• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.
    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Maresa

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Sono in procinto di acquistare un seminterrato di nuova ristrutturazione di cui mi è stata fornita la planimetria catastate aggiornata in A3 Il mio dubbio è il seguente: le finestre all’altezza marciapiede sono tutte protette da robuste inferiate In caso di incendio sul pianerottolo comune
di ingresso ,non ci sarebbe via di fuga È possibile che i VVFF abbiano concesso il nulla osta ? è un immobile vendibile?
Grazie a chiunque mi sappia rispondere
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Per verificare il tutto non basta la planimetria catastale: servono i permessi/licenze/ pratiche presentati in Comune.
Se è una nuova ristrutturazione, chi vende non dovrebbe avere difficoltà a reperire il tutto.
Se c’è un’agenzia, dovrebbe avere già la documentazione disponibile (si spera, anche se non è un obbligo di legge, ma una banale dimostrazione di professionalità).
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Se è accatastato come magazzino si suppone che nessuno vi entri se non per caricare o scaricare o riordinare merce, quindi il pericolo che gli occupanti non fuggano in caso di incendio sul pianerottolo è piuttosto remoto. Se è accatastato come abitazione, invece, c'è qualche problemino ....
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Grazie a chiunque mi sappia rispondere
Fino a qualche anno fa il Comune di Milano non concedeva l'abitabilità cioé l' A) ai locali seminterrati; poi la norma è stata abolita.
Tu parli di nuova ristrutturazione quindi l'abitabilità la deve asseverare il Direttore dei LAvori, non più il Comune.
Quindi fatti dare l'asseverazione del D.L. .
 

Maresa

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Per verificare il tutto non basta la planimetria catastale: servono i permessi/licenze/ pratiche presentati in Comune.
Se è una nuova ristrutturazione, chi vende non dovrebbe avere difficoltà a reperire il tutto.
Se c’è un’agenzia, dovrebbe avere già la documentazione disponibile (si spera, anche se non è un obbligo di legge, ma una banale dimostrazione di professionalità).
Grazie
 

Maresa

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Fino a qualche anno fa il Comune di Milano non concedeva l'abitabilità cioé l' A) ai locali seminterrati; poi la norma è stata abolita.
Tu parli di nuova ristrutturazione quindi l'abitabilità la deve asseverare il Direttore dei LAvori, non più il Comune.
Quindi fatti dare l'asseverazione del D.L. .
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Fino a qualche anno fa il Comune di Milano non concedeva l'abitabilità cioé l' A) ai locali seminterrati; poi la norma è stata abolita.
Tu parli di nuova ristrutturazione quindi l'abitabilità la deve asseverare il Direttore dei LAvori, non più il Comune.
Quindi fatti dare l'asseverazione del D.L. .
Che per molti atti si sia demandata la responsabilità ai tecnici esterni attraverso cilA o sciA lo sapevo: ma fisicamente credevo che la agibilità fosse comunque un certificato rilasciato dal Comune a seguito della Asseverazione del DL o Progettista
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
credevo che la agibilità fosse comunque un certificato rilasciato dal Comune a seguito della Asseverazione del DL o Progettista

Con il Decreto del Fare, legge n. 69/2013, è possibile ottenere il certificato di agibilità mediante un’autocertificazione nota come SCA segnalazione certificata di agibilità del Direttore dei Lavori o di un altro tecnico incaricato, che attesti la sussistenza dei requisiti richiesti ai fini di rilascio dell'agibilità. In pratica, tutta la responsabilità passa in testa al direttore lavori.
Il deposito del certificato di agibilità deve essere presentato da un professionista abilitato (ingegnere, geometra, architetto, perito edile), presso lo Sportello Edilizia e Urbanistica, entro 15 giorni dalla comunicazione di fine lavori. Entro 180 giorni dalla data in cui è pervenuto il deposito dell’agibilità, il Comune, tramite la ASL, dispone le ispezioni, al fine di verificare i requisiti di abitabilità e/o agibilità delle costruzioni.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Il deposito del certificato di agibilità deve essere presentato da un professionista abilitato
Il soggetto titolare del permesso di costruire, o il soggetto che ha presentato la segnalazione certificata di inizio di attività, o i loro successori o aventi causa, presenta allo sportello unico per l'edilizia la segnalazione certificata.
entro 15 giorni dalla comunicazione di fine lavori
Entro quindici giorni dall'ultimazione dei lavori di finitura dell'intervento.
il Comune, tramite la ASL, dispone le ispezioni
Le Regioni, le Province autonome, i Comuni e le Città metropolitane, nell'ambito delle proprie competenze, disciplinano le modalità di effettuazione dei controlli, anche a campione e comprensivi dell'ispezione delle opere realizzate.
 

Maresa

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Se è accatastato come magazzino si suppone che nessuno vi entri se non per caricare o scaricare o riordinare merce, quindi il pericolo che gli occupanti non fuggano in caso di incendio sul pianerottolo è piuttosto remoto. Se è accatastato come abitazione, invece, c'è qualche problemino ....
 

Maresa

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie per la risposta ma come avevo scritto è accatastato A3 ora ma i lavori non sono terminati e non si sa quando il Comune disporrà un controllo
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
ma come avevo scritto è accatastato A3
il Catasto non è probante nella determinazione della destinazione d'uso delle unità immobiliari ma il Comune attraverso la licenza di costruire connessa con il progetto presentato ed approvato. Fino al 2013, una volta terminata la nuova costruzione, il titolare del permesso di costruire presentava in Comune la Domanda di Abitabilità ed il comune, dopo aver fatto gli accertamenti di rito rilasciava il Certificato di Abitabilità. Così le abitazioni avevano la abitabilità conforme a quanto dichiarato e approvato sul progetto nonché verificato da sopralluogo dei tecnici comunali: i locali adibiti ad uffici/studi professionali hanno la destinazione e l'abitabilità da ufficio; le abitazione da abitazione; le cantine da cantina.
Il cambiamento di destinazione d'uso di una unità immobiliare da C) ad A) è possibile solo se vengono rispettati i requisiti costruttivi previsti per A). Il cambiamento di destinazione d'uso va approvato dal Comune; il Catasto registra, senza controllare, la documentazione presentata: siccome il Catasto serve per far pagare le tasse sugli immobili, se uno dichiara che l'unità immobiliare non è una cantina o locale di deposito ma una abitazione, il catasto siccome fa pagare più tasse non obietta alcunché.
 

griz

Membro Storico
Professionista
se il tecnico incaricato ha presentato una SCIA per agibilità si deve presupporre che l'appartamento soddisfi le norme, non credo che un tecnico presenti una pratica del genere quando non vengono rispettate le norme ed il progetto, le inferriate alle finestre sono installate per la sicurezza e non mi pare che sia da prevedere una via di fuga in caso d'incendio oltre alla porta d'ingresso, l'incendio del pianerottolo mi sembra un'eventualità improbabile. Credo però che si possa chiedere che un'inferriata preveda un modo per venire aperta dall'interno
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

AlbertoMG ha scritto sul profilo di Daniele 78.
ciao , in una risposta ad un quesito sui parcheggi per attività commerciali hai scritto che, se non ci sono, è necessario prevedere parcheggi in progetto anche in caso di completa ristrutturazione, nel caso particolare da magazzino a mostra mobili. Per favore potresti darmi un riferimento normatvo? Grazie , un saluto
Buonasera a tutti,se viene rifatta la facciata ,130.000 euro,,con maggioranza,ma non viene istituito il fondo cassa lavori straordinari, stabilito un rimborso di 5000 euro circa tra marzo e novembre......ma è normale...tutto a norma?
Grazie a chi mi può rispondere
Alto