• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Ornella Cerini

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno, chiedo chiarimenti in merito alla consegna delle chiavi di casa (porta blindata) all'inquilino.
Questi vive da solo e non avendo attualmente altri nominativi da contattare in caso di urgenza, vorrei capire come agire affinché i soccorsi non debbano scardinare la porta.
Ovviamente sto parlando di urgenze del tipo primo soccorso da richiesta d'aiuto dell'inquilino, principio d' incendio, etc.
È possibile chiedere all'inquilino un nominativo/recapito telefonico del parente possessore delle chiavi di scorta?
I danni che potrebbero essere causati alla porta sarebbero a carico di ...?
Quando sono state installate le porte i posatori mi hanno consegnato le password con i codici validi per eventuali copie di altre chiavi.
Chi conserva queste card: proprietà o inquilino?
Grazie a tutti per i chiarimenti.
 

BJMAKER

Nuovo Iscritto
Professionista
Puoi chiedere un nome e se vuole può dartelo, senza obblighi
Qualunque danno arrecato alla porta in caso di malore, rottura della chiave o furto con scasso. Sono a carico suo come da contratto di affitto
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
come agire affinché i soccorsi non debbano scardinare la porta.
Puoi accordarti con l'inquilino (specificandolo con apposita clausola contrattuale) in modo che ti lasci una copia delle chiavi che custodirai in busta chiusa sigillata e controfirmata, da aprire soltanto in caso di necessità urgente.

Ne abbiamo parlato in questa discussione:
(post n. #19 - #21 - #23 - #25)
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Qualunque danno arrecato alla porta in caso di [...] furto con scasso. Sono a carico suo come da contratto di affitto
Solamente se l'evento dipende da una sua negligenza o imprudenza. Non è a suo carico se ha adottato tutte le cautele ragionevolmente utili a impedire l’ingresso di malintenzionati e a proteggere la casa con il suo contenuto, o se si è verificato un caso fortuito. Come prevede l'art. 1588 c.c.
 

Ornella Cerini

Membro Junior
Proprietario Casa
Solamente se l'evento dipende da una sua negligenza o imprudenza. Non è a suo carico se ha adottato tutte le cautele ragionevolmente utili a impedire l’ingresso di malintenzionati e a proteggere la casa con il suo contenuto, o se si è verificato un caso fortuito.
"Se si è verificato un caso fortuito"... Un malore viene classificato come tale?
 

Ornella Cerini

Membro Junior
Proprietario Casa
"Se si è verificato un caso fortuito"... Un malore viene classificato come tale?
L'assicurazione risponde in caso di furto, ora mi accerto per altre clausole anche perché ha avuto un malore che per fortuna ha visto l'intervento immediato di un amico passato a fargli visita e non so se in futuro potrò contare ancora sulla provvidenza.
 

Elisabetta48

Membro Senior
Chi conserva queste card: proprietà o inquilino?
Il proprietario. Tu devi sapere quante copie delle chiavi ci sono in giro: se consegni due mazzi all'inquilino, due mazzi questo ti dovrà restituire senza il dubbio che ce ne siano altre copie in circolazione.
Quanto alle chiavi di scorta segui il consiglio di @uva: anche io ho sempre fatto così e a volte è stato utile. Abbiamo aperto la porta previa verifica che la busta era ancora sigillata e dopo il mazzetto di scorta l'abbiamo richiuso in una nuova busta.
 

Ornella Cerini

Membro Junior
Proprietario Casa
Il proprietario. Tu devi sapere quante copie delle chiavi ci sono in giro: se consegni due mazzi all'inquilino, due mazzi questo ti dovrà restituire senza il dubbio che ce ne siano altre copie in circolazione.
Quanto alle chiavi di scorta segui il consiglio di @uva: anche io ho sempre fatto così e a volte è stato utile. Abbiamo aperto la porta previa verifica che la busta era ancora sigillata e dopo il mazzetto di scorta l'abbiamo richiuso in una nuova busta.
È la soluzione adottata fino ad ora.
Purtroppo ora questo inquilino è sul piede di guerra per vicessitudini varie di convivenza e pretende la restituzione (anche se meno di una settimana fa ha accusato un malore dovuto alla patologia cronica di cui soffre, malore che ha richiesto anche l'intervento del 112).
 

Ornella Cerini

Membro Junior
Proprietario Casa
Puoi accordarti con l'inquilino (specificandolo con apposita clausola contrattuale) in modo che ti lasci una copia delle chiavi che custodirai in busta chiusa sigillata e controfirmata, da aprire soltanto in caso di necessità urgente.

Ne abbiamo parlato in questa discussione:
(post n. #19 - #21 - #23 - #25)
All'atto del contratto non era ancora single e di sua spontanea volontà mi aveva lasciato le chiavi "perché non si sa mai".
 

Elisabetta48

Membro Senior
pretende la restituzione
Se ora l'inquilino ha solo un mazzo di chiavi potrebbe chiederti il secondo mazzo proprio per affidarlo a un amico che possa entrare in caso di bisogno. Forse potresti fare così: con la card ti vai a fare una copia che trattieni tu e a lui dai il secondo mazzo. Non so se è percorribile: sigillare la busta direttamente presso il fabbro che ti fa la copia con tanto di data (magari con anche il timbro del fabbro di traverso sullo scotch???) e spillare alla busta lo scontrino del lavoro fatto così che si veda che la copia non è mai stata in circolazione. Solo in caso di emergenza aprirai la busta, ma a quel punto penso che dovrebbe esserti grato.
 

Ornella Cerini

Membro Junior
Proprietario Casa
Se ora l'inquilino ha solo un mazzo di chiavi potrebbe chiederti il secondo mazzo proprio per affidarlo a un amico che possa entrare in caso di bisogno. Forse potresti fare così: con la card ti vai a fare una copia che trattieni tu e a lui dai il secondo mazzo. Non so se è percorribile: sigillare la busta direttamente presso il fabbro che ti fa la copia con tanto di data (magari con anche il timbro del fabbro di traverso sullo scotch???) e spillare alla busta lo scontrino del lavoro fatto così che si veda che la copia non è mai stata in circolazione. Solo in caso di emergenza aprirai la busta, ma a quel punto penso che dovrebbe esserti grato.
L'inquilino è già in possesso di un doppio mazzo.
La ringrazio per il consiglio.
 

casanostra

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Puoi accordarti con l'inquilino (specificandolo con apposita clausola contrattuale) in modo che ti lasci una copia delle chiavi che custodirai in busta chiusa sigillata e controfirmata, da aprire soltanto in caso di necessità urgente.
Concordo, è il mio modo di operare.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
tenersi sempre una copia delle chiavi in busta sigillata e firmata dall'inquilino sul lembo di chiusura. Tenersi anche la tesserina o i codici per fare i duplicati.
Secondo me è opportuno che questa procedura sia precisata in apposita clausola del contratto di locazione firmato dalle parti.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Principia ha scritto sul profilo di Gianco.
Giaco ho letto che sei professionista che lavoro fai? Potrei contattarti telefonicamente se sei in tecnico?
Buongiorno,

Chiedo a questo forum una delucidazione per un contratto di affitto casa.

Sto per affittare una casa dal 21 ottobre di quest' anno, ho optato per la cedolare secca, quando e come dovrei versare la tassa del 21% ? E poi come funzioneranno i vari versamenti per l'anno prossimo?

Vi ringrazio per la risposta
Alto