1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Sabri Di Fiore

    Sabri Di Fiore Nuovo Iscritto

    Mio padre é deceduto ed ha lasciato in eredità a me e ad altri due fratelli l'iimmobile dove viveva. Faccio presente che io ho sempre vissuto con mio padre anche dopo essermi sposata. Ora uno dei fratelli vuole la sua quota e mi ha fatto causa, mentre l'altro é disposto a cedermela con una cessione o compravendita fittizia, ovviamente mi faccio carico delle spese notarili. Ma vorrei sapere cosa conviene fare la cessione o la compradendita? Non vorrei esporre mio fratello a costi di tasse o altro. Sapete la spesa notarile a quanto ammonta? Grazie
     
  2. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    cosa intendi per cessione o compravendita fittizia?? Te la vuole regalare?
    e comunque c'e' anche la quota dell'altro fratello da pagare per avere l'intera proprieta'.
     
  3. Sabri Di Fiore

    Sabri Di Fiore Nuovo Iscritto

    si, mio fratello mi vuole regalare la quota, ma mi hanno detto che la donazione non conviene, non garantisce il possesso, invece la compravendita fittizia (cioé senza esborso ufficiale di soldi), mi garantirebbe il possesso della quota.
     
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    la sessione gratuita non mi risulta che esista e difficilmente un notaio vi aiuterà a camuffare una donazione da vendita. in ogni caso la donazione oltre ai problemi che hai citato, è onerosa per il donante. potreste decidere per una vendita, ad un prezzo basso, eventualmente motivando lo stesso con lo stato dell'immobile o simili, in modo da pagare poco. suo fratello potrà poi, in separarta sede, restituirle quanto ricevuto. resta però da acquisire quota dell'altro fratello.. se non vuole cederle la sua quota ad un prezzo per lei congruo conviene che vendiate il bene e decidiate liberamente ognuno per la sua quota. so che è una soluzione che comporta problemi, stress e tralochi ma è sempre meglio di una vendita giudiziaria ad un prezzo che nel 99% dei casi, risulta inferiore a quello che si otterrebbe sul mercato.
     
  5. Sabri Di Fiore

    Sabri Di Fiore Nuovo Iscritto

    scusa l'ignoranza, a quali costi va incontro mio fratello se seguo il tuo consiglio, cioé una vendita della

    Aggiunto dopo 5 minuti :

    scusa l'ignoranza, a quali costi andrebbe incontro mio fratello se volessi seguire il tuo consiglio, cioé di vendere la quota ad un prezzo basso e riavere poi i soldi. Ti preciso che l'altro fratello mi ha inviato una citazione perché vuole vendere la sua quota. Ma io non ho la possibilità.
     
  6. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    guarda che paghi tu perche' compri tu....................tuo fratello che ti vende, se veramente ti vuole regalare la sua quota dopo si riprende i soldi in separata sede.
    se l'altro fratello vuole vendere la sua quota e' nel suo diritto di coerede.
    se non ti metti d'accordo pacificamente con lui, lui potra' chiederti di vendere ad estranei e se tu non sei d'accordo
    tuo fratello potra' rivolgersi in qualsiasi momento della sua vita ad un avvocato per iniziare una vendita giudiziale.
    significa che se tu non potrai comperare in tribunale la quota di tuo fratello, il giudice mettera' all'asta tutta la casa.
    ciao
     
  7. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ha ragione ccc1956 in caso di vendita paghi tu tasse e spese notarili ma se l'altro fratello vuole vendere e tu non puoi comprare forse non ti conviene neppure pagare per la quota che del fratello generoso. meglio accordarsi per una vendita a terzi che consenta di ricavare dalla casa il suo giusto valore e, con il ricavato cercarsene un'altra. oppure potresti provare a proporre a chi vuole vendere di corrispondergli un affitto pari al valore della sua quota. ma fatti aiutare magari da un'associazione di inquilini per registrare il contratto ed assicurarti almeno 4 anni di tranquillità. poi se fossi in te mi metterei a cercare casa.. meglio farlo per tempo e decidere liberamente che essere perennemente in balia di un fratello, che a quanto scrivi appare poco "comprensivo".
     
  8. Sabri Di Fiore

    Sabri Di Fiore Nuovo Iscritto

    grazie per le utili risposte che mi avete dato, però voglio chiedervi ancora una cosa: se sarà il Tribunale ad eseguire la divisione delle quote, posso in

    Aggiunto dopo 4 minuti :

    grazie per le utili risposte che mi avete dato, però voglio chiedervi ancora una cosa: se sarà il Tribunale ad eseguire lo scioglimento della comunione ereditaria può in quel contesto mio fratello dichiarare che cede la sua quota a me e quindi rinunciare alla sua parte di eredità? Faccio presente che la successione é stata regolarmente fatta e quindi l'immobile risulta intestato a noi tre fratelli. Ancora grazie per i suggerimenti che vorrete darmi
     
  9. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    no................oramai non puo' piu' rinunciare alla sua parte di eredita' ma puo' essere d'accordo che tu compri la sua quota di casa.
     
  10. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    no, tuo fratello è già titolare della sua quota e non può più rinunciare all'eredità. può venderti o donarti la sua quota o il ricavato a lui assegnato dopo la vendita. peraltro, in caso di rinuncia si accrescono le quote di tutti, non quella di uno solo degli altri coeredi.
     
    A dominique piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina