• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

moralista

Membro Senior
Professionista
Un conoscente mi ha chiesto una perizia per la banca per un prestito per l'acquisto di un piccolo immobile commerciale, leggendo il preliminare di acquisto, il valore concordato è di 25.000,00 €. leggendo e esaminando la documentazione catastale il reddito ammonta a 90.000,00 €. quali rischi incorre l'acquirente nei confronti dall'Agenzia delle Entrate, il Notaio dovrebbe avvertire se è fattibile, un atto simile prima di fare altre spese, ed un eventuale accertamento dell'Agenzia delle entrate quali rischi incorrono e se sono solidali fra i partecipanti
 

GIUSEPPE DI MASSA

Nuovo Iscritto
Professionista
Sicuramente ci sarà un accertamento da parte dell'Agenzia delle Entrate, salvo che nel rogito non sia indicato che la parte acquirente paga le imposte sul valora catastale e non sul reale prezzo d'acquisto.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
E credo che la perizia abbia anche il fine di giustificare un eventuale prezzo di acquisto inferiore al valore catastale, e che vista la entità della differenza non si intenda pagare le imposte sul valore catastale
 

griz

Membro Storico
Professionista
la perizia in situazioni del genere si fa giurata anche per dimostrare ilo valore reale rispetto al catastale, con una differenza così però devono esserci argomentazioni importanti, altrimenti l'accertamento ci sarà, soluzione potrebbe essere pagare le imposte sul valore catastale
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
La regola del prezzo-valore si applica alle cessioni nei confronti di persone fisiche che non agiscono nell'esercizio di attività commerciali, artistiche o professionali, aventi come oggetto immobili a uso abitativo e relative pertinenze.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Nel mio caso posso fare una perizia di 100.000,00€. e dichiarare in atto quanto veramente pagato e con preliminare registrato di 25.000,00€- cosa vanno incontro i miei clienti.
non vorrei autodenunciarli
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Nel mio caso posso fare una perizia di 100.000,00€. e dichiarare in atto quanto veramente pagato e con preliminare registrato di 25.000,00€- cosa vanno incontro i miei clienti.
non vorrei autodenunciarli
Certamente sarà oggetto di verifica da parte dell'Ufficio se non viene dimostrata la fondatezza di questa di differenza di valore. Certamente saranno chiamati a pagare la differenza fra il valore certificato e quello dichiarato oltre alle sanzioni.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Grazie, ma non mi convince, se paga una cifra concordata devo essere tassata per una cifra superiore boh
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Grazie, ma non mi convince, se paga una cifra concordata devo essere tassata per una cifra superiore boh
Se dichiarare un valore inferiore rispetto a quello di mercato sarebbe un'operazione che tutti o quasi perseguirebbero stante il fatto che risparmierebbero una marea di soldi per registrazione e per tassazione in proporzione al valore o al suo incremento rispetto all'atto precedente. Equivarrebbe a legalizzare l'evasione fiscale.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
boh, quando una cosa non mi convince mi in****o, se non riesco a risolverla
localino ereditato e abbandonato, dopo anni riescono a venderlo, che solo i cani poteva andare, ed è stato venduto proprio per mettere i cani in esposizione, mi trovo a fare una perizia da cani, per dimostrare che è stato svenduto, onde evitare di pagare tasse 🔫
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Difatti solo allegando una perizia giurata che stabilisca un valore inferiore a quello di mercato, l'ufficio difficilmente procede ad un accertamento di valore.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Ho era questo che volevo sentire, per Calasetta ci sono novità?
anche se la differenza è enorme, non come farò a farla combaciare e credibile!:torta:
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

rpi
Buonasera, un fondo parte magazzino e parte garage è stato adibito ad abitazione, tramite CILA, avendo denunciato l'abuso al comune, questo ci ha dato ragione mantenendo le originarie categorie C/6 e C/2. Nonostante ciò il proprietario lo ha affittato ad una famiglia. A chi dobbiamo rivolgerci, Vigili urbani o denunciare il proprietario alla Magistratura?. Grazie, cordiali saluti.
buongiorno a tutti ho stipulato un contratto preliminare per l acquisto di un immobile definito chiavi in mano con scritto che sarebbe stato finito il giorno 31 maggio 2019 ovviamente d accordo con l imprenditore.Ad oggi 22 giugno 2019 la casa non e ancora finita ed ora l'imprenditore vuole una proroga del contratto a fine luglio 2019 qualcuno sa cosa mi comporta questa proroga?cioè dovrei firmarla?e perché la vuole?
Alto