1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. spada

    spada Nuovo Iscritto

    Dobbiamo scegliere tra 3 amministratori, dato che il vecchio è dimissionario.

    dei 3, uno è iscritto a queste associazioni che si occupano di condomini,
    gli altri due sono lavoratori dipendenti. Tutti possono fare l'amministratore?

    Vorrei sapere se c'è una legge ed eventualmente quale, che regola detta disciplina.

    Quali siti lo spiegano bene?
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Chiunque può esercitare la carica di amministratore, poichè si tratta di un incarico elettivo.
    A parte le norme del codice civile, non esiste alcuna legge specifica che regola la gestione condominiale.

    Per questa ragione è buona cosa che la comunità residenziale si organizzi per gestire i propri beni comuni in modo efficace, efficiente ed economico.
     
  3. spada

    spada Nuovo Iscritto

    Buona risposta,ho sentito dire di una legge giacente alla Camera è vero?
    Chi ha presentato il disegno di legge?
     
  4. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'art. 9 del d.d.l. di riforma del codice civile riguardo al condominio recita:
    "
    Art. 9 1. L'articolo 1129 del codice civile è sostituito dal seguente: «Art. 1129. – (Nomina, revoca ed obblighi dell'amministratore). – Quando i condomini sono più di quattro, se l'assemblea non vi provvede, la nomina è fatta dall'autorità giudiziaria su ricorso di uno o più condomini. Contestualmente all'accettazione della nomina e ad ogni rinnovo dell'incarico, l'amministratore dichiara all'assemblea di aver assolto agli oneri di cui all'articolo 71 delle disposizioni per l'attuazione del codice civile e disposizioni transitorie e comunica i propri dati anagrafici e professionali, il codice fiscale, o, se si tratta di società, anche la sede legale e la denominazione, nonché l'ubicazione, la denominazione e il codice fiscale degli altri condominii eventualmente amministrati, il locale ove si trovano i registri di cui ai numeri 6) e 7) del primo comma dell'articolo 1130, nonché i giorni e le ore in cui ogni interessato, previa richiesta all'amministratore, può prenderne gratuitamente visione e ottenere, previo rimborso della spesa, copia da lui firmata. Sul luogo di accesso al condominio o di maggior uso comune, accessibile anche ai terzi, è affissa l'indicazione delle generalità e dei recapiti, anche telefonici, dell'amministratore. In mancanza dell'amministratore, sul luogo di accesso al condominio o di maggior uso comune, accessibile anche ai terzi, è affissa l'indicazione delle generalità del domicilio e dei recapiti, anche telefonici, del condomino che svolge funzioni analoghe a quelle dell'amministratore inoltre entro dieci giorni dall’accettazione, provvede all’aggiornamento dei dati del registro di cui all’articolo 71 delle Disposizioni per l’attuazione del Codice civile e disposizioni transitorie. L'amministratore, all'atto dell'accettazione della nomina, ove richiesto, deve presentare ai condomini, sotto pena di nullità della nomina stessa, una polizza di assicurazione a garanzia degli atti compiuti nell'espletamento del mandato. I massimali della polizza di assicurazione non possono essere inferiori all'ammontare dell'importo dell'ultimo bilancio consuntivo approvato dall'assemblea. L'amministratore è tenuto altresì ad adeguare i massimali della polizza di assicurazione se nel periodo del suo incarico l'assemblea deliberi lavori straordinari. Tale adeguamento non deve essere inferiore all'importo di spesa deliberato e deve essere effettuato contestualmente all'inizio dei lavori. L'amministratore è obbligato a far transitare le somme ricevute a qualunque titolo dai condomini o da terzi, nonché quelle a qualsiasi titolo erogate per conto del condominio, su uno specifico conto corrente, postale o bancario, intestato al condominio ciascun condomino può accedervi per prendere visione ed estrarre copia, a proprie spese, della rendicontazione periodica. Alla cessazione dell'incarico l'amministratore è tenuto alla consegna di tutta la documentazione in suo possesso afferente al condominio e ai singoli condomini e a eseguire le attività urgenti al fine di evitare pregiudizi agli interessi comuni senza diritto ad ulteriori compensi. Salvo che non sia stato espressamente dispensato dall'assemblea, l'amministratore è tenuto ad agire per la riscossione forzosa delle somme dovute dagli obbligati entro quattro mesi dal momento in cui il credito è divenuto esigibile, anche ai sensi dell'articolo 63, primo comma, delle disposizioni per l'attuazione del codice civile e disposizioni transitorie. L'amministratore risponde dei danni a lui imputabili per il ritardo. L'incarico di amministratore è di due anni, salvo diversa espressa deliberazione dell'assemblea e si intende rinnovato per eguale durata. L'assemblea convocata per la revoca o le dimissioni delibera in ordine alla nomina del nuovo amministratore. La revoca dell’amministratore può essere deliberata in ogni tempo dall'assemblea. Può altresì essere disposta dall'autorità giudiziaria, su ricorso di ciascun condomino, nel caso previsto dal quarto comma dell'articolo 1131, se non rende il conto della gestione, ovvero se vi sono fondati sospetti di gravi irregolarità. Costituiscono, tra le altre, gravi irregolarità: a) l’omessa convocazione dell’assemblea per l’approvazione del rendiconto condominiale, il ripetuto rifiuto di convocare l'assemblea per la nomina del nuovo amministratore o negli altri casi previsti dalla legge; b) la mancata esecuzione di provvedimenti giudiziari e amministrativi, nonché di deliberazioni dell'assemblea; c) la mancata apertura ed utilizzazione del conto di cui al quinto comma; d) la gestione secondo modalità che possono generare possibilità di confusione tra il patrimonio del condominio e il patrimonio personale dell'amministratore o di altri condomini; e) l'aver acconsentito, con dolo o colpa, alla cancellazione delle formalità eseguite nei registri immobiliari a tutela dei diritti del condominio; f) l'aver omesso di agire ai sensi del settimo comma per la riscossione forzosa delle somme dovute al condominio entro il termine ivi indicato ed avere omesso di curare diligentemente l'azione e la conseguente esecuzione coattiva;
    g) l'inottemperanza agli obblighi di cui agli articoli 1117-quater e 1122-bis e 1130 numeri 6, 7, 8 e 9; h) l'omessa, incompleta o inesatta comunicazione dei dati di cui al secondo comma del presente articolo»
    "
    Tratto da:
    http://download.acca.it/Download/BibLus-net/OpereEdili/DdL_condominio_giust_sen.pdf
     
  6. IGORBMA

    IGORBMA Membro Attivo

    Professionista
    Secondo me l'amministratore va scelto onesto affidabile capace e preparato. Prima di sceglierlo, dopo che vi ha propinato il suo bravo preventivo, invitatelo (magari a turno) in un'Assemblea aperta e fategli tutte le domande che vi aggradano. Cercate di scoprire come lavora, come porta avanti la gestione negli altri stabili etc. Se accetta il vostro invito e decide di essere disponibile a quest'incontro, significa che anche in futuro potrà dedicarvi il tempo che meritate. Informatevi con altri Sigg.ri proprietari di altri stabili da lui e amministati e chiedetegli se convoca regolarmente le assemblee ordinarie e straordinarie, se presenta il bilancio annuale senza bisogno di richiederglielo, se è preciso e puntuale a risolvere i problemi che si presentano nel condominio, se lo vedono in giro a seguire i lavori di manutenzione o se lo vedono solo per le riscossioni. State molto attenti a come si esprime e vedete se è preparato e ferrato nella materia condominiale. Oggi per fare l'Amministratore Immobiliare non occorre nessun titolo di studio ne tanto essere iscritti ad Associazioni o Albi, ma se ce li ha è meglio. Certe volte il contatto diretto rende di più di cento titoli.
    Buona fortuna!
     
  7. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina