1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Ciao2011

    Ciao2011 Membro Junior

    Sono in affitto e ho inviato lettera di disdetta di locazione con i 6 mesi di preavviso; la locazione scadrà quindi a fine dicembre.
    Visto che solitamente le spese condominiali del 2013 verranno definite intorno a maggio/giugno 2014, come si fa di solito per il pagamento al proprietario? Il proprietario vorrebbe prendere a riferimento quelle del 2012 per addebitarmi quelle del 2013 con la possibilità anche che alla fine paghi di più del dovuto.
    Una possibilità a mio parere sarebbe quella di pagarle quando saranno definite (ma credo che il proprietario non sia troppo d'accordo) oppure pagare adesso un forfait con impegno di verificare il definitivo a giugno (anche su questo non so se sia d'accordo).
    Vorrei sapere quale è la prassi in questi casi.
    Grazie,
     
  2. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Di solito , quello che ho visto fare io, il proprietario comunicato all'amministratore la fine di un contratto di locazione (necessario comunque anche ai fini dell'anagrafe condominiale) può richiedere allo stesso una copia delle spese sostenute fin a quel momento e la relativa ripartizione condomini/inquilini fino a quel momento (ossia fino è in essere quel contratto di locazione) in modo da richiedere all'inquilino le spese effettive rendicontate, nulla di più nulla di meno. Onde evitare problematiche alla successiva rendicontazione delle spese, durante l'assemblea ordinaria dell'anno seguente.
     
    A JERRY48 piace questo elemento.
  3. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Per quanto concerne le spese per l’energia elettrica, l’acqua ecc. il locatore ha diritto alla richiesta del pagamento anche nella ipotesi in cui la locazione sia conclusa, quando l’assemblea condominiale abbia approvato il rendiconto annuale oppure cumulativamente quello relativo a più esercizi precedenti.

    Il locatore, quindi, può richiedere anche dopo la cessazione del rapporto di locazione, il pagamento degli oneri accessori al conduttore, a patto che il diritto al rimborso (effettivamente sostenute) non sia prescritto. (due anni)

    Così la Corte d’Appello di Firenze con la sentenza 6 febbraio 2012, n. 62.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se nel preventivo sono stati tenuti validi i consumi del 2012 fate un forfait e siete a posto salvo conguaglio a fine gestione ciao e buone feste
     
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'amministratore in caso di vendita è chiamato a impuntare subito le spese condominiali sostenute fino al momento al venditore e rilasciare il suo benestare per il notaio. La stessa cosa potrebbe fare per l'inquilino.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
  7. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Gli strafalcioni del correttore automatico.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina