1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mino1949

    mino1949 Nuovo Iscritto

    Buongiorno. Sono appena entrato in questo utile forum.
    Dunque ci sono un fratello ed una sorella in pessimi rapporti. Alla morte del padre (25 anni fa) si sono "accordati" in qualche modo per la successione assieme alla madre. Ora quando la madre (94 anni) non ci sarà più per certo il fratello inizierà azione di riduzione su una donazione fatta 5 anni fa dalla mamma alla figlia. Dato che la figlia si è sempre dichiarata pronta a riconoscere la quota di legittima al fratello su una valutazione equa dell'immobile avuto in donazione ma il fratello "romperà" per certo.. chi pagherà le spese le relative spese quali perizia del tribunale, spese legali, mancato godimento della casa che lui "occupa" abusivamente (..per ora assieme alla mamma che ne ha l'usufrutto) e che ha detto che non "lascerà mai" alla sorella??
    Grazie per la risposta. Mino
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Se ho capito bene si tratta di due fratelli che si troveranno ad affrontare l'eredità, alla morte della madre, dopo aver superato con fatica quella del padre 25 anni or sono. In mancanza di un accordo si apriranno dei contenzioso con relative spese, che evidentemente ricadranno su entrambi o comunque sui beni in eredità. Mi pare che ci sia una donazione fatta a lla sorella e una occupazione a nessun titolo da parte di un fratello. Se la madre arrivasse a pilotare l'accordo sarebbe meglio.
    Siccome il fratello vive con la madre, par di capire che non si possa imputare una "occupazione abusiva" come descrivi tu, la madre può, in vita, ospitare chi desidera.
    La donazione di 5 anni or sono, non è stata controbilanciata? Conviene trovare una merce di scambio per arginare le richieste del fratello. Di certo, che se non addiveniste ad un accordo, toccherà al fratello iniziare un'azione di rivalsa contro la sorella, facendo precise richieste. A quel punto o raggiungerete un accordo o andrete in giudizio con tutti i costi relativi, ognuno pagando i suoi professionisti.
     
    A mino1949 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina