• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Maria bis

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti,

chiedo il vostro aiuto ed un consiglio riguardo il consuntivo e nello specifico per le spese di portineria del condominio dove sono residente e proprietaria a Milano. Gradirei sapere perché nella voce spese per la portineria affidata totalmente ad una cooperativa viene suddivisa in questo modo:

  • Pulizia e rotazione sacchi al mese 366,00 lorde
  • Servizio portierato al mese 1537,20 lorde
  • Prestazioni occasionali svolte presso il condominio… (pulizia scala) 800,00 all’anno deliberate dal condominio in quanto la custode reclamava uno stipendio alquanto risicato per i lavori da fare in mezza giornata, vale a dire pulizia di una scala, posta, riordino e lavaggio bidoni spazzatura, pulizia strada e cortile con qualche pianticella.
Sapendo che la busta paga della custode è di 1537,20 euro lorde al mese + circa 50,00 euro al mese per la pulizia della scala da effettuarsi fuori dall’orario di lavoro, mentre il lavoro per rotazione scacchi, riordino e lavaggio bidoni, pulizia strada e cortile è a carico della stessa custode e solo il trasporto dei bidoni su strada viene, dalla cooperativa, affidata ad un uomo di fiducia esterno.

Il mio dubbio sorge quest’anno in quanto tempo fa ne parlai con il consigliere (che viene nominato sempre presidente) e guarda caso mentre in tutti gli altri anni la fattura che indicava la voce “Pulizia scale…366,00 mensili) quest’anno viene modificata in “Pulizia e rotazione sacchi…366,00 mensili).

Personalmente sono ignorante in queste cose, ma qualcosa mi sfugge, perché il condominio deve pagare una elemosina di 800,00 euro all’anno per una pulizia delle scale, quando allo stipendio della custode si potrebbe tranquillamente aggiungere un totale di 4.392,00 lorde fatturato come "Pulizia e rotazione Sacchi...oppure come Pulizia scale dichiarato negli anni precedenti" che vanno a coprire le mansioni sopra descritte?

Chiedo gentilmente supporto al forum e indicazioni su cui posso ragionare e chiarire i miei dubbi.

Grazie.

Maria bis.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Intanto se le spese sostenute sono ricavate dalle fatture pagate alla cooperativa (anche per il portierato) non è certamente vero che la custode percepisce 1537,20 euro al mese, ma probabilmente la cooperativa la paga molto meno fatturando al condominio quella cifra.
Il rapporto giuridico del condominio è direttamente con la cooperativa che fornisce il servizio e non con la custode. Anche gli importi di 366 euro/mese per il servizio dei rifiuti e quello di 800 euro all'anno per la pulizia scale vanno alla cooperativa, che emette fattura al condominio. Quanto poi paga gli addetti che lo fanno è affar loro.
Pertanto stai confondendo quello che il condominio paga alla cooperativa con quello che percepisce la signora addetta alla custodia, che non è un problema di voi condomini, ma solo del rapporto che c'è tra la signora stessa e la cooperativa.
L'importante è che il lavoro venga svolto bene e che il condominio sia in ordine e con le scale pulite ad un costo accettabile che viene preventivato ed accettato dall'assemblea dei condomini che delibera l'affidamento dell'incarico a maggioranza, quindi anche con il tuo voto.
Per il resto, quello che percepisce effettivamente la portinaia non è un vostro problema e su cosa c'è scritto nelle fatture si possono chiedere chiarimenti all'amministratore; non al consigliere che non ha alcuna connotazione giuridica, né alcun potere (se non conferito espressamente dall'assemblea).
Se poi sei contraria al fatto che quel consigliere faccia anche il presidente perché non ti proponi tu come presidente alla prossima assemblea ?
 

Maria bis

Membro Junior
Proprietario Casa
Mi scusi Mapeit, forse mi sono espressa male, ma gli 800,00 euro annuali li paga a parte il condominio come prestazioni occasionali svolte presso il condominio, perciò oltre a pagare pulizia e rotazione sacchi + servizio portierato alla cooperativa paghiamo anche 800 euro per la pulizia delle scale che sarebbe compreso nel servizio offerto dalla Cooperativa o sbaglio? Lei mi dirà che 50 euro al mese sono ridicole e potrei passarci sopra....il punto è che a me spiace che la custode venga trattata ingiustamente in quanto ritengo che lo stipendio che in fondo le viene riconosciuto non è giusto e debba accontentarsi di arrotondare accontentandosi in fondo della nostra elemosina.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Il servizio offerto dalla cooperativa è quello che avrà concordato l'amministratore. Se il servizio di pulizia scale è compreso bisognerebbe chiederlo a lui che ha firmato il contratto con la cooperativa, non al forum.
La custode è una incaricata della cooperativa ed ogni considerazione che si può fare sul suo effettivo ricavato dal lavoro che svolge per la cooperativa stessa (giusta o sbagliata) esula dall'amministrazione condominiale. E' solo una questione etica.
L'assemblea può decidere quello che vuole. Se la maggioranza è contenta di lei e vuole retribuirla più lautamente, può decidere anche di farla assumere direttamente dal condominio sobbarcandosi stipendio, contributi, 13ma, TFR, ferie, compenso al consulente del lavoro per buste paga e 770 ecc. spendendo certamente almeno il doppio di ciò che spendete adesso.
Se avete deciso di affidarvi alla cooperativa lo avete fatto per risparmiare e quindi è del tutto inutile lamentarsi ora se la custode percepisce poco. Sono condizioni usuali per chi opera all'interno delle cooperative, purtroppo per loro.
Comunque tutti questi discorsi si possono fare in assemblea e chi deve chiarire tutti i dubbi è solo ed esclusivamente l'amministratore.
 

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
spendendo certamente almeno il doppio di ciò che spendete adesso.
La cooperativa con 1.969,87 €/mese, che equivalgono a 23.638,44 €/anno, deve pagare la dipendente, pagare i costi della gestione della cooperativa stessa e conservare un margine di guadagno.
Credo che un portiere che fa pulizia scale, pulizia finestre scale, rotazione bidoni e pulizia cortile, lavori di piccolo giardinaggio, servizio posta e di guardiola con orario distribuito su 5 giorni e mezza giornata il sabato, con diritto di abitazione costi almeno 36./42.000 €/ anno. E quando gode del periodo di ferie, oppure cade in malattia, deve essere sostituito da un free lance. Se poi va in infortunio pratica INAIL.
 

Maria bis

Membro Junior
Proprietario Casa
Si, ho capito il suo ragionamento, ritengo doveroso specificare che la custode lavora mezza giornata tutti i giorni compreso il sabato e non ha diritto all'abitazione.
Comunque il condominio ha deciso di rivolgersi alla Cooperativa quando il custode fisso con diritto di abitazione è andato in pensione dopo un periodo di malattia durato anni, stranamente qualche mese dopo la pensione è rifiorito ed è subentrata la nuova custode che invece lavora e merita il suo stipendio, per questo motivo non trovo nè dignitoso nè etico sfruttarla in questo modo perchè, come sempre, a pagare sono i ceti deboli, quelli che per vivere devono lavorare
Ho capito che la Cooperativa deve riservare il suo margine di guadagno, ma 4.392,00 all'anno mi sembrano un po' tantini...del resto ho provato a parlarne con l'amministrazione ma si rifiuta di chiarire il dettaglio.
 

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho capito che la Cooperativa deve riservare il suo margine di guadagno, ma 4.392,00 all'anno mi sembrano un po' tantini...del resto ho provato a parlarne con l'amministrazione ma si rifiuta di chiarire il dettaglio.
Sei un' assistente sociale ? L'addetta alle pulizie è dipendente o socio della cooperativa ?
In quest'ultima caso a fine anno dovrebbe partecipare alla eventuale distribuzione del profitto.
 

Maria bis

Membro Junior
Proprietario Casa
Non sono un'assistente sociale, solo non mi piace l'ingiustizia sia sociale che personale e cerco di fare le cose nel modo più corretto che mi è possibile umanamente parlando. L'addetta alle pulizie comunque è una dipendente della cooperativa scelta dal condominio e su base contrattuale l'abbiamo proposta alla Cooperativa che non ha rifiutato.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Siete stati voi condomini a decidere di affidarvi alla cooperativa per l'assunzione della portinaia. Adesso mi sembra eccessivo, aldilà della questione etica, che siate voi condomini a decidere anche quanto la cooperativa debba retribuire la custode e quanto debba riservare per sé come margine di profitto. L'assemblea ha scelto la soluzione più conveniente per il condominio, ma se tu riuscirai a far cambiare idea alla maggioranza dei condomini (ne dubito assai) potrete sempre decidere quale debba essere la sua retribuzione, fermo restando che la cooperativa riverserà su di voi il maggior costo e il suo dovuto margine di profitto.
 

BJMAKER

Nuovo Iscritto
Professionista
Non sono un'assistente sociale, solo non mi piace l'ingiustizia sia sociale che personale e cerco di fare le cose nel modo più corretto che mi è possibile umanamente parlando. L'addetta alle pulizie comunque è una dipendente della cooperativa scelta dal condominio e su base contrattuale l'abbiamo proposta alla Cooperativa che non ha rifiutato.
Mettiti l'anima in pace
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
  • Pulizia e rotazione sacchi al mese 366,00 lorde
  • Servizio portierato al mese 1537,20 lorde
  • Prestazioni occasionali svolte presso il condominio… (pulizia scala) 800,00 all’anno deliberate dal condominio in quanto la custode reclamava uno stipendio alquanto risicato per i lavori da fare in mezza giornata, vale a dire pulizia di una scala, posta, riordino e lavaggio bidoni spazzatura...


Rilevo un inadeguato uso della terminologia ed errata spiegazione...o vi sarebbero alcuni "illeciti".

Se la "custode" è dipendente della cooperativa non può percepire alcun compenso per

ma gli 800,00 euro annuali li paga a parte il condominio come prestazioni occasionali svolte presso il
prestazioni occasionali nel Condominio per pulizie "quotidiane".

Limitatamente alle cifre 50 euri/mese non sono 800annui , e non si comprende da dove ricavi che la cooperativa abbia un margine di utile di
Ho capito che la Cooperativa deve riservare il suo margine di guadagno, ma 4.392,00 all'anno mi sembrano un po' tantini.
 

Maria bis

Membro Junior
Proprietario Casa
Forse mi sono espressa male:
la custode oltre ad uno stipendio base di 1537,20 euro lorde mensili che viene erogato dalla Cooperativa, percepisce a parte una retripuzione di 800,00 euro all'anno come prestazione occasionale per la pulizia delle scale che pulisce a parte dall'orario di lavoro come custode petr il lavaggio delle scale che effettua per due ore settimanali.
Per questo motivo non mi spiego come mai i famosi 366,00 mensili che secondo la dichiarazione della Cooperativa vanno a coprire anche il lavaggio delle scale non sono percepite dalla stessa custode.
A mio modesto parere, in buona sostanza, la custode viene retribuita secondo la dichiarazione della busta paga solo come "servizio di portierato" comprensivo solo di cura della portineria e ritiro posta. Invece, malgrado tutto svolge anche lavori come pulizia generale del condominio, innaffimenti piccolo giardino, rotazione sacchi e lavaggio bidoni. Per questo motivo la sua insoddisfazione reclamata per l'esiguo stipendio ha convinto l'amministratore a considerare una quota aggiuntiva per il lavaggio delle scale, pensando così di accontentarla con il consenso del condominio.
Ma la mia considerazione è questa: nel momento in cui dovesse dimettersi, quali sarebbero le conseguenze del condominio?
 

Maria bis

Membro Junior
Proprietario Casa
Gentilissimo Dimaraz,
se ho ben capito, l'amministrazione consiglia al condominio di sobbarcarsi un'altra quota per accontentare la custode...., la Cooperativa riesce con la strategia della quota "pulizia e rotazione sacchi" a realizzare il suo utile e utilizzarlo come meglio crede....quindi nel momento in cui la custode dovesse dimettersi sarebbe costretta a discutere con la Cooperativa per avere soddisfazione dei suoi diritti, magari rivolgersi ad un legale e perdere la causa.....
sbaglio? Solo vorrei capire il ruolo dell'amministrazione se a suo parere è stato di buon senso.
Grazie per una cortese risposta.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Il "buon senso" di un Amministratore di Condominio è in primis quello di agire negli interessi di chi gli paga il compenso...magari rifuggendo o sconsigliando le cose troppo a buon mercato...ma certamente non deve fare il "samaritano" con il portafoglio degli altri.

Ma ancora di più deve preoccuparsi di non infilarsi in comportamenti/scorrettezze normativo giuridico che possano creare danno al Condominio stesso.

Ripeto evidenziato: non si possono liquidare somme per "prestazioni occasionali" di pulizie ogni mese di un anno.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Ma la mia considerazione è questa: nel momento in cui dovesse dimettersi, quali sarebbero le conseguenze del condominio?
La cooperativa ha stipulato con il condominio un contratto con il quale si impegna a fornire un servizio e non un contratto "ad personam" in cui si impegna a fornire quella custode. Nel caso l'attuale persona si dovesse dimettere, la cooperativa fornirà un'altra custode a sua discrezione per adempiere a quanto convenuto.
E' proprio questo il vantaggio di rivolgersi ad una cooperativa di servizi rispetto a quello di assumere direttamente una persona. Vuoi una malattia, vuoi una gravidanza, vuoi le ferie, vuoi il congedo matrimoniale ... la cooperativa fornisce ugualmente il servizio. nel caso di una dipendente assunta, invece, è il condominio nella persona dell'amministratore che deve provvedere ad assumere un sostituto.
Per quanto riguarda l'osservazione di Dimaraz concordo in pieno. Che prestazione occasionale è quella retribuita con un fisso mensile ? In caso di un controllo dell'INPS o di un ispettore del lavoro, sareste di sicuro soggetti ad una sanzione.
 

Maria bis

Membro Junior
Proprietario Casa
E' tutto chiarissimo, grazie per l'aiuto Dimaraz, mi ha chiarito le idee, e grazie anche agli altri che hanno partecipato alla discussione.
 

Maria bis

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno Dimaraz e Mapeit,
ho parlato con alcuni condomini e mi dicono che per quanto riguarda le prestazioni occasionali della custode sono pagate come "ritenuta d'acconto" quindi per loro è tutto regolare.
Secondo voi è regolare cosi?
Grazie per una cortese risposta.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
La ritenuta d'acconto non è un tipo di prestazione, ma un sistema di prelievo fiscale che opera il sostituto di imposta (datore di lavoro) a carico del soggetto che esegue per suo conto una prestazione e che viene da questi retribuito. Probabilmente si tratta di una "prestazione occasionale", cosa che ai fini giuslavoristici non può sussistere se la prestazione diventa "abituale" (come già ti ha spiegato Dimaraz).
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
le prestazioni occasionali della custode sono pagate come "ritenuta d'acconto"...
Le "prestazioni occasionali" tali devono essere.
La norma spiega che non possono essere "occasionali" le pulizie che vengono eseguite più volte per tutto l'anno.

Liquidare in tal modo espone tutto il Condominio a gravi conseguenze.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Principia ha scritto sul profilo di Gianco.
Giaco ho letto che sei professionista che lavoro fai? Potrei contattarti telefonicamente se sei in tecnico?
Buongiorno,

Chiedo a questo forum una delucidazione per un contratto di affitto casa.

Sto per affittare una casa dal 21 ottobre di quest' anno, ho optato per la cedolare secca, quando e come dovrei versare la tassa del 21% ? E poi come funzioneranno i vari versamenti per l'anno prossimo?

Vi ringrazio per la risposta
Alto