1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. top70

    top70 Nuovo Iscritto

    salve sono abbastanza disperato, nel senso che 3 anni fa ho acquistato un appartamento nel quale nel periodo tra il compromesso e il contratto di acquisto si è verificato un problema di umidità in una stanza. mi era stato detto che era una cosa da poco.. ed ho risolto facendomi firmare dal costruttore un'accessoria dichiarazione di responsabilità a risolvere il problema in tempi rapidi ed a proprie spese. la cosa purtroppo è andata avanti nel seno che il problema deriva probabilmente dal terrazzo sovrastante e nel momento in cui piove molto si ripresenta. la ditta costruttrice è sempre venuta ed ha sempre effettuato dei lavori però deduco non sufficienti. ora ero in fase di vendita dell'appartamento e si è ripresentato il problema, è giunto il momento di far causa? a chi, alla ditta ai proprietari dell'appartamento sovrastante? che possibilità ho? posso chiedere i danni anche per il logorio e/o per la mancata vendita? premetto che è una piccola zona dell'appartamento. vi ringrazio in anticipo per i consigli.
     
  2. torello

    torello Nuovo Iscritto

    Il D.Lgs. 122/2005 ( art. 3 ) pone a carico del costruttore l'obbligo di stipula di una polizza assicurativa indennitaria decennale a beneficio dell'acquirente e a copertura dei danni materiali e diretti e diretti all'immobile, compresi i danni a terzi, ai sensi dell'art. 1669 cod. civ., che derivino da rovina totale o parziale, oppure da gravi difetti costruttivi delle opere, per vizio del suolo o per difetto di costruzione. Per gravi difetti comprendono anche le cattive impermealizzazioni.

    Mi è successa una cosa analoga alla tua e ho inviato al costruttore una raccomandata con ricevuta di ritorno in cui lo invitavo ha provvedere entro un " termine preciso " di giorni a riparare al danno. Non avendo avuto esito la prima raccomandata ne ho mandata una seconda in cui gli comunicavo che se entro la tale data non risolveva la situazione in modo definitivo mi sarei rivolta ad un legale che a sua volta si sarebbe avvalso di un tecnico per quantificare il danno. Naturalmente gli ho scritto che tutte le spese sarebbero poi state a suo carico. La ditta costruttrice questa volta si è adoperata in modo serio a rifare la pavimentazione della terrazza ( sempre di mia pertinenza ) sovrastante il mio appartamento e non si sono più verificati episodi di infiltrazione d'acqua.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina