1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. CAROL58

    CAROL58 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti,
    mio marito ha ricevuto in eredità dal padre 1/8 dell'appartamento in cui attualmente risiede la madre (ora proprietaria di 5/8 di esso). I rimanenti 2/8 sono stati ereditati dai 2 fratelli di mio marito. A chi spetta il pagamento dell'IMU?:soldi:
    Grazie.
     
  2. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Con l'ICI, la casa di proprietà, dove si aveva la residenza anagrafica era esente. L'IMU, invece si paga anche per la prima casa, con un meccanismo che a tutt'oggi, non è completamente chiaro. Detto questo, secondo il mio modo di vedere le cose, a tua madre , essendo residente in quell' immobile, per i suoi 5/8, si dovrebbe applicare l'aliquota dello 0,4 , con le dovute detrazioni. Per Voi figli eredi, dei 3/5, non essendo residenti, si dovrebbe applicare l'aliquota dello 0, 76. A queste aliquote, poi dovranno essere aggiunti eventuali maggiorazioni fatte dai Comuni.
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se quell'appartamento, come appare molto probabile, era la casa adibita a residenza familiare dei genitori, al coniuge, ossia alla madre, sono riservati i diritti di abitazione su quella casa e di uso sui mobili che la corredano, ex art. 540, secondo comma c.c.
    Pertanto la madre è l'unico soggetto passivo d'imposta, sia ai fini dell'IRPEF sia ai fini dell'Imposta municipale propria.
     
    A CAROL58 piace questo elemento.
  4. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Scusa celefini ma dissento, la madre ha il diritto di abitazione su quell'immobile e a prescindere dalla quota di proprietà spetta a lei il pagamento dell'imposta.
    Luigi
     
    A CAROL58 piace questo elemento.
  5. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Secondo me, il diritto di abitazione, cioè il diritto che si ha di continuare a vivere nell'immobile, detto anche tetto coniugale, è cosa diversa dal diritto di proprietà. Carol 58 , dice che il marito ed i fratelli del marito, hanno avuto un'eredità e quindi in possesso, dopo la morte del padre. Da tutto questo, desumo che è stata presentata la denuncia di successione ed i cespiti in oggetto, per quota parte, sono stati trasferiti agli aventi diritto. L'IMU colpisce la proprietà e non i diritti acquisiti, secondo le mie conoscenze.
     
  6. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Dal DECRETO-LEGGE 6 dicembre 2011 , n. 201
    Disposizioni urgenti per la crescita, l'equita' e il consolidamento
    dei conti pubblici.
    Quando si parla di IMU si precisa che: L'imposta municipale propria ha per presupposto il possesso di
    immobili
    di cui all'articolo 2 del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, ivi compresa l'abitazione principale e le pertinenze della stessa.
    Come si può vedere si parla di possesso e non di proprietà, questo lascia intendere (naturalmente per me) che l'IMU deve essere pagata da tutti i proprietari di immobili residenziali, commerciali e terreni agricoli, i titolari di diritti reali di godimento (usufrutto, uso, abitazione, superficie, enfiteusi), gli utilizzatori con contratti di leasing finanziario e i concessionari di beni demaniali. Quindi nel caso di immobile dato in affitto, a pagare l’IMU è il proprietario e non chi ci abita in affitto.
    Luigi
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti il successivo art. 3 indica, al primo comma:
    "Soggetti passivi dell'imposta sono il proprietario di immobili di cui al comma 2 dell'articolo 1, ovvero il titolare del diritto di usufrutto, uso o abitazione, enfiteusi, superficie, sugli stessi, anche se non residenti nel territorio dello Stato o se non hanno ivi la sede legale o amministrativa o non vi esercitano l'attività".
    Pertanto si ribadisce: se esiste un titolare di diritto reale diverso dalla proprietà, è solo questo titolare il solo soggetto passivo dell'imposta. E questo anche ai fini dell'IRPEF.
     
  8. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    giuro che ancora non si capisce! o almeno io non ho capito. ovvero: ci sono innumerevoli case ricevute in eredità di proprietà di vari figli, genitori, sorelle e fratelli per quote parte. Case che volenti o nolenti ci abita solo un erede, ovvero ha una quota parte ed il possesso. Se ha il possesso dovrà pagare sicuramente lui, da quel che si è capito, l' IMU, come, sicuramente, prima casa. Certamente è giusto che la paghi intramente chi la gode avendo anche una quota parte di proprietà. E' così?
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No, non è così. Il comproprietario paga sempre in ragione della propria quota di proprietà, indipendentemente da chi abiti le varie case ricevute in successione ereditaria. Con l'eccezione (unica) della casa adibita a residenza familiare dai coniugi, dato che su quella il coniuge superstite ha, per legge, il diritto di abitazione. Su quella casa, pertanto, è solo il coniuge superstite che è tenuto al pagamento dell'imposta.
     
  10. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ricapitolando: io ho 1/3 di casa, 1/3 ha mio fratello ed un altro terzo ha mia sorella. la casa è abitata da mia sorella, l'IMU come funziona? è una prima casa solo per il terzo di mia sorella allo 0,4% mentre gli altri terzi vanno al 7 etc.?
    (scusate la mia ottusità...)
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Tua sorella pagherà la sua quota, e se ha la residenza comprovata dall'iscrizione anagrafica in quell'abitazione, pagherà con l'aliquota ridotta e con le detrazioni previste. Tuo fratello e tu pagherete le vostre quote all'aliquora maggiorata prevista per le abitazioni diverse da quella "principale" e senza nessuna detrazione.
     
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ho finalmente capito. A questo punto una cosa che sicuramente interesserà tutti quelli che hanno delle parti di proprietà: colui che vive nell'immobile generalmente si farà carico della tassa, ovvero la pagherà tutta lui come accordi presi. Si dovrà fare un versamento per ogni nome? o sarà sufficiente pagare la tassa interamente con le giust quote così come hai indicato bene nella risposta esauriente qui sopra?
     
  13. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    io ci sto "provando" lo ammetto. Girando qui là nei post in questi giorni c'era sempre questa frase: "dichiara e paga chi ha un diritto reale di godimento sull'immobile[/quote]"
    sarebbe bello e giusto così, il diritto reale di godimento mi pare differente dal diritto legale...non mi sto arrampicando sugli specchi...colui che ha il reale godimento dovrebbe pagare, così come recita la legge.
    sarebbe, se così come mi hai risposto non è, da andare fino in cassazione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina