• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

nico91

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buonasera,

ho ricevuto in eredità insieme ad altri due eredi un immobile. Al catasto risultano due appartamenti, poiché oltre 50 anni fa risultava così. Poi sono stati fatti i lavori ad opera del defunto, in data non nota. Il notaio, ai fini della divisione, al suggerito al professionista incaricato di fare una cila per fusione in sanatoria.

Ora il professionista mi chiede di indicare per forza una data in cui sono stati effettuati i lavori.

Ora vorrei chiedere: posso mettere una data approssimativa, magari facendo un'attestazione da parte degli altri due eredi (io 50 anni fa non ero ancora nato)?

Il professionista non è d'accordo...dicendo di mettere una data recente.
 

griz

Membro Storico
Professionista
la data che indicherete ha un'importanza molto relativa e essendo una sanatoria per una fusione direi che non è importante, il tecnico suggerisce una data recente così da avere senso da parte di chi si dichiara proprietario, di fatto state dichiarando un abuso che sanate
 

Maiferma

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ciao @nico91 mi trovo nella tua stessa situazione. volevo chiederti, hai risolto? Io non ho ancora chiaro come procedere. Se hai qualche suggerimento , per piacere potresti condividerlo? Grazie
 

nico91

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Nonostante il parere di altri due professionisti e del notaio che dicevano di mettere la data vecchia ossia cinquant'anni fa, il geometra che mi seguiva non voleva procedere in tal senso. Pertanto sono stato costretto a revocargli l'incarico per darlo a un altro
 

nico91

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
No nessuna rettifica. Bisogna solo pagare la sanatoria al comune. Che nel mio caso è di circa 1000 euro.
 

Maiferma

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Io ho già fatto tutto a livello di sanatoria, ma adesso con il catasto devo riaprire le successioni perchè la stanza sanata non era accatastata.
 

Maiferma

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Allora, io ho già fatto accatastare la stanza ma l'hanno intestata ai miei genitori. Poichè un genitore è morto nel 1991 e l'altro nel 2019 per le quali avevamo già fatto le successioni, il catasto dice che bisogna modificare le due successioni e fare l'accorpamento con il resto della casa perchè tutto risulti intestato a noi eredi... Quanrto mi costa? Ti risulta che sia così? Ci sono alternative secondo te?
 

nico91

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
A me per un ripostiglio hanno posto la stessa cosa, ossia intestarla al de cuius. Ma i costi non ti so dire, non me ne intendo. Al momento non ho fatto nulla.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Se hai una buona scusa, non usarla mai.
Se hai una buona scusa, non usarla mai.
Alto