1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno, un privato, non coltivatore diretto, possiede un terreno agricolo non edificabile "seminativo". Vorrebbe affittarlo ad un privato che lo utilizzerebbe come orto urbano, con un contratto annuale rinnovabile di anno in anno.
    Informandomi, ni son reso conto che tali contratti sono regolamentati dalla legge 203/82 ma tale legge parla di affitto a coltivatori diretti singoli o consorziati, non ho trovato nulla invece per affitto a privati non coltivatori professionali.
    Secondo voi, che tipo di contratto bisognerebbe fare, per quale durata minima stabilita dallla legge, e come dovrei registrarlo per non incorrere in errori, infrazionei e multe?
    Grazie
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Fai un semplice contratto non agrario e lo registri all'AdE.
    Se vuoi puoi farti assistere da un commercialista.
     
  3. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non credo sia possibile, in quanto catastalmente è un terreno agricolo. Nessuno che ha esperienza in tali contratti?
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    devi fare un contratto di locazione di terreno agricolo fra soggetti non agricoli, con durata 6+6 e registrarlo all'ADE
     
  5. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Leggevo altri commenti in rete, relativi a situazioni, di affitto o locazione poco frequenti e che non rientrano strettamente in una determinata categoria. Credo mi orientero' per un contratto di affitto atipico ex art. 1322 del codice civile,
    secondo il quale: “Le parti possono liberamente determinare il contenuto del contratto nei limiti imposti dalla legge. Le parti possono anche concludere contratti che non appartengano ai tipi aventi una disciplina particolare, purché siano diretti a realizzare interessi meritevoli di tutela secondo l'ordinamento giuridico.”
    qualcuno vuole commentare tale ipotesi?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina