• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

#1
Gentilissimi, Grazie per avermi accettato.
Ecco la mia domanda:
dal momento dello sfratto chi paga la tassa rifiuti?
Mi sembra intuitivo che l'inquilino sfrattato non sia più tenuto a pagarla dal momento in cui non risiede più nel locale.
Grazie
 
#2
La TA.RI è a carico del proprietario nel caso di un immobile a disposizione e con utenze attive.
Se così fosse e non prevedi di riaffittarlo a breve, ti consiglio di cessare le utenze.
Diversamente se non ci sono utenze attive la TA.RI non è dovuta, al tuo posto comunque farei una comunicazione all'ufficio tributi di competenza, comunicando gli estremi catastali dell'immobile, e che dalla data dello sfratto non ci sono utenze attive.
 

uva

Membro Senior
#4
Io suggerisco di leggere il regolamento comunale ed eventualmente rivolgere la domanda al Comune dove si trova l'immobile.

Perché la TARI è dovuta se è anche solamente ipotizzabile che l'unità immobiliare possa produrre rifiuti.

Quindi non basta vengano disdetti i contratti di fornitura delle utenze, se esistono i contatori che possono essere riattivati con nuovi contratti.
Dovrebbe essere priva di allacciamenti all'acquedotto, energia elettrica e gas; oltre ad essere completamente vuota (non ammobiliata).
 
#5
A Bologna se un'immobile non è abitato, anche ammobiliato, ma con almeno l'utenza luce staccata la TARI non è dovuta, quindi ogni volta che un locale veniva liberato facevo comunicazione all'ufficio tributi e nulla mi è contestato nel tempo.
Certo è opportuno verificare se tale disposizione è valida anche nel Comune ove è ubicato l'immobile oggetto della discussione
 
Piaciuto: uva

uva

Membro Senior
#6
è opportuno verificare se tale disposizione è valida anche nel Comune ove è ubicato l'immobile oggetto della discussione
Ho visto che @Comm. Martini scrive da Torino, dove forse si trova l'immobile in questione.

Siccome anch'io ho delle proprietà qui a Torino, mi sono informata qualche anno fa all'Ufficio Tributi per la TARI di un appartamento sfitto, vuoto, non arrredato, con i contratti delle utenze chiusi.

Dovendo tenerlo in quelle condizioni per circa 8 mesi (perché poteva interessare a miei parenti anziani in precarie condizioni di salute che pensavano di trasferirsi qui ma rimandavano la decisione) speravo di non dover pagare la tassa rifiuti.

Invece ho dovuto pagarla. Perché le utenze erano state disdettate dall'inquilino quando era andato via, ma c'erano i contatori dell'energia elettrica, del gas, e l'allaccio condominiale all'acquedotto.
 

uva

Membro Senior
#10
l'inquilino risiede ancora?
Nel primo post è specificato che l'inquilino sfrattato non è tenuto al pagamento della tassa rifiuti "dal momento in cui non risiede più nel locale".
E' ovvio che fino a quando lo occupa (ad esempio in attesa dell'esecuzione dello sfratto da parte dell'ufficiale giudiziario) la Tari è a suo carico.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve,dal 20 settembre 2017 sono venuto ad abitare con una famiglia a cui ho prestato la mia opera di badante per un loro cugino gravemente ammalato, che è deceduto dopo un mese,la famiglia di sua spontanea volontà mi fece la proposta di rimanere a vivere con loro fin quando non avrei trovato un'altra lavoro ma non mi avrebbero pagato per dare una mano in casa,mi dovevo accontentare di vitto e alloggio
moralista ha scritto sul profilo di luciano155.
ma non c'è neanche il profilo di luciano155
tanti auguri a tutti buone feste e tante belle cose lella
anche x marinarita grazie della comprensione ...comunque c'e' legge nuova x tutelare proprietari case ….noi alla fine da 1 giugno 2013 a 7 luglio 2017 mai pagato affitto 4 anni piu' spese tribunale avvocati tasse ...ecc. se pagava onestamente l'affitto tutti i mesi non sarebbe in questa situazione le lasciano meta' stipendio….tanti anni ...non so se ne valeva la pena non pagare l'affitto ….giustizia e' fatta
x uva ---finalmente finita con sentenza tribunale milano dato che la nostra inquilina aveva fatto 2 finanziarie …???? il 29 novmbre tribunale milano ci ha messo primi creditori sul quinto dello stipendio ...tutto specificato debiti avvocato 4 anni affitto mai pagato ….la tipa si e' presentata urlando ...la giudice ci ha inserito primi creditori prenderemo tutto da subito con quinto dello stipendo .finita bene kiss
Alto