1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. siwa

    siwa Nuovo Iscritto

    Salve a tutti!!! sono nuova del forum e ho subito una domanda da fare.
    Io e mio marito vogliamo comprare una casa del 1972 tramite agenzia immobiliare e con mutuo bancario.
    Visto che in seguito vorrei chiedere la surroga con un mutuo inpdap mi è stato detto che la casa deve avere necessariamente il certificato di abitabilità. Quando ho chiesto all'agenzia se la casa lo possiede, mi è stato detto di no perché non è stato mai necessario richiederlo. Cosa devo fare in questo caso??? sono loro obbligati a farmi avere questo certificato??? potreste gentilmente aiutarmi??? premetto che sono del tutto ignorante in materia. Grazie!!!!
     
  2. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    il certificato di agibilità è indispensabile perchè la casa sia abitata, nei decenni scorsi si dava scontata, oggi diciamo che si è diventati più pignoli, anche il notaio mi risulta sia obbligato a verificare che esista
    le ragioni per le quali non sia stato emesso di solito sono dovute a pigrizia sia da parte del proprietario che dall'ufficio tecnico comunale, personalmente mi è capitato di trovare un certificato emesso e mai ritirato archiviato in una praqtica edilizia
    eventualmente si può anche richiedere oggi allegando le dichiarazioni di conformità degli impianti e di conformità al progetto urbanistico, e quant'altro necessario
     
  3. siwa

    siwa Nuovo Iscritto

    Ti ringrazio!!! quindi se acquisto la casa posso arrangiarmi anche facendo domanda x questo certificato. Se invece non la fanno vendere sarà cura dell'attuale proprietario fornire il documento
     
  4. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
  5. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    mancava il necessario:fiore:

    • Le opere soggette a certificazione

    Il certificato di agibilità è necessario per gli edifici, vale a dire per gli organismi edilizi destinati a un utilizzo che comporta la permanenza dell'uomo. Tale permanenza potrà risolversi nella semplice frequentazione, come per l'immobile destinato a un'attività produttiva, o nel soggiorno prolungato, com'è per le abitazioni. Ciò posto, sono in specifico soggette all'acquisizione della certificazione:
    A. le nuove costruzioni;
    B. le ricostruzioni o sopraelevazioni, totali o parziali;
    C. gli interventi sugli edifici esistenti che possano influire sulle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli stessi edifici o degli impianti in essi installati
    (art. 24, comma 2).
     
  6. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    l'esibizione dell'agibilità spetta al venditore, quindi se non c'è, deve attivarsi in modo di poterla esibire all'atto, il documento deve essere tiferito all'ultimo intervento effettuato sull'immobile che sia soggetto al certificato, come chiacchia precisa
    se la concessione del mutuo è subordinata al fatto che l'iimobile abbia il certificato, è evidente che il necessario va fatto prima dell'acquisto
     
  7. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Il certificato di agibilità è necessario averlo, ma questo non basta da solo a garantirti da altre eventuali sorprese. Se acquisti fai verificare la pratica edilizia depositrata in comune se conforme a quanto costruito, da un tecnico serio. E' un costo,ma ne vale la pena.
     
  8. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Signori ma stiamo parlando di un fabbricato del 1972
     
  9. griz

    griz Membro Senior

    Professionista

    vero! ma se il compratore lo chiede ed il notaio deve allegarlo all'atto, il certificato serve, soparatutto, non ci sono giustificazioni al non produrlo
    secondo me c'è anche parecchia isteria sull'argomento però tant'è, rimane il fatto che oggi, qualunque problema che potesse impedire l'agibilità, compromette l'uso dell'immobile, la possibile residenza del proprietario, ecc.

    se è stato emesso, in archivio al comune ne hanno una copia, altrimenti è possibile ottenerlo oggi
     
  10. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quello che dici è giusto ma se la legge (art. 24, comma 2).

    non io prevede che non ci vuole perchè bisogna allegarlo all'atto dietro una richiesta "isterica" come giustamente l'hai definita?
     
  11. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    non importa se l'edificio è del 1972, occorre dimostrare che quanto costruito è conforme all'autorizzato e ciò a partire dalla pubblicazione della legge urbanistica del 1942. Io sto condonando difformità del 1967 accertate dal comune nonostante vi sia un certificato di abitabilità che dimostra in modo inequivocabile che sia l'uff.sanitario che il tecnico comunale hanno fatto sopralluogo prima di rilascia il cert. di abit.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina