1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cimart

    cimart Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ringrazio chi mi può dare delucidazioni.
    Ho dato in locazione ad uso commerciale, sala giochi, un immobile. Da gennaio 2012 non vengono corrisposti i canone di locazione, il locale da tre mesi è completamente chiuso, c'è una procedura di sfratto, per morosità, in corso.
    I quesiti sono: posso pretendere il pagamento dei canoni scaduti dal nuovo locatario al quale verrebbe ceduto il contratto, sempre da parte del vecchio conduttore, o se posso rifiutare il subentro qualora non vengano saldati i mesi di locazione scaduti?
    Sul contratto è specificato: al conduttore non è concessa la possibilità di sublocare, cedere o dare in comodato in tutto o in parte, l'unità immobiliare, pena la risoluzione di diritto del contratto.
    Grazie
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se il precedente inquilino ha ceduto l'azienda ad un altro soggetto (cosa di cui avrebbe dovuto informarti per iscritto) tu puoi opporti alla cessione del contratto solo per gravi motivi e il nuovo soggetto subentra di diritto nel contratto stesso. Se il cedente non ha ottemperato alle sue obbligazioni puoi pretendere dal subentrante gli arretrati oppure agire contro il cedente stesso.

    Art. 36 Legge 392/78
    "Sublocazione e cessione del contratto di locazione.
    Il conduttore può sublocare l’immobile o cedere il contratto di locazione anche senza il consenso del locatore, purché venga insieme ceduta o locata l’azienda, dandone comunicazione al locatore mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.
    Il locatore può opporsi, per gravi motivi, entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione. Nel caso di cessione, il locatore, se non ha liberato il cedente, può agire contro il medesimo qualora il cessionario non adempia le obbligazioni assunte.
    Le indennità previste dall’articolo 34 sono liquidate a favore di colui che risulta conduttore al momento della cessazione effettiva della locazione."
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina