• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Franco Celli

Nuovo Iscritto
Conduttore
Signori buon giorno, dopo 30 anni ho regolarmente (con il previsto preavviso), cessato il contratto d'affitto di un negozio. Ora mi sono accorto che i vetri fissi (vetrine), hanno delle fratture (causate dal sole dicono gli esperti). Faccio notare che, ho sempre pagato regolarmente l'importo pattuito e non ho mai creato problemi di sorta. Come dall'oggetto chiedo ora chi per legge deve pagare i vetri. Saluti Franco Celli
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ora mi sono accorto che i vetri fissi (vetrine), hanno delle fratture (causate dal sole dicono gli esperti)
Chi erano questi "esperti"?

Mai avuto o sentito che il vetro si rompa od incrini/crepi perché esposto al Sole.
Ancora più inverosimile che tale fenomeno si palesi giusto quando si recede dopo 30 anni di locazione.

Fare diagnosi a distanza e su un così scarno resoconto rimane una chimera.
 

Fift@

Membro Junior
Professionista
"dicono gli esperti", e aggiungerei non ci sono più le mezze stagioni e tira più un pelo di femmina che un carro di buoi, 'dicono'
😂😂😂😂
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il vetro con il tempo può essere intaccato dall'azione del vento e dal pulviscolo o dagli agenti chimici presenti nell'aria, perdendo la sua classica trasparenza. Una filatura generalmente è dovuta ad un'azione violenta o dal vento se la lastra non è adeguatamente sostenuta nel suo perimetro. Nel primo caso è un deterioramento naturale, nel secondo è imputabile a chi ha messo in opera il vetro.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il vetro è praticamemte insensibile agli agenti chimici... tantopiù quelli normalmente presenti nell'aria.
Per lavoro sono stato all'Eoroallumina di Portovesme, dove cresceva solo un'erba grassa, strisciante ed i vetri degli infissi esterni sembravano smerigliati, ma erano corrosi dall'aria inquinata del complesso. Ti assicuro che era impressionante. Lo stesso si verifica in una zona dove le raffiche di vento sono forti e sollevano la sabbia.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Per lavoro sono stato all'Eoroallumina di Portovesme, dove cresceva solo un'erba grassa, strisciante ed i vetri degli infissi esterni sembravano smerigliati, ma erano corrosi dall'aria inquinata del complesso. Ti assicuro che era impressionante. Lo stesso si verifica in una zona dove le raffiche di vento sono forti e sollevano la sabbia.
Non ho alcun dubbio su quanto racconti...tanto che i "vetri opachi" si ottengono o con azione meccanica detta "sabbiatura" o per acidatura (acido fluoridrico...velenoso e corrosivo).

Ma sono casi limite che non dovrebbero verificarsi in un ambiente abitato ed in ogni caso non provocano "incrinature".

Il vetro è uno dei materiali più usati per conservare prodotti chimici che devono rimanere stabili.
 

lugligino

Membro Ordinario
Proprietario Casa
A volte capita che il telaio di una vetrina possa crepare il vetro. E' una situazione che si osserva comunemente, le crepe si presentano pulite e nette senza tracce di vetro schiacciato/frantumato come nel caso di urti. Le crepe si estendono da un lato del telaio ad un altro.
Se telaio e vetro formano un sistema troppo rigidamente connesso magari esposto al sole, il telaio, per effetto degli sbalzi di temperatura, si espande e contrae diversamente dal vetro creando tensioni capaci di creparlo. Si noti che più è grande la vetrina maggiori saranno le tensioni.
Questa situazione può essere attenuata creando una intercapedine per far scorrere il telaio durante l'espansione/restringimento. E' probabile che tale situazione sia il risultato di una costruzione non a regola d'arte della vetrina, oppure di un invecchiamento dei materiali nell'intercapedine (colla, stucco o simili) che avrebbero dovuto garantire una certa flessibilità per assorbire le tensioni.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
A volte capita che il telaio...
Non ho mai visto un telaio far "crepare" una vetrata ...salvo nell'atto del montaggio (per forzatura od operazione maldestra).

Il telaio ha certamente delle variazioni dimensionali ma le ha pure la lastra di vetro e mai nessuno le installa senza prevedere adeguata "aria".
Poi sarebbe ben strano che il fenomeno sia rilevato dopo 30anni e solo quando si sia deciso la cessazione.
 

lugligino

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Devo vivere in un posto nel quale circolano vetrai non molto pratici perché ho potuto osservare diverse vetrine con i vetri crepati. In effetti è un difetto che viene fuori presto, presente in vetrine nuove.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Quale locatario hai la custodia del bene e sei responsabile della sua integrità/conservazione salvo fatto fortuito (terremoto, tromba d'aria, cedimento strutturale etc) o doloso di terzi...o dell'errore progettuale/posa (a mio avviso inesistente dopo 30 anni)

Se non sei in grado di dimostrare quanto sopra cerca un accordo.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto