• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
trovato per caso
che mortificazione professionale!!! Una cosa del genere la può fare uno che fa il doppio lavoro: stipendio assicurato di dipendente pubblico ed arrotondamento con attività privata fatta al di fuori dell'orario di lavoro se non addirittura sottraendo il tempo alla attività principale.
 
Ultima modifica:

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
"Verrà il giorno in cui i professionisti dovranno pagare i proprietari affinché questi ultimi concedano loro di certificare il loro immobile" :D :D :D
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Confesso ... per esigenze contingenti ne ho fatta fare una anch'io in 48 ore via mail a 79,90 Euro. Sarebbe servita solo per 3 mesi perché poi andava rifatta. La seconda volta è stata fatta un'APE come si deve da parte di un professionista che è venuto ad esaminare l'immobile, ha fatto i rilievi ecc.
 

davideboschi

Membro Junior
Proprietario Casa
La mia opinione, che sicuramente farà risentire molti dei professionisti presenti su questo forum, è che la classificazione energetica e la relativa certificazione siano solo (o soprattutto) un ulteriore ostacolo voluto dal legislatore sul cammino della compravendita e della locazione immobiliare, cammino che di ostacoli ne è già pieno.
Quanto un immobile è energeticamente efficiente, il mercato lo dovrebbe in massima parte già sapere, per la qualità della costruzione e degli impianti, per le caratteristiche dei serramenti, per il periodo della costruzione e per i lavori fatti in seguito. E lo si dovrebbe poter provare, o quantomeno desumere, dai consumi energetici dei periodi precedenti, o degli immobili simili.
Non nego che qualche volta serva un sopralluogo o un'ispezione seria per capire se scaldare l'immobile sarà costoso o meno. Ma non è certo la classe energetica che mi dice quanto spenderò per scaldarmi o rinfrescarmi.

Ad esempio, la mia casa in Val Padana, costruita nel 1980, nella quale tengo 19°C scaldando un'ora al giorno in pieno inverno, ha la stessa classe di quella dei miei genitori, costruita nel 1950, senza isolamento né doppi vetri, dove per avere 20° bisogna tenere acceso il riscaldamento 14 ore al giorno.

Ditemi voi se è una cosa seria.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Ad esempio, la mia casa in Val Padana, costruita nel 1980, nella quale tengo 19°C scaldando un'ora al giorno in pieno inverno, ha la stessa classe di quella dei miei genitori, costruita nel 1950, senza isolamento né doppi vetri, dove per avere 20° bisogna tenere acceso il riscaldamento 14 ore al giorno.
probabilmente qualcuno ha sbagliato la certificazione e di errori nei passato se ne sono visti molti,
forse è meglio chiarire: una classe energetica prevede un range di prestazioni che va da un minimo ad un massimo, poi c'è la classe G che va da una certa prestazione in su, quindi se gli immobili sono in classe G possono essere quasi in F quindi decenti o molto energivori. Il dato che emerge dalla certificazione dà comunque un'indicazione di prestazioni energetiche che se questa è ben impostata è anche piuttosto attendibile nel confronto prestazionale con altre unità. E' utile? Certo non si deve arrivare a dire che un'immobile certificato in classe G sia da buttare ma sicuramente consuma molto di più di uno in classe migliore e per chi vende, la spesa per una certificazione non cambia la vita, a chi compra invece indica, a grandi linee, se l'immobile che sta acquistando sarà un debito con chi gli venderà energia o meno.
I dati che emergono da una certificazione non possono essere in alcun modo rimpiazzati da altre rilevazioni se non abitare la casa per un periodo ed è abbastanza vero che prendere il periodo di costruzione come riferimento può essere ragionevole ma poi vi sono altri parametri che non si possono individuare, quindi, se vogliamo ritenerla inutile e una spesa per far lavorare dei professionisti, fetevi fare le certificazioni da chi ha fatto la pubblicità segnalata
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
La mia opinione, che sicuramente farà risentire molti dei professionisti presenti su questo forum, è che la classificazione energetica e la relativa certificazione siano solo (o soprattutto) un ulteriore ostacolo voluto dal legislatore sul cammino della compravendita e della locazione immobiliare, cammino che di ostacoli ne è già pieno.
non dissento ma divergo. Secondo me gli italiani hanno recepito l'APE come un ennesimo balzello messo sugli immobili da parte dello stato, e questo è il pensiero unico di tutti proprietari di casa sia venditori che locatori. Dall'altra parte non ho mai visto acquirenti e conduttori chiedere ma quanto costa il riscaldamento, anzi il condizionamento? oppure dire eh ma il suo appartamento è in classe G) non può chiedere quella cifra massimo..... . Il fatto è che il mercato immobiliare è molto strambo: chi comprerebbe una casa in classe A++ ma sulla cima di un monte, oppure in mezzo alla campagna, lontano dai mezzi di trasporto, dagli uffici, dai negozi, dalle scuole ecc... ecc... ? Praticamente nessuno; meglio una casa, possibilmente ante anni 70, in un quartiere di una zona medio borghese, con stazione metropolitana a qualche centinaio di metri, linee di superficie distanti qualche isolato, se non sotto casa, supermercati vicini, scuole, ospedali poliambulatori facilmente raggiungibili. Poi se cè vicino anche un parco (tipo villa Pamphili) meglio ancora. Come vedi quanto costa climatizzare l'appartamento è un parametro non considerato. Forse viene considerato andando a vedere appartamenti di fine 800 con stanze 6,0x8,0 con l soffitto alto 3,70 m che allora viene in mente di chiedere : ma quanto costa a scaldare l'appartamento? ed il venditore, pronto, c'é già il progetto di controsoffittare per portare a 2,70 l'altezza delle stanze.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
non ho mai visto acquirenti e conduttori chiedere ma quanto costa il riscaldamento,
Per quanto riguarda gli affitti posso dire che gli aspiranti conduttori prima di presentare una proposta di locazione si informano sugli oneri accessori che dovranno pagare oltre al canone di locazione.
Mi hanno sempre chiesto una valutazione abbastanza realistica di spese condominiali e riscaldamento. Mentre molti non sanno neppure cosa sia l'APE, e direi nessuno gli presta attenzione.
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
la classificazione energetica e la relativa certificazione siano solo (o soprattutto) un ulteriore ostacolo voluto dal legislatore sul cammino della compravendita e della locazione immobiliare, cammino che di ostacoli ne è già pieno.
A me pare oltremodo inutile predisporre l'Ape per immobili che si sa già verranno ristrutturati, con cambio di infissi e magari installazione cappotto, o per situazioni note.

Io ho dovuto far fare l'ape per la vendita di un appartamento sprovvisto di riscaldamento (?) , e che probabilmente mai lo avrà ( complesso turistico estivo), e anche per acquistare da mia figlia la sua quota di casa che avevamo ereditato insieme dal mio primo marito, e per la casa che il mio attuale marito ha ceduto a lei...case che già ben conoscevamo, consumi compresi.

Nessun problema, c'è l'obbligo di legge e lo si fa; ma la sensazione di fare una cosa del tutto inutile è stata forte, anche se ho chiamato un tecnico serio, che ha fatto tutti i sopralluoghi necessari.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Io nel 2019 ho fatto fare un'APE da un certificatore e mi è costato 100 euro compreso il sopralluogo nell'appartamento.
quel prezzo è molto basso ma ha più senso dei 30 €
siamo tutti d'accordo nel dire che l'APE non è determinante per l'acquisto di una casa, rimane però un parametro con una certa attendibilità che potrebbe far propendere un acquirente sul tuo immobile meglio classificato rispetto ad un altro nella stessa zona classificato peggio, poi sappiamo anche che ultimamente si è spinto molto sull'isolamento termico aggiunto e sui serramenti performanti e questo ovviamente viene subito riscontrato in un APE, oltre alla reale diminuzione della spesa per l'energia.
Uno dei problemi è che l'obbligatorietà dell'APE in transazioni anche particolari (cessione di quote, donazioni, dove il riscaldamento non è presente, ecc.) lo rende un po' ridicolo e lo fa proprio sembrare un balzello ma purtroppo le leggi..
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
quel prezzo è molto basso ma ha più senso dei 30 €
Sì, è vero.
Il prezzo di 30 euro non ha senso, ma secondo me anche quello da scontare proposto da quel certificatore (350 euro) è assurdo!
Poi credo dipenda dall'immobile da certificare.
Un bilocale, come quello per il quale ho pagato € 100 compreso il sopralluogo e le misurazioni fatte dal geometra, è diverso da un quadrilocale o da una villa.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Ricordo di aver acquistato, alcuni anni fa, un paio di coupon su internet per certificazioni APE scontate. Che prevedevano il sopralluogo del certificatore nei miei appartamenti qui a Torino: mi ricordo che in un caso venne un geometra e nell'altro una giovane architetto.
Li pagai circa 50 euro l'uno
 
Ultima modifica:

Gianco

Membro Storico
Professionista
La crisi e la concorrenza si fa sentire. Purtroppo, noi professionisti, per sopravvivere, talvolta ci dobbiamo adeguare a soddisfare il minimo indispensabile per sopravvivere. A causa della crisi, restando invariati gli oneri contributivi, particolarmente pesanti, molti colleghi hanno dovuto abbandonare, si sono cancellati dall'Albo Professionale ed in caso di necessità si appoggiano a dei colleghi più "coraggiosi".
Purtroppo i professionisti sono visti come evasori non come cittadini privi di tutele!
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Se io dovessi acquistare un immobile, farei fare la certificazione energetica nonché altri controlli (come lo stato di salute della caldaia, del climatizzatore, degli impianti, la conformità urbanistica ecc). da un tecnico di mia fiducia.
Di certo non mi fiderei della certificazione redatta da non si sa chi per conto del venditore, che potrebbe essere del tutto sballata o pilotata.
Ergo, la certificazione energetica per porre in vendita un immobile non serve a nulla.
Per quanto riguarda le locazioni, poi, se parliamo di locazioni di lungo periodo potrebbe anche essere utile a indurre ad affittare un immobile dal consumo energetico contenuto. Ma chi è in grado di tradurre i kWh/m2 annui in costi della bolletta del gas ? Forse ai più interessa sapere di che importi sono le bollette pagate dal precedente inquilino e gli importi delle spese condominiali, dati molto più accessibili ed intelligibili ai comuni mortali e sui quali è agevole fari i propri conti e le proprie considerazioni.
Ragion per cui anche la certificazione energetica per locare un immobile non serve a nulla.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
La mia opinione, che sicuramente farà risentire molti dei professionisti presenti su questo forum, è che la classificazione energetica e la relativa certificazione siano solo (o soprattutto) un ulteriore ostacolo voluto dal legislatore sul cammino della compravendita e della locazione immobiliare,
Non condivido il "principio"...con tutto quel che guadagna lo Stato dalle compravendite sarebbe da scemi inventarsi scientemente ostacoli.
Vero che mai scommetterei sul livello intellettivo dei "rappresentanti del popolo"...ma ritengo che tutto il bailamme di certi "adempimenti" sia solo per soddisfare le varie lobby cui sommare la dabbenaggine di pensare di creare "lavoro".
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Appunto, allora non serve a nulla soprattutto per gli immobili di classe G e tra essi per quelli senza riscaldamento. Sono ben altre le verifiche da fare su questi immobili datati.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Affitto immobile a stranieri ed occupato da più persone
Ho affittato un appartamento ad un ragazzo extracomunitario con regolare contratto registrato, ma ho saputo che adesso in quell'appartamento ci vivono anche altri due ragazzi non parenti tra di loro anch'essi extracomunitari, volevo sapere se hanno diritto a viverci e se ho delle responsabilità e sopratutto corro il rischio di essere denunciato dai miei vicini?
Alto