1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Cinziaf

    Cinziaf Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti! ho un inquilino da più di tre anni che non funzionando più lo scaldabagno, ha chiamato il tecnico autorizzato.Quest'ultimo ha sostituito la servovalvola dello stesso emettendo una ricevuta di € 90,00 ( chiamata, manodopera e pezzo di ricambio). Volevo sapere chi deve pagare io o l'inquilino?)
    Grazie!
     
  2. masagu

    masagu Membro Attivo

    Se è una spesa straordinaria tocca al proprietario.
     
  3. Certificatore

    Certificatore Membro Attivo

    Professionista
    Quasi normalmente risulterà a carico dell'inquilino, perchè bisogna vedere se ha effettuato le verifiche annuali dell'apparecchio. ...
     
  4. Cinziaf

    Cinziaf Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ma con lo scaldabagno non é obbligatorio fare i controlli annuali xchè non é la caldaia.
     
    A Fagiani Sarah piace questo elemento.
  5. Certificatore

    Certificatore Membro Attivo

    Professionista
    Hai ragione... scusa ... ritiro la grande bufala detta ... chiedo venia per l'errore ... non mi ero accorto ... scaldabagno ...:confuso:[DOUBLEPOST=1408819914,1408819841][/DOUBLEPOST]In ogni caso, anche se non necessario la verifica per i controlli obbligatori dei fumi, un controllo e pulizia andrebbe fatta per un corretto funzionamento ... :)
     
    A Fagiani Sarah piace questo elemento.
  6. Cinziaf

    Cinziaf Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ammesso che abbia fatto i controlli dovuti, la fattura emessa dal tecnico autorizzato, la devo pagare io o l'inquilino?
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se la usi tu posso anche essere d'accordo ma se è in dotazione ad un appartamento dato in affitto a terzi io ci andrei un pò cauto.
    In ogni caso leggi qui
    http://www.ilsole24ore.com/art/norm...ovi-libretti-giugno-125916.shtml?uuid=AB0yl96
    questo è meglio
    http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste...-il-controllo-annuale-delle-caldaie-1.8097028


    Quando l'inquilino ha preso possesso dell'appartamento, lo scadabagno era nuovo?
    Poi il contratto di locazione si riferisce solo ai muri dell'appartamento oppure è arredato?
     
    Ultima modifica: 25 Agosto 2014
  8. Cinziaf

    Cinziaf Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Lo scaldabagno aveva un paio d'anni e l'appartamento l'ho affittato senza arredamento
     
  9. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    La giurisprudenza ha avuto modo di chiarire che «non rientrano tra le riparazioni di piccola manutenzione a carico dell'inquilino a norma dell'articolo 1609, Codice civile quelle relative agli impianti interni alla struttura del fabbricato (elettrico, idrico, termico) per l'erogazione dei servizi indispensabili al godimento dell'immobile, atteso che, mancando un contatto diretto del conduttore con detti impianti, gli eventuali guasti manifestatisi improvvisamente e non dipendenti da colpa dell'inquilino per un uso anormale della cosa locata, devono essere imputati a caso fortuito od a vetustà e, pertanto, la spesa per le relative riparazioni grava sul locatore che, ai sensi dell'articolo 1575 n. 2, Codice civile, deve mantenere costantemente l'immobile in stato da servire all'uso convenuto» (Cassazione 19 gennaio 1989, numero 271).
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  10. Certificatore

    Certificatore Membro Attivo

    Professionista
    @JERRY48 : scusa, ma forse mi sfugge qualcosa ... la domanda di Cinziaf è sapere se lo scaldabagno, anche se ha fattole regolari manutenzioni e controlli, a chi spettano le spese...
    Ora in base al codice civile, il locatore deve disporre la cosa locata in condizioni di essere goduta ed il conduttore deve custodirla come un buon padre di famiglia.
    Ora risulta chiaro che l'apparecchio, perchè di questo si parla ... e non di impianto... deve essere manutenuto dal conduttore e pertanto, sino a quando la locazione ha effetto, il locatario deve effettuare le normali spese "per il godimento della cosa locata".
    Non conoscendo la sentenza che citi, credo che comunque, dalle tue parole, faccia riferimento alla riparazione dell'impianto, diversa dell'apparecchiatura.
    Ti pongo un esempio: se al locatario nell'uso dello scaldabagno capita di intasarsi di calcare, e non funziona più correttamente (mancata manutenzione e pulizia) ... chi paga la riparazione? ... ovviamente il conduttore.
    Se invece si fora la serpentina e necessita la sostituzione dell'apparecchio la spesa grava al locatore, così come se dovesse capitare un guasto all'impianto.
    Spero non aver capito male, ma mi trovi in disaccordo con la tua #9, ma non posso dare certezza, perchè come ripeto, non conosco la sentenza.:)
     
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    in pratica il conduttore ha l'obbligo di montare un filtro anticalcare a monte dello scaldabagno? E se, nonostante questo, con il trascorrere degli anni, e nonostante la pulizia periodica del filtro, lo scaldabagno non funzionasse più correttamente?
     
  12. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    A mio parere, citando impianto termico, si fa riferimento anche alla fonte primaria dello stesso, alla caldaia, apparecchio facente parte dell'impianto termico.
    Se il conduttore ha conservato in modo efficiente, tramite la manutenzione periodica, l'apparecchiatura termica, ha espletato esaurientemente i compiti a lui spettanti e pertanto non gli si può imputare la causa del guasto improvviso ed imprevedibile.
     
  13. Certificatore

    Certificatore Membro Attivo

    Professionista
    Ovviamente come giustamente ha data una semplificazione, @JERRY48, necesstia verificare che cosa ha provocato il malfunzionamento dello scaldabagno ... son un addolcitore, credo che le tubazioni dell'apparecchio rimangano pulite, ma ciò non toglie che essendo un componente meccanico, qualcosa si deteriora nel tempo ... e se l'eventuale guasto (non riparabile) non è imputabile al conduttore, allora necessita la sostituzione e questi rientra nelle incombenze del locatore.:)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina