applicata era del 23%. Da informazioni prese su Internet ho dedotto che, scegliendo la cedolare secca, l'aliquota da applicare sarebbe del 15%, ( o forse 10%) ma non ho capito se bisogna applicarla sul totale dei redditi, cioè reddito da affitto +reddito da lavoro, oppure soltanto sul reddito dell'affitto e, sul reddito da lavoro, applicare l'aliquota del 23%.
    Grazie a voi per la risposta.
    P.S. è sottinteso che con la cedolare secca non si paga la tassa all'Ufficio del Registro.
     
  2. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La cedolare secca si applica solo sul reddito da locazione, quindi sugli affitti senza la deduzione forfettaria del 5%.
    Sul reddito da lavoro si paga l'aliquota IRPEF in base allo scaglione. Ma bisogna considerare eventuali oneri deducibili e detrazioni d'imposta ai quali ha diritto il contribuente, per ottenere l'imposta netta dovuta.
    Solo considerando tutte le variabili si può fare un calcolo preciso e valutare la convenienza della cedolare secca rispetto alla tassazione ordinaria.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  3. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Bisogna aggiungere che le detrazioni per lavoro dipendente si ricalcoleranno includendo anche la cedolare secca
    10000 + 6000 = 16000 reddito di riferimento ai fini delle detrazioni da lavoro.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina